Virus, Tamponi, Mascherine = Epidemie ?…. NO !

Le MASCHERINE AUMENTANO i CONTAGI in SALA OPERATORIA
“Come persona che ha frequentato la facoltà di medicina, sono rimasta scioccata quando ho letto lo studio del Dott. Neil Orr (omonimo di un calciatore che nulla ha a che vedere con questo post), pubblicato nel 1981 negli Annals of the Royal College of Surgeons of England.

Il dottor Orr era un chirurgo nell’Unità chirurgica Severalls a Colchester. E per sei mesi, da marzo ad agosto 1980, i chirurghi e il personale di quell’unità decisero di vedere cosa sarebbe successo se non avessero indossato mascherine durante gli interventi chirurgici.
Non hanno indossato mascherine per sei mesi e hanno confrontato il tasso di infezioni di ferite chirurgiche da marzo ad agosto 1980 con il tasso di infezioni di ferite da marzo ad agosto dei quattro anni precedenti.
Ed hanno scoperto, con loro stupore, che quando nessuno indossava mascherine durante gli interventi chirurgici, il tasso di infezioni della ferita chirurgica era meno della metà di quello che era quando tutti indossavano mascherine.
La loro conclusione:
“Sembrerebbe che la contaminazione minima possa essere raggiunta al meglio senza indossare una mascherina” e che indossare una mascherina durante l’intervento “è una procedura standard che potrebbe essere abbandonata“.
Fonte:
https://www.ingannati.it/2020/08/26/ancora-sulla-fallacia-della-teoria-del-contagio/

Bibliografia:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2493952/pdf/annrcse01509-0009.pdf
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/1157412/
https://europepmc.org/article/med/7379387
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/ccd.1810170306
https://europepmc.org/article/med/11924291
https://idp.springer.com/authorize?response_type=cookie&client_id=springerlink&redirect_uri=https://link.springer.com/article/10.1007/BF01658736
https://link.springer.com/article/10.1007/BF01658736
https://journals.sagepub.com/doi/pdf/10.1177/0310057X0102900402
https://europepmc.org/article/med/11760479
https://pdfs.semanticscholar.org/751a/cd427c20c8dc7d1fbc1b45eead104286f481.pdf
https://anesthesiology.pubs.asahq.org/article.aspx?articleid=2085803
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/j.1445-2197.2009.05200.x
https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD002929.pub2/full
https://europepmc.org/article/med/25294675
https://journals.lww.com/jbjsjournal/Abstract/2014/09030/Surgical_Attire_and_the_Operating_Room__Role_in.11.aspx
https://journals.sagepub.com/doi/pdf/10.1177/0141076815583167
Fonte SiSaMaNonSiDice

a Conferma, una indagine scientifica Svizzera:
https://www.thelivingspirits.net/laboratorio-svizzero-esegue-test-sulle-mascherine-di-20-pendolari-shockante-il-risultato/?fbclid=IwAR1wws4H6VeRJ7qWf2AIXQxt1b0BjU4oTtMB1bvjZAGau9FdpNqfy4OAuZ0

Commento NdR: inoltre NON esiste nessun “contagio” dai virus…..MAI !
– vedi: https://www.pattoverascienza.com/?p=834, …ma anche autoammalamento per l’uso prolungato delle mascherine…..

In pratica: il ministero della NON Salute, fa sapere che Nessuna sanzione è possibile (multe) per qualsiasi disposizione del DPCM del 24 Ottobre 2020

I virus, covid19/cov2/Sars/coronavirus, compresi NON volano MAI nell’aria, anche perché questi ultimi, sono stati INVENTATI linguisticamente e sponsorizzati dai massa media al seervizio dei produttori di Vaccini, per generare e sfruttare la PAURA del “gregge” (medici compresi) che ignora la Verità, vedi:
https://www.pattoverascienza.com/?tag=virologia
https://www.pattoverascienza.com/?cat=26
I virus/esosomi, NON infettano MAI nessuno, essendo prodotti NOBILI utilissimi anzi indispensabili alla buona Salute, perché creati dalle cellule sane stesse.

Quelli invece che i medici impreparati trovano nei liquidi umani, prelevati con i Tamponi che non servono assolutamente per fare diagnosi, lo dice il produttore dei tamponi stessi, tanto più che hanno anche lo 86%di falsi positivi.., sono prodotti di scarto INERTI di materiale genetico (mDNA), derivanti dalle apoptosi cellulari di tessuti intossicati ed infiammati (malati), oppure dal normale ricambio cellulare dei tessuti, che si rinnovano ogni giorno per mantenere la buona Salute.

Cosa sono i virus ?
https://www.pattoverascienza.com/?p=1018

Se questo virus mai sequenziato per intero (Coronavirus/Covid19 /Cov2/Sars), fosse così pericoloso, come affermano  promotori/produttori dei virus e dei loro Vaccini TOSSICI, dove sono i bidoni “sicuri e certificati ISO” 9000 ed i trasporti (ADR) come rifiuti pericolosi, per raccolta e lo smaltimento di Mascherine, guanti, ecc. ? …perché nei fatti non se ne vedono MAI….da nessuna parte….nelle case, strade, giardini…..

Contenuto dei Vaccini:
https://mednat.news/vaccini/contenuto_vaccini.htmhttps://mednat.news/vaccini/contenuto_vaccini2.htm

Le Mascherine sono inutili per i virus che sono nanoparticelle e li creiamo NOI e di tutti i tipi, Coronavirus compresi !

Inoltre:
Se i virus volassero nell’aria, cosa che NON POSSONO fare, anche perché se a contatto dell’aria si ossiderebbero e la luce solare li disintegrerebbe in 1 secondo, questa è fisica e chimica semplice, con la mascherina guardate le proporzioni fra i microbuchi del tessuto delle mascherine e la dimensione dei virus (nanoparticelle, sono piccole: 1 milionesimo di millimetro…):

Oltre a tutto:
La luce ultravioletta UV, può disintegrare i batteri (microorganismi) e le proteine virali dette virus, in quanto distrugge i legami atomico-molecolari del loro materiale genetico.
Ma la luce UV se troppo intensa e continua danneggia anche il DNA umano, causando danni agli occhi e alla pelle e aumentando il rischio di cancro.
Si è scoperto, però, che una specifica lunghezza d’onda della luce UV chiamata UVC (cioè luce con una lunghezza d’onda compresa tra 200 e 280 nanometri, che però è stata considerata fino ad ora cancerogena, causante mutazioni del DNA nella nostra pelle e negli occhi, non è cosi pericolosa), quel tipo di luce è sicura per le persone, ed è in grado comunque di disintegrare batteri e tutti i virus (Proteine di lipidi a DNA/Rna), sia che si trovino sulle superfici, che nell’aria, che però è una cosa  impossibile che essa avvenga, perché le proteine che potrebbero essere presenti nell’aria, cadono a terra per gravità ed anche si ossidano al contatto con l’ossigeno, (sono quindi materiale inerte) per cui non possono neppure volare….
La disinfezione con luce UVC viene utilizzata da ospedali e strutture mediche da decenni per sterilizzare dispositivi di protezione individuale, strumenti, attrezzature, stanze e persino acqua.
A seconda di come viene distribuito, UVC può essere particolarmente efficace per penetrare in piccoli angoli e fessure che altrimenti sarebbero molto difficili da disinfettare, se pensassimo a che i virus infettano, ma questa teoria è FALSA, non infettano nessuno e mai, sono solo la conseguenza della malattia, come dimostrano e certificano i tamponi che prelevano materiale genetico inerte proveniente dai tessuti infiammati, e che poi con la tecnica detta PCR viene “codificato/individuato” come virus, cioè materiale genetico generico ma non definibile con certezza assoluta, né come tipo, né come possibile infettività cosa impossibile perché è materiale inerte di scarto derivante dalle apoptosi e morte cellulare dei tessuti infiammati od in fase di riparazione per autoguarigione.
Due studi recenti, però, uno condotto dal Vagelos College of Physicians and Surgeons presso la Columbia University Irving Medical Center e uno presso l’Università di Hiroshima, in Giappone, hanno scoperto che una lunghezza d’onda molto specifica della luce UVC – 222 nanometri – non è in grado di penetrare lo strato lacrimale dell’occhio o lo strato di cellule morte della pelle, quindi non può raggiungere e danneggiare le cellule viventi del corpo umano.

Lo studio della Columbia University, pubblicato nel giugno 2020, ha scoperto che anche una bassa esposizione alla luce UVC a 222 nanometri è stata in grado di disintegraredalle superfici, i coronavirus comuni che erano stati  aerosolizzati affinché si depositassero sugli oggetti presenti.
Un altro studio dell’Università di Hiroshima ha confermato che la luce UVC è efficace nel disintegrare i virus denominati SARS-CoV-2 sulle superfici.
I ricercatori hanno esposto una coltura virale immessa su una lastra di polistirolo, a una lampada UVC lontana a una distanza di 24 centimetri, che ha disintegrato il 99,7% del virus in soli 30 secondi.
Però la luce solare lo fa meglio, in 1 secondo disintegra qualsiasi materiale genetico depositato sulle superfici od a contatto con l’aria, che lo ha già preventivamente ossidato per l’ossigeno che contiene.

Quindi tutta la teoria dei virus nell’aria è una FALSITA’ ed una truffa per vendere le mascherine ed i disinfettanti……che servono, questi ultimi fra l’altro, SOLO per i batteri e mai per i virus (proteine virali a DNA/Rna), infatti i produttori di essi lo scrivono sulle confezioni in vendita anche al pubblico.
Eè solo tutto un business creato ad arte per spaventare il popolo ignorante ed i medici impreparati, per generare non solo PAURA, e quindi speculare con la vendita di mascherine e disinfettanti….
…chi emana quei decreti ministeriali o regionali lo fa per interesse speculativo……calpestando le LEGGI e la vera scienza, quella non al servizio di Big Pharma.
Vedi Epidemie Inventate + Contagio inesistente

Poi vi è anche il problema che le Mascherine sono pericolose per chi le usa:
Indagine scientifica Svizzera sulle mascherine: sono tossiche e quindi nocive ! – anno 2020
https://www.thelivingspirits.net/laboratorio-svizzero-esegue-test-sulle-mascherine-di-20-pendolari-shockante-il-risultato/?fbclid=IwAR1wws4H6VeRJ7qWf2AIXQxt1b0BjU4oTtMB1bvjZAGau9FdpNqfy4OAuZ0

https://www.pattoverascienza.com/?s=mascherine
https://www.ogginotizie.info/attualita/mascherina-13enne-finisce-in-coma-i-genitori-sorpresi-la-tv-dice-di-portarla-e-non-da-controindicazioni/

Studio di verifica scientifica sulla utilità o meno delle Mascherine:
masks-dont-work-denis-rancourt-april-2020

Mascherine: NESSUNO studio scientifico è MAI stato fatto per controllare e dimostrare la validità di questa pseudo tecnica sanitariaanzi...
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4868614/

Infatti:
Vittorio Sgarbi, sindaco di Sutri, ha emanato nel 2020, questo intelligente e legale Decreto sindacale:
chi sarà visto portare la mascherina sarà multato in ordine alla legge 533/1977 in materia di Ordine Pubblico che all’articolo 2 prevede che non ci si possa mascherare in volto:
“È vietato l’uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo. È in ogni caso vietato l’uso predetto in occasione di manifestazioni che si svolgano in luogo pubblico o aperto al pubblico, tranne quelle di carattere sportivo che tale uso comportino […]”.
Tale norma, anche con riferimento alle mascherine, è potenziata con il Decreto Legge 155/2005”
Finalmente un sindaco intelligente che smaschera la follia CRIMINALE delle mascherine che non proteggono MAI dai virus……che creiamo solo NOI dalle nostre cellule….
https://www.laleggepertutti.it/425982_illegittimo-lobbligo-di-indossare-le-mascherine?fbclid=IwAR0YV7tYa7hg3QWlXiDzh2Nb52uQM-uyPZOsS9jBJzc16dptcC3rXhRu0-Y

Attenzione ai controlli della temperatura con i rilevatore Laser:

DIRITTI TRADITI dai governi di tutto il mondo – anno 2020, per le epidemie inventate
Premesso che l’art 78 della Costituzione italiana è chiarissimo:
NON possono essere SOSPESI i DIRITTI della persona e la Costituzione in NESSUN caso di “emergenza”, ma solo in caso di GUERRA….
NON ESISTE NESSUNA LEGGE CHE IMPONE L’USO della MASCHERINA e neppure potrebbe mai esistere, se non VIOLANDO articoli di Legge 152/75 e art 85 Legge 155/2005 e di Costituzione esistenti.
Chi OBBLIGA una persona a coprirsi il volto con un maschera o museruola, commette un REATO PENALE.
NESSUN “dpcm” decreti del presidente del consiglio dei ministri, può porre in deroga, né la Legge, né la Costituzione.
Queste due Leggi (divieto di uscire in pubblico mascherati o con ridotta possibilità di essere identificati, NON SONO INVALIDATE e/o NON DIVENGONO SECONDARIE a nessun dpcm !
CHIUNQUE INTIMI ad indossare sul volto una mascherina, rischia una DENUNCIA per:
– Istigazione a delinquere: art.414 cpp.
– Abuso di autorità: art. 608 cpp.
– Violenza privata: art. 610 cpp.
– Procurato allarme: art. 658 cpp.
– Truffa aggravata: art. 640 ccp.
– Violazione dei Diritti umani: art. 3
– Violazione della Costituzione Italiana: art. 1,2,4,10,13,16,32,41,54,78
– Violazione del trattato di Oviedo: art. 5
L’imposizione della mascherina é lesiva della dignità dell’individuo, rappresenta metaforicamente un bavaglio, un simbolo di schiavitù; si ricorda che nella storia essa fu già imposta agli schiavi africani in America quando dovevano entrare nelle stanze dei bianchi per servirli in modo tale che non “appestassero” l’aria con il loro fiato infetto. Con il processo di Norimberga per la prima volta nella storia si sancisce il principio che nessuna legge può essere lesiva della dignità dell’uomo e che il diritto naturale é, nella gerarchia delle leggi, superiore a qualsiasi legge e non si può fare finta di ignorarlo; in base a questo principio non esiste più la differenza tra chi ordina e chi esegue gli ordini, sono entrambi sullo stesso piano quando violano il diritto naturale e questo é anche ribadito dall’articolo 28 Costituiozne Italiana.

Sentenza Corte Suprema di Strasburgo: l’obbligo generalizzato delle mascherine è “una grave violazione della libertà personale e di circolazione”.
https://www.lastampa.it/esteri/2020/09/03/news/francia-mascherine-all-aperto-tar-di-strasburgo-boccia-il-decreto-pioggia-di-ricorsi-1.39262979?fbclid=IwAR1xk5vUkKY_Xpdl1n4iko7ok3bhJyu__oB2s4JI7aZr96o5x8U12HE6UV0

——————————————————————————————————————————

Bozza lettera PEC da inviare alle ASL, per proteggersi dai “trattamenti sanitari”:

Egregio Dott…..
Spett.le Ufficio ASL – via………………………………Comune di……………….
in base a quanto previsto dagli artt. 2,3, 13, 117 ed ultimo comma art. 32 della Costituzione, e dall’ art. 3 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea (CDFUE, Carta di Nizza, vincolante giuridicamente per l’Italia dall’anno 2009, dall’entrata in vigore del Trattato di Lisbona), Le ricordo che i cittadini italiani ed europei godono della tutela del principio consensualistico in ambito medico e terapeutico (più in generale nell’ambito delle applicazioni della biologia e medicina).
Imporre un trattamento sanitario obbligatorio o farlo credere tale quando non lo è
– evocando anche un pregiudizio all’esercizio di propri diritti soggettivi o propri interessi legittimi qualora una persona esprima un legittimo dissenso al trattamento sanitario invasivo a cui si è invitati  (terapeutico o diagnostico )
– è potenzialmente lesivo dei propri plurimi diritti soggettivi (diritto al rispetto della dignità umana, diritto al lavoro, diritto alla formazione scolastica ed universitaria e professionale più in generale) e di eventuali interessi legittimi.
Pertanto, La invito a desistere dall’insistere con questo invito perentorio rivolto  alla mia attenzione affinché io mi sottoponga al tampone naso-faringeo, che può solo essere considerato fortemente raccomandato, allo stato attuale.
Il tampone  é, fra l’altro, un test biologico di raccolta campione biologico naso-faringeo, avente rischi connessi ad un test di biologia molecolare scarso nell’affidabilità (numerosi i falsi positivi e negativi 0 (86%), e dal profilo di rischio invasivo e di danno non irrilevante, che dipende anche dalla perizia dell’operatore oltre che da altri fattori connessi al test stesso.
Vale comunque e sempre il principio consensualistico in capo al paziente, a maggior ragione quando un trattamento sanitario o terapeutico o diagnostico – invasivo e con un suo profilo di rischio – viene praticato su un soggetto sano.
Anche qualora ci fosse l’obbligatorietà secondo normativa di rango primario (che attualmente non c’è in Italia) di sottoporsi a tale trattamento di accertamento biologico molecolare, si tenga presente che ciò non presuppone la deroga al principio consensualistico o personalistico regolamentato dagli articoli sopra citati.
In ogni caso, fermo restando tale principio che vale anche in caso di obbligatorietà,
CHIEDO
1) il rispetto del principio consensualistico, libero ed informato, e dunque l’astenersi di richieste perentorie di trattamenti sanitari o accertamenti sanitari pregiudizievoli e discriminatori per l’accesso al mio posto di lavoro o a…….. ;
2)  che mi venga fornita la eventuale normativa legislativa di rango primario (se esistente)  – non sublegislativa, come DPCM, meri atti amministrativi, ordinanze “extra ordinem” soggette a scadenza nel contesto emergenziale – che disciplina l’obbligatorietà di sottoporsi al tampone naso-faringeo per poter eseguire il tirocinio in oggetto e di poter consultare eventualmente la documentazione dalla quale si evince che se un soggetto sceglie di non sottoporsi a trattamenti sanitari invasivi, non può eseguire mansioni di tirocinio presso la vostra struttura.
I trattamenti sanitari obbligatori sono infatti disposti per legge, ed esiste riserva di legge rinforzata secondo Costituzione (“se non per disposizione di legge”).
L’ultimo comma art. 32 esprime il rinforzo alla riserva: il rispetto della persona umana, cioè la dignità umana, che nessuna legge può calpestare ed oltraggiare.
Mi sembra doveroso, ricordarle che come stabilito dall’art. 35 del Codice di Deontologia medica, è un Suo dovere rispettare il mio eventuale dissenso.
E’ comunque mia facoltà adire la Autorità giudiziaria, in quanto verrebbe violato un mio diritto soggettivo ed eventuale interesse legittimo, qualora la autorità sanitaria continuasse ad insistere perché mi sottoponga al tampone senza rispetto del consenso libero ed informato, che tutela la integrità psicofisica dei cittadini italiani ed europei.
Con osservanza

FIRMA……………………………………………

———————————————————————————————————-

Anche i DISINFETTANTI/IGIENIZZANTI, per le mani ed il corpo: sono tossici, NON USATELI, infatti:
https://medicinaonline.co/2020/03/26/coronavirus-picco-di-intossicazioni-da-disinfettanti-fino-a-135-le-richieste-ai-centro-antiveleni/
Inoltre:
https://www.money.it/Gel-disinfettanti-mani-tossici-metanolo-lista-marchi-lotti-ritirati

Cancro alla tiroide: rischio più che raddoppiato per chi lavora con Disinfettanti = Igienizzanti
I disinfettanti costituiscono un insieme di sostanze appartenenti al gruppo degli agenti antinfettivi e impiegate per la disinfezione di ambienti, superfici e oggetti di varia natura. I disinfettanti sono ampiamente utilizzati in ambito medico e in chirurgia, per disinfettare ambienti e strumentazioni, ma allo stesso tempo trovano un largo impiego anche in ambito domestico.

By Lisa Rapaport – 31/03/2020- (Reuters Health
I lavoratori che sono a contatto con sostanze chimiche come disinfettanti, deodoranti e sterilizzanti, hanno un rischio del 65% più elevato di soffrire di cancro della tiroide, mentre i pesticidi usati in agricoltura non avrebbero lo stesso effetto. A dimostrarlo è uno studio coordinato da Yawei Zhang, ricercatore di salute ambientale della Yale University di New Haven, in Connecticut.

Ecco le Conclusioni: Epidemie inventate:
https://mednat.news/epidemie.htm + https://mednat.news/epidemie2.htm
https://www.pattoverascienza.com/?s=epidemie

Covid19_il Vaccino-cheVerrà – By https://www.corvelva.it/

Cosa dicono i produttori dei Tamponi ?
https://telegra.ph/Cosa-dicono-i-produttori-dei-tamponi-08-27

Post ricevuto da un medico: Ennio De Bartolomei oncologo – Roma
Ecco cosa cita il foglietto illustrativo del tampone o bugiardino: (a voi le conclusioni)

Nome registrato Xpert® Xpress SARS-CoV-2 – Test-expres_covid
Nome comune o usuale  Xpert Xpress SARS-CoV-2
Uso previsto:
Xpert Xpress SARS-CoV-2 è un test di reazione a catena della polimerasi in tempo reale (RT-PCR) previsto per il rilevamento qualitativo degli acidi nucleici del SARS-CoV-2 in campioni di analisi da tampone nasofaringeo,  tampone nasale o lavaggio/ aspirato nasale prelevati da soggetti con sospetta infezione da COVID-19.
I risultati servono per  l’identificazione dell’RNA del SARS-CoV-2.
I risultati positivi sono  indicativi della presenza di RNA del SARS-CoV-2; ciò nonostante, per determinare lo stato di paziente infetto è necessaria la correlazione  clinica con l’anamnesi e con altri dati diagnostici del paziente stesso.
I risultati positivi non escludono la presenza di infezioni batteriche o di infezioni concomitanti da altri virus.
L’agente rilevato potrebbe non essere la causa concreta della malattia.
I risultati  negativi non escludono un’eventuale infezione da SARS-CoV-2 e non  devono essere usati come unica base per il trattamento o per altre  decisioni riguardanti la gestione dei pazienti.
I risultati negativi devono essere accompagnati da osservazioni cliniche, anamnesi del paziente e informazioni epidemiologiche.
Il test Xpert  Xpress SARS-CoV-2 deve essere svolto da operatori opportunamente  addestrati, in ambiente di laboratorio o presso il paziente.

Quindi se questo è il “Gold standard”, che neppure questi sono Certificati ISO …
1 – Che cos’è la Certificazione ? La Certificazione di qualità è l’atto mediante il quale una terza parte indipendente dal produttore ed accreditata scientificamente, dichiara che, con ragionevole attendibilità, un determinato prodotto, processo o servizio è conforme ad una specifica norma dichiarata dal produttore od altro documento normativo.

Gold standard:
2 – In medicina, gold standard (o standard di riferimento) è l’ esame diagnostico più accurato (lo dice Big Farma ed i suoi amici che li hanno inventati), per confermare un determinato dubbio diagnostico, al quale ogni altro esame (e soprattutto ogni altro nuovo esame) deve rapportarsi per avere validità diagnostica.

TAMPONI amplificati per poter dimostrare la presenza del supposto virus influenzale sars-cov2/covid19

Cosa dicono i produttori dei Tamponi ?
https://telegra.ph/Cosa-dicono-i-produttori-dei-tamponi-08-27
Kary Mullis, l’inventore della tecnica di reazione a catena della polimerasi (PCR), ha affermato che tali test non sono in grado di rilevare virus liberi e infettivi; possono solo rilevare delle proteine che i ricercatori credono, in alcuni casi erroneamente, essere uniche per il virus trovato. I test possono rilevare sequenze genetiche di virus, ma non i virus stessi.

Post ricevuto da un medico: Ennio De Bartolomei oncologo – Roma
Ecco cosa cita il foglietto illustrativo del tampone o bugiardino: (a voi le conclusioni)

“ Nome registrato Xpert® Xpress SARS-CoV-2
Nome comune o usuale  Xpert Xpress SARS-CoV-2

Uso previsto:
Xpert Xpress SARS-CoV-2 è un test di reazione a catena della polimerasi in tempo reale (RT-PCR) previsto per il rilevamento qualitativo degli acidi nucleici del SARS-CoV-2 in campioni di analisi da tampone nasofaringeo,  tampone nasale o lavaggio/ aspirato nasale prelevati da soggetti con sospetta infezione da COVID-19.

I risultati servono per  l’identificazione dell’RNA del SARS-CoV-2.

I risultati positivi sono  indicativi della presenza di RNA del SARS-CoV-2; ciò nonostante, per determinare lo stato di paziente infetto è necessaria la correlazione  clinica con l’anamnesi e con altri dati diagnostici del paziente stesso.

I risultati positivi non escludono la presenza di infezioni batteriche o di infezioni concomitanti da altri virus.

L’agente rilevato potrebbe non essere la causa concreta della malattia.

I risultati  negativi non escludono un’eventuale infezione da SARS-CoV-2 e non  devono essere usati come unica base per il trattamento o per altre  decisioni riguardanti la gestione dei pazienti.

I risultati negativi devono essere accompagnati da osservazioni cliniche, anamnesi del paziente e informazioni epidemiologiche.

Il test Xpert  Xpress SARS-CoV-2 deve essere svolto da operatori opportunamente  addestrati, in ambiente di laboratorio o presso il paziente.

Quindi se questo è il “Gold standard”, che neppure questi sono Certificati ISO …

Che cos’è la Certificazione ? La Certificazione di qualità è l’atto mediante il quale una terza parte indipendente dal produttore ed accreditata scientificamente, dichiara che, con ragionevole attendibilità, un determinato prodotto, processo o servizio è conforme ad una specifica norma dichiarata dal produttore od altro documento normativo.

Gold standard:

In medicina, gold standard (o standard di riferimento) è l’ esame diagnostico più accurato (lo dice Big Farma ed i suoi amici che li hanno inventati), per confermare un determinato dubbio diagnostico, al quale ogni altro esame (e soprattutto ogni altro nuovo esame) deve rapportarsi per avere validità diagnostica.

vedi anche:
– Lauritsen J. HIV & AIDS – Has Provincetown Become Protease Town. New York Native (1996).] CORONAVIRUS 2019: non esiste un test per la diagnosi ! Numero molto alto di falsi positivi dalla Real-Time PCR…
– Department of Epidemiology and Biostatistics, School of Public Health, Xi’an Jiaotong University Health Science Center, Xi’an 710061, China.
– Cina: arrivano primi dati a livello globale sull’affidabilità dello screening per CORONAVIRUS 2019:  lo’80,33% dei positivi alla Real- Time PCR sono falsi positivi.

Potential false-positive rate among the ‘asymptomatic infected individuals’ in close contacts of COVID-19 patients] – Potenziale tasso di falsi positivi tra gli “individui infetti asintomatici” in stretti contatti di pazienti COVID-19] – Articolo “RITIRATO”
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32133832

Il lavoro mostra molto chiaramente due cose:
a) Il 20% di veri positivi su cento positivi alla PCR ridimensiona in modo drastico l’entità della supposta epidemia portata avanti da OMS-CDC;
b) Più importante ancora: non esiste la propagazione rapida e terribile diffusione del virus che, peraltro, non dà problemi in circa il 95% delle persone sintomatiche.

Ecco cosa afferma il medico, Dr. Giuseppe Nobile
https://www.facebook.com/notes/giuseppe-nobile/coronavirus-2019-non-esiste-un-test-per-la-diagnosi-numero-molto-alto-di-falsi-p/2907776755948624/?

Con la PCR, i supposti virus CoV, sono spesso codificati con altri virus respiratori ed il contributo dei risultati positivi della PCR CoV alla gravità della malattia, non è sempre chiaro anzi spesso impreciso.
Rapid detection and monitoring of human coronavirus infections
Rilevazione e monitoraggio rapidi delle infezioni da coronavirus umano
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5986163/
Creare l’illusione di pandemia attraverso un test
https://m.vk.com/@davide_suraci-coronavirus-creare-lillusione-di-una-pandemia-attraverso-tes

In Tanzania capre e papaya risultano positive ai test. E il presidente licenzia il suo consulente sanitario
https://www.ilprimatonazionale.it/esteri/tanzania-capre-papaya-positive-test-coronavirus-presidente-licenzia-consulente-sanitario-155515/

Test errati-sbagliati ed il gioco é fatto e la TRUFFA continua…..nei fatti NON esiste epidemia, né diffusione nell’aria dei virus…..
Ovviamente chi ha dato l’indicazione di fare i tamponi anche alle persone senza sintomi, gli asintomatici, ha sbagliato, come per la barzelletta della Mascherina…..
Che valore ha il test ? ecco cosa dice la dottoressa Loretta Bolgan
Visionate con estrema attenzione quanto riferito da questa ricercatrice, nei video qui indicati
https://youtu.be/n-DHN9I1Co4  +  https://youtu.be/HdlbEpXZsi8

Quindi i test PCR COVID19 sono scientificamente insignificanti, anzi depistanti !
I Test Sierologici PCR, NON Funzionano !
https://youtu.be/3746agq6v-A

Sebbene tutti nel mondo si affidano alla RT-PCR per “diagnosticare” l’infezione da Sars-Cov-2, la scienza è chiara: non sono adatti allo scopo, anzi depistanti
https://off-guardian.org/2020/06/27/covid19-pcr-tests-are-scientifically-meaningless/

PROTEGGETEVI da questi assalti CRIMINALI ed ascientifici, della in-Sanità uffciale:
Doc. Legale, con  RIGETTO e DIFFIDA per  Mascherine, Tamponi, controllo temperatura ecc.
Rigetto_diffida_mask-tamponi-temperatura – PDF

Visionate questo video è importante, vi spiega bene come il supposto “coronavirus” è presente nel DNA di tutti gli umani:

 

Vaccini – Modulo per l’assunzione di responsabilità da parte del medico/pediatra nei confronti del paziente minorenne al quale sia prescritto un vaccino: ModuloVaccinoMinore_OD
Mascherine – Modulo per l’assunzione di responsabilità da parte del datore di lavoro nei confronti del dipendente al quale sia prescritto l’uso della mascherina:
ModuloMascherinaLavoro_OD

Il Tampone però, deve essere Rifiutato, perché preleva il vd DNA che “loro” poi vendono speculandoci sopra a vostra insaputa……
Inoltre:
«IO, NON DO il mio Consenso a Nessun tipo di Trattamento Sanitario, e in particolare a Nessun tipo o modello di Test “Tampone”, Secondo il
TRATTATO INTERNAZIONALE DI OVIEDO, 4 aprile 1997, Art. 5 »:
«Un Intervento nel campo della Salute, NON PUÒ essere effettuato se non dopo che la Persona interessata abbia dato CONSENSO Libero ed Informato.
Questa Persona riceve innanzitutto una informazione adeguata sullo scopo e sulla Natura dell’intervento e sulle sue conseguenze e i suoi Rischi. La Persona interessata PUÒ, in qualsiasi momento,  Liberamente ritirare il proprio Consenso».
Gli illegali DPCM di Giuseppe Conte, che impongono ai lavoratori (agenti delle forze dell’ordine compresi) di indossare per ore la museruola, VIOLANO la legge 81 (ex 626) sulla sicurezza sul lavoro. La legge 81 (ex 626) antinfortunistica con decreti legislativi approvati dal Ministero della Salute, vieta l’uso prolungato di mascherine.
Sezione II – Obblighi del datore di lavoro – Art. 240. Esposizione non prevedibile
– Al punto 2. (http://www.sicurezzanellavoro.it/20080409_Dlgs_81.pdf)
“I lavoratori devono abbandonare immediatamente l’area interessata, cui possono accedere soltanto gli addetti agli interventi di riparazione ed ad altre operazioni necessarie, indossando idonei indumenti protettivi e dispositivi di protezione delle vie respiratorie, messi a loro disposizione dal datore di lavoro. In ogni caso l’uso dei dispositivi di protezione non può essere permanente e la sua durata, per ogni lavoratore, è limitata al tempo strettamente necessario”.
Perché ?
Quando facciamo un respiro entrano in gioco il diaframma e a volte i muscoli intercostali.
Il diaframma è un grosso muscolo a forma di cupola posto tra i polmoni e l’addome. Muovendosi verso il basso, espande la gabbia toracica e provoca l’entrata di aria nei polmoni. Le prime vie aeree (cioè la bocca o il naso, e la gola) devono essere pervie, cioè libere. Il flusso d’aria può lasciare i polmoni quando si rilassano i muscoli”.
L’aria inspirata va a finire nei bronchi (le vie aeree dei polmoni) e in milioni di alveoli (piccole sacche di aria all’interno del polmone); qui l’ossigeno è trattenuto e trasportato all’interno del sangue, mentre l’anidride carbonica (CO2) è eliminata. Se non c’è un adeguato scambio d’aria, per un deficit della funzione dei muscoli respiratori, allora l’anidride carbonica e gli acidi si accumulano e raggiungono un elevato livello nel sangue, mentre i livelli di ossigeno calano.
https://mednat.news/cancro/acidosi_cancro.htm
Infatti:
Un medico interpellato, evidentemente onesto,  prende una fiala di un prelievo precedente e mostra il colore particolarmente nero del sangue. Il medico spiega che è dovuto all’elevata presenza di anidride carbonica a causa dell’uso della mascherina.
Dice inoltre che questo innalzamento si riscontra nel valore alto dell’emoglobina, anche in pazienti che 5 mesi fa non ce l’avevano. Grazie a lui apprendiamo che ci sono due tipi di emocromo, di cui uno riguardante proprio quello legato all’anidride carbonica.Infine, chiedo che conseguenze può avere un alto tasso di anidride carbonica e mi risponde: l’acidosi… L’acidosi, in alcuni casi, per alcune persone, è l’anticamera del tumore…..L’intero processo che muove aria dentro e fuori i polmoni prende il nome di ventilazione; se questo processo non è sufficiente prende il nome di ipoventilazione. Gli scambi di gas che avvengono nei polmoni, quando l’ossigeno è trasportato dall’ambiente esterno nel sangue e la CO2 è rilasciata dal sangue nell’ambiente esterno, prendono il nome di respirazione.
Quando sono sottoposti a un esercizio fisico di una certa entità i muscoli del corpo consumano più ossigeno e l’aumento del metabolismo produce più CO2, che quindi deve essere eliminata. I muscoli respiratori lavorano molto di più durante un esercizio fisico intenso, aiutandoci a respirare più profondamente e ad aumentare il numero di respiri al minuto. Questo meccanismo serve per raggiungere un’adeguata ventilazione e di conseguenza per mantenere una normale saturazione (cioè quantità) di ossigeno e CO2.
Quindi niente mascherine sul viso quando andate in giro in qualsiasi luogo pubblico, anche perché ricordiamo che la legge 152/75 del Cod. Penale proibisce l’uso di maschere sul viso, quando si è in luogo pubblico !
Questa legge non è stata mai abrogata, quindi coloro che vi impongono di usarla, potete denunciarli per “istigazione a commettere azione illegale” per di più su di una legge Penale !

E per finire…:
https://m.facebook.com/notes/stefano-scoglio/la-manipolazione-dei-test-covid-19-come-motore-della-pandemia-perenne/3269581316418478/

NESSUNO ha mai fotografato il contenuto del capside di lipidi, che avvolge sempre tutti i cosiddetti virus, quasi tutte le foto immesse nel web sono disegni, oppure sono manipolazioni con Photoshop…. !
– leggere anche l’Intervista a Stefan lanka (biologo/virologo tedesco).
NON esiste il “virus” del morbillo:
Clamorosa sentenza della Corte Federale Tedesca !!
Vittoria del dr. S. Lanka nei tre gradi di giudizio ….
https://las0rgente.net/2020/04/14/esistono-i-virus-la-sentenza-della-corte-federale-di-karlsruhe/
vedi anche QUI:
https://formazione5lb.eu/video-5lb/201703-intervista-al-dr-stefan-lanka/

——————————————————————————————————

DIFFIDA LEGALE sull’obbligo di usare mascherine, scanner, tamponi ecc.

Spett: ASL, Datore di lavoro, sindaco, presidente regione, ministro della salute, presidente del consiglio dei ministri del governo….ecc…..

Oggetto: DIFFIDA ad ADEMPIERE art. 1454 codice civile relativa alla rilevazione della temperatura a mezzo termoscanner corporea e all’imposizione dell’utilizzo del presidio medico chiamato “mascherino o mascherina o simili”

Il latore della presente, a seguito della stessa diffida, notificata in data……… a mezzo PEC

…………………., invita, attraverso questo atto riproducibile in giudizio, gli esercenti, i commercianti, i gerenti e i dipendenti di attività commerciali varie per natura e tipologia, ad astenersi da un determinato comportamento o a compiere una determinata attività come di seguito esaustivamente descritto (vedasi allegati), avvertendo delle conseguenze che possono derivare dall’inadempienza alla diffida.

Questa diffida ad adempiere richiama inderogabilmente i destinatari alla propria responsabilità, così come previsto dagli artt. 27 e 28 della COSTITUZIONE ITALIANA;

pertanto, applicare modus operandi arbitrari ed illeciti non giustificherà nessuno, in alcuna sede, in virtù dal praeceptum ignorantia legis neminem excusat”
(In allegato, tutti i riferimenti e la documentazione inerente allo status giuridico dello scrivente).

Partendo dall’assunto che:

impedire l’accesso fisico ad un Cliente, presso un esercizio commerciale, (pertanto pubblico) è già
di per sé una gravissima violazione poiché tale azione avviene in forza di potere e non in forza di legge, esercitando arbitrariamente le proprie ragioni, si ritiene utile rammentare la gerarchia delle fonti nel Diritto:

In Primis il DIRITTO NATURE che è stato in parte inserito nei: DIRITTI dell’UOMO

Leggi di Diritto Internazionale (vedi art. 10 costituzione)

COSTITUZIONE ITALIANA.

NORME di PRIMO LIVELLO (fonti primarie):

          Leggi  ordinarie emanate dal Parlamento.

  • P. R. – Decreto del Presidente della Repubblica.
  • L. g. s. – Decreto Legislativo.
  • L. – Decreto Legge (emanato dal Governo -temporaneo: decade dopo 60 gg se non convertito in Legge – emanato solo per questioni a carattere di urgenza).

NORME di SECONDO LIVELLO (fonti secondarie):

  • Decreto Ministeriale (Emanato dai Vari Ministeri).
  • P. C. M. – Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.
  • C. I. – Delibera Comitato Interministeriale.

 NORME di TERZO LIVELLO:
– Circolari
– Interpretazioni.
– Ordinanze

In sintesi:

i D.L. i D.P.R. i D.P.C.M. le Disposizioni e le Circolari emanate dall’attuale Governo, attraverso SOGGETTI illegittimati (vedi Consulta sentenza n.° 1/2014 della Corte Costituzionale relativa alla Legge elettorale chiamata “Porcellum” che ha di fatto invalidato 148 Deputati tecnicamente NON votati dal popolo, non convalidati dal Parlamento entro i termini di Legge e non dopo 5 mesi…) non hanno tecnicamente e giuridicamente forza di Legge, essendo gli stessi promulgati da soggetti del tutto abusivi, a partire dal Dott. MATTARELLA Sergio e successivi individui che si stanno, nel tempo, alternando nell’ambito del Governo Italiano come usurpatori di potere politico e potere militare, semplici ed illegittimi “attori in costume che non possono smettere di recitare una parte”.

L’attuale governo è abusivo poiché eletto da parlamentari abusivi, a loro volta designati attraverso Leggi elettorali incostituzionali (sentenza 1/2014 corte costituzionale), i quali hanno prodotto un

D.L. n. 19 del 25 marzo 2020, le cui restrizioni vengono attivate dai DPCM che lo stesso governo emana e che hanno solo carattere amministrativo (accumulo di poteri = colpo di stato).

Lo stato dei fatti in cui il Paese si è venuto a trovare, parrebbe essere di emergenza per come è stata gestita la situazione da parte delle Istituzioni ma è utile ricordare che la Costituzione Italiana prevede tale stato solo in caso di guerra e, se siamo in guerra, chi di dovere avrebbe il compito di dichiararlo!

Alcuni Presidenti emeriti della Corte Costituzionale, così come la stessa attuale Presidente Marta Cartabia, hanno dichiarato che uno stato di emergenza non presuppone un “diritto speciale”.

Non dimentichiamo poi, che l’O.M.S. non ha dichiarato la pandemia, ma ha definito il virus pandemico (concetto ben diverso).

Inoltre, per correre ai ripari, il governo ha invocato la legge n. 1/2018 (poteri della protezione civile e quindi pieni poteri al Presidente del Consiglio “che esercita i poteri per il tramite del capo della protezione civile”, ed ai presidenti delle regioni in quanto autorità territoriali), ma questa legge prevede i pieni poteri in caso di “calamità naturale” non di pandemia (anche questo, concetto ben diverso).

Ne consegue che i DPCM sono nulli, poiché vìolano il Diritto prevalente.

Si evidenzia che:

nel caso di specie, la Regione Lombardia emettendo la “Nuova Ordinanza del 04 Aprile 2020 n° 521 Identificativo Atto n. 1721  con Oggetto “ULTERIORI MISURE PER LA  PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19.

ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA E DELL’ART. 3 DEL DECRETO-LEGGE 25

MARZO 2020, N. 19ha innegabilmente violato il principio di legalità in ambito amministrativo in merito all’illecita determinazione dell’uso della mascherina; la fattispecie che disciplina la condotta che porta alla violazione deve essere determinata e, non essendo lecita la norma, è come se non esistesse dal punto di vista sanzionatorio. Per il principio di legalità deve esserci determinazione.

In questa imposizione dettata da un’Ordinanza Regionale, si viola palesemente l’art. 32 della Costituzione:
Dispositivo dell’art. 32 Costituzione
Fonti Costituzione PARTE I – Diritti e doveri dei cittadini
Titolo II – Rapporti etico-sociali

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo… (omissis). Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in NESSUN  caso violare i limiti imposti dal rispetto della personaumana.

Il diritto alla salute rappresenta per il costituente un fondamentale diritto dell’individuo, oltre ad un interesse primario per la collettività.

Il diritto in esame è qualificato come “inviolabile” dalla Costituzione.

Esso si sostanzia nel diritto all’integrità fisica e psichica, sia nel senso di poter aver e trattamenti medici di prevenzione e cura sia nel senso di poter godere di un ambiente di vita e lavoro salubre.

A livello comunitario il diritto alla salute è contemplato sia dall’art. 35 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea (come diritto alla prevenzione ed alle cure) sia dall’art. 3, che disciplina una serie di principi in materia, tra i quali, ad esempio, quello del rispetto del consenso informato.

Definendo meglio i contorni del concetto in questione, esso implica in senso negativo l’assenza di malattia, in senso positivo lo stato di completo benessere fisico e mentale.

E’ precipuamente il concetto di salute in senso positivo, da considerarsi un traguardo raggiunto dagli ordinamenti statali moderni, a impegnare lo Stato verso il raggiungimento del benessere dei propri cittadini, tramite interventi più che altro ispirati ad una logica di prevenzione dei mali, piuttosto che ad una cura di essi.
La salute è dunque considerato un diritto fondamentale, in
quanto rappresenta la premessa biologica che, garantendo l’integrità fisica, permette l’esercizio di tutti gli altri diritti presi in considerazione dall’ordinamento, indispensabile dunque per
il pieno sviluppo della persona umana.
Esso, oltre ad essere di tutti, è anche proteiforme, per via della pluralità di situazioni soggettive da esso garantite. Importanza centrale assume il secondo comma, dato che sancisce la libera autodeterminazione del malato in merito al trattamento sanitario che non può quindi essere imposto se non nei casi espressamente previsti dalla legge (trattamento sanitario obbligatorio ASO – TSO).

La Costituzione sancisce in altri termini il diritto di rifiutare le terapie.

Naturale corollario della libera autodeterminazione del paziente è la disciplina del consenso informato, che rappresenta un vero e proprio presupposto di liceità del trattamento (e non mera causa di giustificazione dell’opera del medico).

Relativamente all’imposizione dell’uso della mascherina:

  • in base alla legge antiterrorismo e all’ art. 85 TUPS è vietato circolare travisati ovvero con il volto non identificabile;
  • l’utilizzo della stessa, limita l’atto fisiologico primario ed essenziale per la vita ovvero la respirazione; la mancanza di una libera e sana respirazione è incompatibile con un ottimale stato di salute che rappresenta il bene primario di ciascun individuo, bene peraltro ampiamente tutelato dalla Costituzione e dalle Leggi 848/55 e 881/77, (vedi allegato a) queste ultime ratifica di leggi di diritto internazionale che per l’ 10 Cost. sono prevalenti rispetto alle comuni leggi del diritto positivo.

È immediatamente comprensibile che all’interno dello spazio compreso tra il viso e la mascherina si crei rapidamente un accumulo di aria viziata ipercapnica e maggiormente satura di microbi (virus, batteri e funghi contenuti all’ interno della cavità orale) a seguito della ripetuta inalazione della propria aria espirata che anziché disperdersi nell’ ambiente viene bloccata parzialmente dalla mascherina con il risultato di:

  1. aumentare la possibilità di sviluppare patologie delle alte e basse vie respiratorie;
  2. disperdere attraverso le vie di fuga dell’aria tra la mascherina ed il volto (sopra, sotto ed ai lati della mascherina) un’aria più satura di microbi (e potenzialmente anche del “coronavirus 19”) rispetto a quanto avverrebbe con una normale respirazione e, se i virus volano, come qualcuno sostiene, questi si disperderanno comunque nell’ ambiente. Inoltre l’uso prolungato della mascherina nei mesi comporta, per i motivi sopra esposti, l’incremento dell’acidosi tissutale che come è ormai ben noto predispone all’ insorgenza del tumore prima del cancro poi;
  • l’imposizione della mascherina è lesiva della dignità dell’individuo, rappresenta metaforicamente un bavaglio, un simbolo di schiavitù; si ricorda che nella storia essa fu già imposta agli schiavi africani in America quando dovevano entrare nelle stanze dei bianchi per servirli in modo tale che non “appestassero” l’aria con il loro fiato infetto. Con il processo di Norimberga, per la prima volta nella Storia si sancisce il principio che nessuna legge può essere lesiva della dignità dell’Uomo e che il diritto naturale è, nella gerarchia delle leggi, superiore a qualsiasi legge e non si può fare finta di ignorarlo; in base a questo principio non esiste più la differenza tra chi ordina e chi esegue gli ordini, sono entrambi sullo stesso piano quando violano il diritto naturale e questo é anche ribadito dall’ articolo 28 ;
  • nessuno stato di salute può coesistere con la soppressione delle libertà civili di cui abbiamo tutti responsabilità.

E’ chiaro e fin troppo lampante, come tale comportamento oppressivo e vessatorio, enfatizzato da atteggiamenti inutilmente ed ingiustamente aggressivi, serva solo a generare disguidi e a creare uno stato di ansia reattiva e diffidenza, abusando della credulità e della disinformazione del popolo, oltre che della pazienza dello stesso messa a durissima prova, con il fine ultimo di prevaricare sull’essere umano.

Relativamente al termoscanner o similari strumenti di misurazione corporea: Impedire l’accesso fisico ad un cittadino nell’intento di acquistare beni e/o generi di prima necessità quali sono ad esempio gli alimenti e che non intenda sottoporsi a verifica della temperatura corporea attraverso un termoscanner o altro sistema di rilevazione temperatura corporea, di fatto vìola la libertà personale (art. 13 Costituzione), consuma il reato di violenza privata (art. 610  codice penale), in quanto tale procedura è ben delineata dalle norme e leggi in materia di sanità pubblica, ovvero: l’operatore preposto alla misurazione della temperatura, chiunque esso sia ed a qualunque incarico o titolo sia stato mansionato o delegato, deve necessariamente essere un Medico o un Infermiere, pena la commissione del grave reato di esercizio abusivo di professione medica ed infermieristica art. 348 c.p.

La norma tutela l’interesse pubblico acché determinate attività delicate, socialmente rilevanti, vengano svolte solamente da chi possegga gli accertati requisiti morali e professionali.

Il rilevamento della temperatura vìola l’art. 32 della Costituzione, la Convenzione di Oviedo (SP), ove non sussista il consenso informato della persona e dell’essere umano, insieme all’art. 49 del dpr 445/2000 secondo cui non si possono autocertificare stati di salute.

Inoltre vìola la legge 196/2003 e la normativa europea 679/2016 entrambe sulla tutela della privacy.

A tal proposito, rileggendo il DPCM del 26 aprile si è notato che nell’allegato 6 “protocollo condiviso fra il governo e le parti sociali”, alla nota n. 1 a piè di pagina vi è scritto: “la rilevazione in tempo reale della temperatura corporea costituisce un trattamento dei dati PERSONALI”.

Ovvero siamo di fronte ad un falso in atto pubblico !

Si tratta di dati SENSIBILI, quindi ancora maggiormente tutelati dalla legge !

Ultimo ma non per importanza è d’uopo rammentare che nel Diritto, la norma è una regola di condotta, stabilita d’autorità o convenuta di comune accordo e di origine consuetudinaria, che ha per fine di guidare il comportamento dei singoli o della collettività, di regolare un’attività pratica, o di indicare i procedimenti da seguire in casi determinati, una norma non è una legge, quest’ultima prevale sempre, in claris non fit interpretatio.

Lo scrivente non intende accettare questo vilipendio del Diritto, ove si abusa di norme e non di Leggi, per il fine ultimo di asservire il popolo, contravvenendo i più elementari diritti previsti dalla jus romana.

A fronte di quanto esaustivamente enunciato nella presente diffida, si intima di rispettare il diritto dello scrivente, della Persona Umana e dell’essere umano che rappresento, entro e non oltre giorni 15 (quindici) dal ricevimento della presente.

Il latore della presente non si farà alcuno scrupolo nello sporgere denuncia/querela di parte, nei confronti di chiunque si presti o si ponga a discapito e violazione dei suoi diritti, citando in giudizio civile le PERSONE Fisiche in oggetto.

Con la massima osservanza, fiat justitia, ruat caelum e con ogni più ampia riserva di diritti, ragioni e azioni, tanto si doveva per il seguito di Vostra competenza.

Salvis iuribus  – Firma

P.S.
Dati scientifici sulle mascherine, tamponi ed altro:
https://pattoverascienza.com/?s=mascherine
L’immunità di gregge NON ESISTE è una falsità scientifica
https://mednat.news/vaccini/effetto_gregge.htm

Termoscanner Ministero della salute allegato.
http://www.salute.gov.it/portale/temi/SceltaStrutturaDispositivi.jsp?cod=V0301&liv=3

————————————————————————————————————-

MODULO per L’ASSUNZIONE di RESPONSABILITA’ da PARTE dell’AGENTE F.O., o da parte della P.A.,  NEI CONFRONTI del CITTADINO al QUALE SIA PRESCRITTO l’USO della MASCHERINA

Il sottoscritto­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­……………………………………… nato a

il …………………………codice fiscale…………………………

domiciliato a ………………………………… in via…………………………………..n …………

CHIEDE

all’agente F.O. matricola ………………………………………..

con sede lavorativa a ………………………….

in via ………………………………………… n …..

ai sensi dell’ordinanza ministeriale …………………………….adottata ai sensi dell’art. 2 comma 1 del decreto-legge 08 aprile 2020 n. 22 convertito con modificazioni nella legge formale 06 giugno 2020 n. 41

DI ASSUMERSI LA RESPONSABILITA’ CIVILE E PENALE

per qualsivoglia conseguenza possa derivare alla propria salute dall’utilizzo della mascherina protettiva il cui impiego è stato indicato come obbligatorio durante il transito all’aria aperta.

In assenza di tale assunzione di responsabilità e di mancato rilascio del consenso informato ai sensi dell’art. 5 della Convenzione di Oviedo del 04 aprile 1997 resa esecutiva con legge ordinaria dello Stato n. 145/2001, il/la sottoscritto/a si riterrà libero/a di non acconsentire all’utilizzo dell’anzidetta mascherina protettiva.

Luogo e data

Firma  (Nome e Cognome)

Vedi QUI, la Sentenza del giudice di Frosinone, che ha annullato una multa comminata in funzione dei DPCM Illegittimi emanati:
https://pattoverascienza.com/mascherine-inutili-bufala/

ATTENZIONE:
Peter Doshi riferisce che il CDC ha esagerato i dati sulla mortalità dell’influenza per promuovere l’uso del vaccino antinfluenzale attraverso una “ricetta in sette fasi” per fornire informazioni ai media al fine di aumentare la domanda attraverso la paura.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1309667/

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, del TRUST estero VANOLI G.P. e difensore dei: - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *