Vaccini mRna covid….e Sincitina…..

Sincitina e Vaccini mRNA covid

 Nel 2009, gli scienziati del laboratorio di “Physiologie et Pathologie Moléculaires des retrovirus Endogènes et infectieux” (Fisiologia e Patologia Molecolare dei retrovirus endogeni e infettivi) del CNRS / Université Paris-Sud,  hanno scoperto che i geni ereditati da antichi retrovirus sono essenziali per la formazione della placenta nei mammiferi. Ora, gli stessi scienziati hanno pubblicato su PLoS Genetics un nuovo sorprendente capitolo di questa storia: questi geni sono anche responsabili del maggior sviluppo della massa muscolare nei maschi.
Ecco il vero motivo dei vaccino a Rna, rendere omogenei  gli umani al genere maschile e impedire la fertilità delle femmine, in parola povere far nascere solo maschi e sterilizzare piano piano le femmine……
La proteina sincitina, virale all’origine dello sviluppo muscolare maschile
L’elevato sviluppo muscolare tipico dei maschi è dovuto all’azione di una proteina retrovirale che è entrata a far parte del genoma dei mammiferi decine di milioni di anni fa. La scoperta apre però un altro interrogativo: perché questa azione si esplica nei maschi e non nelle femmine ?

L’elevato sviluppo muscolare dei maschi è dovuto a una proteina, la sincitina, che è prodotta da un gene virale che è stato incorporato nel genoma dei mammiferi palcentati decine di milioni di anni fa. La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori del Centro  nazionale delle ricerche francese (CNRS) e dell’Università di Parigi Sud a Orsay, che firmano un articolo pubblicato su “PLoS Genetics”.

https://prosopopea.com/2012/06/28/perche-dobbiamo-la-nostra-esistenza-ad-un-virus/
https://www.onb.it/2018/12/13/i-retrovirus-endogeni-nellevoluzione-umana/

La syncytin-1, nota anche come enverina, è una proteina presente nell’uomo e in altri primati codificata dal gene ERVW-1 (gruppo 1 endogeno del retrovirus endogeno). Syncytin-1 è una proteina di fusione cellula-cellula la cui funzione è meglio caratterizzata nello sviluppo placentare. La placenta a sua volta aiuta l’attaccamento dell’embrione all’utero e la creazione di un apporto di nutrienti.
ERVW-1 si trova all’interno di ERVWE1, un provirus a lunghezza intera sul cromosoma 7 nel locus 7q21.2 affiancato da lunghe ripetizioni terminali (LTR) ed è preceduto dal bavaglio ERVW1 (gruppo AntiGen) e pol (POLmerase) all’interno del provirus, entrambi i quali contiene mutazioni senza senso che le rendono non codificanti.

La sincitina-1 è anche implicata in una serie di patologie neurologiche, in particolare la sclerosi multipla, come immunogeno.
Recettore
Il recettore della sinccina-1 è il trasportatore di aminoacidi Na-dipendente 2 (ASCT2 o SLC1A5). Questo recettore colloca la sincitina-1 in un grande gruppo di interferenza virale chiamato gruppo di interferenza del recettore di tipo D (RDR) dei mammiferi retrovirali.

Struttura
Syncytin-1 condivide molti elementi strutturali con glicoproteine ​​retrovirali di classe I (come, virus della leucemia murina gp, Ebolavirus gp e HIV gp120, gp41). È composto da una subunità di superficie (SU) e da una subunità transmembrana (TM), separate da un sito di scissione della furina. Le due subunità formano un eterodimero e sono probabilmente collegate da un legame disolfuro tra due motivi ricchi di cisteina conservati: CXXC in SU e CX6CC in TM. Questo eterodimero probabilmente forma un omotrimero sulla superficie cellulare. Syncytin-1 TM contiene il peptide di fusione e due ripetizioni dell’eptad separate da una regione di inversione di catena comune alle glicoproteine ​​retrovirali di classe I. Syncytin-1 è una proteina di membrana a passaggio singolo e ha una coda citoplasmatica relativamente lunga; tuttavia, è stato dimostrato che il troncamento della coda citoplasmatica a soli 14 residui aumenta l’attività fusogenica, indicando che il suo C-terminale è probabilmente coinvolto nella modulazione dell’attività di fusione.
Significato clinico – Pre-eclampsia
Le condizioni ipossiche caratteristiche della pre-eclampsia e della IUGR sono associate all’espressione anormale della sincitina-1 nelle cellule trofoblasto e il tessuto placentare pre-eclamptico ha livelli ridotti di espressione della sincitina-1. L’espressione anomala della sincitina-1 svolge probabilmente un ruolo importante nelle patologie della placenta.

Patologie neurologiche
ERVW-1 è un singolo locus all’interno della famiglia HERV-W che codifica una proteina env completamente funzionale. L’espressione di mRNA e proteine ​​del locus ERVW-1 nel tessuto neurale è implicata nella neurodegenerazione e nello sviluppo della sclerosi multipla. La proteina dell’involucro della sclerosi multipla simile al retrovirus come le particelle (MSRV) condivide un’alta somiglianza di sequenza con la sincitina-1 codificata ERVW-1 ed è stata a lungo studiata come un fattore importante nella patogenesi della SM. Il locus genico di MSRV env non è stato determinato.

Prove preliminari implicano l’espressione aberrante di ERVW-1 nei neuroni e nelle cellule gliali e l’espressione aberrante delle proteine ​​cellulari mediata da HERV-W LTR nella patogenesi del disturbo bipolare e della schizofrenia.
Tratto da: https://wikiita.com/syncytin1

Qui abbiamo in questo video i pareri di tanti medici, biologi, ricercatori che descrivono i danni dei vaccinia Rna, su gli umani
https://www.3x1t.org/cloud/index.php/s/pZonS4G947dBzqa

Proteina spike del vaccino a mRNA, sincitine umane e soppressione della fertilita…
https://vk.com/@davide_suraci-proteina-spike-del-vaccino-a-mrna-sincitine-umane-e-soppress?anchor=perch-i-vaccini-covid-19-potrebbero-influenzare-la-fertilit-umana

https://t.me/joinchat/T_xa5xM_0jF7b3wS

————————————————————————————————————–

Ed ORA FACCIAMO CHIAREZZA sul falso “Vaccino” a mRna:
Una piccola delucidazione:

Il cosiddetto falsamente Vaccino, in realtà un meccanismo biochimico per attuare mutazioni genetiche, è composto da un  pezzo di mRNA preparato al Computer (Bill Gates/Microsoft, ne è l’ideatore,  che serve ad iniettare la sincitina la proteina, chiamata impropriamente per nascondere alcune delle finalita  di questo FALSO vaccino, questa punta/spike, si attacca ad una specie di serratura biologica (il recettore ACE di regolazione della pressione arteriosa) che permette al meccanismo OGM di entrare nella cellula.
Quella piccola m davanti all’acido nucleico sta per messaggero, portatore di informazioni genetiche per alterare in primis i mitocondri delle cellule.
Il messaggero non entra nel nucleo della cellula, ma rimane all’esterno del nucleo appunto nel citoplasma, dove vi sono i mitocondri che verranno alterati, perché quello è lo scopo di questo meccanismo artificiale OGM iniettato, dove l’apparato biosintetico (i ribosomi) dovranno riprodurre a proteina: la sincitina (sostanza sterilizzante).
Lo mRna messaggero dopo aver fatto produrre alla cellula quella proteina alle volte, ma non sempre, viene degradato da un apposito sistema enzimatico di cui le nostre cellule sono dotate, perché Rna estraneo ed artificiale, ma questo avviene solo se il sistema immunitario funziona a dovere (perfettamente), altrimenti, quel meccanismo OGM rimane per tutta la vita inducendo anche altre reazioni anomale, ammalamenti, e facilmente la morte prematura.

La proteina “spike” (definizione = punta;  chiave di ingresso, si chiama in realtà “sincitina” (termine tecnico di questa proteina) è una sostanza sterilizzante sia per i maschi che per le femmine) una volta prodotta viene distribuita e presentata alle cellule sulla loro membrana cellulare e se queste sono sotto stress ossidativo (malate), facilmente la incorporano attuando quindi la produzione di altre proteine “sincitina” e cosi via, generando anche in altre parti del corpo, intossicazioni, infiammazioni e reazioni immunitarie anche gravi.

Questa è routine per il nostro organismo, niente di trascendentale, esso lo attua ogni volta che una sostanza estranea entra in contatto con noi, ma in questo caso, del presunto vaccino, le cose sono più complesse perché lo mRna, artificiale introdotto con la punturina…, inganna le cellule e modifica le loro funzioni, ad esempio sterilizzando le persone, oppure generando malattie autoimmuni, infarti, morti bianche, malattie del sangue, leucemie, meningiti, eczemi, narcolessie, ecc.

Questi meccanismi patogeni spacciati per “vaccini” sono il frutto di una tecnologia recente e sono in assoluto i “vaccini” più pericolosi che la medicina di Big Pharma abbia prodotto.

Ciò detto, fate quello che volete, ma ricordate che ogni scelta fatta comporta l’accettazione del piacere o del danno creato dalla propria scelta sconsiderata.
By Jean Paul Vanoli

—————————————————————————————————————

I vaccini COVID-19 progettati per suscitare anticorpi neutralizzanti possono sensibilizzare i destinatari del vaccino a malattie più gravi che se non fossero stati vaccinati.
I vaccini per SARS, MERS e RSV non sono mai stati approvati e i dati generati nello sviluppo e nella sperimentazione di questi vaccini suggeriscono una seria preoccupazione meccanicistica: che i vaccini progettati empiricamente utilizzando l’approccio tradizionale (costituito dal picco virale del coronavirus non modificato o minimamente modificato per suscitare anticorpi neutralizzanti), siano essi composti da proteine, vettore virale, DNA o RNA e indipendentemente dal metodo di somministrazione, possano peggiorare la malattia COVID-19 tramite il potenziamento dipendente da anticorpi (ADE).
Questo rischio è sufficientemente celato nei protocolli di sperimentazione clinica e nei moduli di consenso per gli studi sul vaccino COVID‐19 in corso, al punto che risulta improbabile che si verifichi un’adeguata consapevolezza, da parte del paziente, di questo rischio, ovviando così al consenso veramente informato da parte dei soggetti”.
T. Cardozo (Department of Biochemistry and Molecular Pharmacology, NYU Langone Health, New York, NY, USA) e R. Veazey (Division of Comparative Pathology, Department of Pathology and Laboratory Medicine, Tulane University School of Medicine, Tulane National Primate Research Center, Covington, LA, USA): “Informed consent disclosure to vaccine trial subjects of risk of COVID‐19 vaccines worsening clinical disease”, in “The International Journal of Critical Practice”, ottobre 2020
Assisteremo quindi a una prossima fase in cui, in quarantena, finiranno i vaccinati ?

By Pietro Ratto – BoscoCeduo.it

——————————————————————————————————————

Basta chiamarla Spike!
Non è il nome vero della proteina in questione! SPIKE (PUNTA) indica la posizione occupata dalla proteina, ma in realtà si chiama SINCITINA !
Non dicono il vero nome per un semplice motivo:
la SINCITINA è la proteina che “incolla” l’ ovulo fecondato alla parete dell’ utero materno. In carenza di essa si hanno: aborti spontanei, distaccamenti di placenta ecc. Quindi vi faccio una domanda: se questa proteina  viene fatta produrre dal vaccino, ed il nostro corpo dovrebbe produrre anticorpi contro, come fa ad un certo punto a distinguere tra quella prodotta sempre all interno delle nostre cellule (causa vaccino) e quella che placentare? Attaccherà tutt’e due non riuscendo più a regolarsi? Quindi aborti, dopo i vaccini, sterilità, ecc.
Non esiste una proteina chiamata Spike, perché nella nomenclatura mondiale le proteine vengono chiamate con il suffisso finale INA…da proteina appunto.
Non dicono il nome altrimenti la gente capisce dove vogliono andare a parare con i “vaccini” !
By Laura Malerba – Ecco un link  che potete leggere a riguardo:
https://cityperugia.com/proteina-spike-del-vaccino-a-mrna-sincitine-umane-e-soppressione-della-fertilita/

—————————————————————————————————–

La sincitina è una proteina in cattività dell’involucro retrovirale coinvolta nella morfogenesi placentare umana
https://www.nature.com/articles/35001608
Abstract

Molti virus dei mammiferi hanno acquisito geni dai loro ospiti durante la loro evoluzione.
La logica di queste acquisizioni è di solito abbastanza chiara: i geni catturati vengono sovvertiti per fornire un vantaggio selettivo al virus. Qui descriviamo la situazione opposta, dove un gene virale è stato sequestrato per svolgere una funzione importante nella fisiologia di un ospite mammifero. Questo gene, che codifica una proteina che abbiamo chiamato sincitina, è il gene dell’involucro di un retrovirus endogeno umano difettoso recentemente identificato, HERV-W2.
Troviamo che i principali siti di espressione della sincitina sono i sinciziotrofoblasti placentali, cellule multinucleate che hanno origine da trofoblasti fetali.
Mostriamo che l’espressione della sincizina ricombinante in una grande varietà di tipi di cellule induce la formazione di sincizie giganti, e che la fusione di una linea cellulare trofoblastica umana che esprime la sincizina endogena può essere inibita da un antisiero anti sincizina.
I nostri dati indicano che la sincicina può mediare la fusione dei citotrofoblasti placentari in vivo, e quindi può essere importante nella morfogenesi placentare umana.

Inoltre:
Una parte significativa dei “mattoni” (le basi adenina, timina, citosina e guanina) che formano il DNA dei mammiferi è costituito da quanto resta di antichissime infezioni retrovirali: nell’essere umano sono circa l’8 per cento  dei 3 miliardi di basi del genoma. La sincitina è prodotta in due forme leggermente diverse (sincitina A e B) da due geni che hanno proprio questa origine.

Da alcuni anni è noto che la sincitina ha un ruolo cruciale nella formazione della placenta: è grazie a essa che alcune cellule placentari si fondono con le cellule dell’utero della madre, formando i cosiddetti sincizi (da cui il nome della proteina) che costituiscono lo strato esterno della placenta.

Microfotografia di miofibrilla polinucleata (freccia e asterischi) di topo. (Cortesia F. Redelsperger et al./PLoS Genetics)

In uno studio sui topi François Redelsperger e colleghi hanno ora dimostrato che la sincitina ha anche un altro ruolo. Quando hanno silenziato nei topi entrambi i geni l’esito è stato letale, dato che non si è formata l’interfaccia fra placenta e utero. Ma quando è stata silenziata solo la sincitina B, lasciando intatta la produzione di sincitina A, i ricercatori hanno osservato un fenomeno inaspettato: la prole femminile è nata normalmente, ma i topi di sesso maschile avevano in media un peso alla nascita del 18 per cento inferiore a quello dei topi di controllo normali.

Una volta  cresciuti, inoltre, i muscoli di topi senza sincitina B avevano un numero di fibre muscolari (fibrocellule) inferiore del 20 per cento rispetto ai topi normali. La fibrocellule sono normalmente polinucleate ed evidentemente durante la formazione del tessuto muscolare la presenza della sincitina ne favorisce il processo di formazione.
Successive sperimentazioni su colture cellulari in vitro di pecora, cane ed essere umano hanno confermato che anche in essi si osserva una riduzione nella formazione di fibrocellule che va dal 20 al 40 per cento.
Questi risultati spiegano, almeno in parte, perché i maschi di molte specie di mammiferi hanno una struttura muscolare più possente delle femmine, ma pongono una domanda a cui dovranno rispondere future ricerche:  perché la sincitina partecipa attivamente alla crescita muscolare nei maschi, ma non le femmine ?
Tratto da:  lescienze.it

—————————————————————————————————————–

I vaccini mRNA sono un sistema operativo bio-nano installato nel vostro corpo

mRNA vaccines are a bio-nano operating system installed in your body
Nella situazione aggiornata di oggi, ci chiediamo se il teatro elettorale sia solo una distrazione dalla ben più grande bomba del genocidio globale contro l’umanità che si sta perpetrando attraverso i vaccini mRNA.
Secondo Moderna, i vaccini mRNA sono un “sistema operativo” che fa girare “software” nel vostro corpo per produrre “applicazioni” che sono proteine aliene (non umane).
Una volta che le cellule del vostro corpo iniziano a replicare le sequenze di mRNA, la vostra fisiologia è di proprietà delle corporazioni attraverso le leggi sulla proprietà intellettuale, e la marcatura a punti quantici degli individui vaccinati è come la marchiatura del bestiame nell’azienda agricola globale gestita da multinazionali.
Le iniezioni di mRNA di Moderna sono un “sistema operativo” nano tecnologico, progettato per programmare gli esseri umani e hackerare le loro funzioni biologiche.

I vaccini a vettore virale cercano anche di istruire le cellule umane per cercare di far produrre gli antigeni virali per indurre una ipotetica risposta immunitaria gestibile, cosa praticamente impossibile per immense variabili che il sistema immunitario è abilitato a reagire, utilizzando un virus/esozoma innocuo (in genere l’Adenovirus, che dicono causi il raffreddore comune – falso perchè è solo una conseguenza dell’infiammazione dei tessuti/cellule in apoptosi, quindi mai causa), diverso dal virus che lo veicola e che funge da vettore dell’ informazione.
Dal momento che i vaccini a vettore virale mimerebbero un’ infezione naturale, la rispettiva risposta immunitaria dovrebbe, si pensa dovrebbe essere più forte, con il rischio quindi che il vaccino generi più danni.
Al di là di possibili reazioni allergiche comuni a tutti i vaccini, la principale preoccupazione con i vaccini e terapie anticorpali anti-COVID-19 è il possible antibody-dependent enhancement (ADE), è una sorta di potenziamento della malattia indotto dal vaccino stesso, per le reazioni infiammatorie scatenate dal tentativo di eliminazione dal corpo delle sostanze vaccinali introdotte !
Gli Anticorpi che si legano ad un virus scatenano  l’ ADE attraverso un recettore cellulare (l’Fc) specifico per gli anticorpi, favorendo la replicazione endocellulare e l’ immunopatologia dell’infezione.
L’ ADE è un fenomeno che si osserva tipicamente con i flavivirus come la Dengue e lo Zika, ma è stato anche osservato in vitro ed in modelli animali anche con il SARS-CoV-1 e il MERS-CoV. Tuttavia si parla di rischio (e quindi di possibilità), l’ADE indotto dal vaccino COVID-19 situazione che è impossibile da prevedere.

Riassunto: stiamo giocando alla roulette russa, che sicuramente trasformerà od ucciderà la specie umana a poco a poco….
Promemoria ed attenzione: alcuni dei ricercatori che lavorano per i Vaccini per Covid19-20-21 ecc. sono legati ai movimenti dell’eugenetica
https://www.detoxed.info/sviluppatori-del-vaccino-oxford-astrazeneca-legati-al-movimento-eugenetico-del-regno-unito/

——————————————————————————————————————

Le iniezioni sperimentali che Moderna e Pfizer stanno lanciando, non sono niente di simile ai vaccini tradizionali precedenti. (By Naturalnews)
Queste piattaforme mRNA sono un “sistema operativo” nano tecnologico, progettato per programmare gli esseri umani e trasformare le loro cellule in efficienti sistemi di somministrazione di farmaci o di qualsiasi altro ordine programmabile o successivamente indotto con la bioelettronica di risonanza (es. le frequenze dei vari: 5-6-7G).

Moderna sta ora rendendo pubbliche le reali intenzioni che stanno dietro alla piattaforma mRNA.
La piattaforma nanotecnologica  mRNA, è simile a un sistema operativo per computer, ammette l’azienda. Gli scienziati preparano una sequenza mRNA unica che codifica una specifica proteina.
Una volta iniettato nell’uomo, questo programma viene eseguito nel corpo dell’individuo, a livello cellulare. La piattaforma mRNA è il luogo in cui la Big Pharma si fonde con la Big Tech, rendendo gli esseri umani schiavi di un sistema di controllo progettato per trarre profitto dalle loro funzioni cellulari e biologiche in un futuro imprevedibile.
Moderna ammette che i sistemi immunitari sani sono una minaccia per la loro piattaforma mRNA
Mentre le piattaforme mRNA vanno in diretta sulle popolazioni umane, Moderna ammette che le risposte immunitarie umane sane possono effettivamente distruggere le sequenze di mRNA prima che entrino nelle cellule della persona.

Il sistema immunitario può attaccare il programma e i suoi frammenti di RNA, portando a risultati negativi che potrebbero includere carenze molecolari, difetti ormonali, ecc. Se il ripiegamento delle proteine viene interrotto, le proteine potrebbero non raggiungere mai la funzionalità desiderata, portando allo sviluppo parziale di antigeni che non conferiscono mai un’immunità mirata alle proteine di picco del coronavirus. Il corpo può accendere le proprie cellule nel processo, causando risposte iper-infiammatorie e problemi autoimmuni che sono il precursore del fallimento degli organi e di vari processi di malattia.

Durante la cosiddetta pandemia, i funzionari della sanità pubblica erano sponsor sulle azioni che la gente dovrebbe intraprendere per ottenere una risposta immunitaria sana all’infezione. Ora sappiamo perché questi funzionari della sanità pubblica dicevano alla gente di aspettare un vaccino per tornare alla normalità. Le persone dietro la sperimentazione dell’mRNA sugli esseri umani stanno costruendo una giustificazione psicologica e un precedente scientifico per dichiarare il sistema immunitario umano incapace. In questo modo, le persone sottoporranno il loro corpo ai più recenti programmi mRNA quando diventeranno dipendenti dal software biologico che è stato creato per loro. Questa è una porta aperta verso il transumanesimo, e milioni di persone ci stanno cadendo dentro.

Gettando confusione  sul sistema immunitario umano che ha imparato in milioni di anni a reagire a qualsiasi situazione, le compagnie farmaceutiche hanno anche trovato l’alibi perfetto per i loro esperimenti che causano danni permanenti agli esseri umani.
Non è solo la tecnologia iniettata che sta causando reazioni allergiche, crisi epilettiche, infertilità e morte, sostengono le compagnie farmaceutiche… È il sistema immunitario dell’individuo umano che sta causando tutto il dolore e la miseria. Le compagnie farmaceutiche chiederanno che siano necessari programmi e interventi di mRNA più accurati per “perfezionare” gli esseri umani.
I nuovi vaccini mRNA sono programmi di dipendenza, progettati per manipolare e asservire le funzioni biologiche umane.
Moderna si vanta del fatto che “diverse centinaia di scienziati e ingegneri sono concentrati esclusivamente sull’avanzamento della tecnologia della piattaforma Moderna”.
Questi scienziati stanno cercando di “hackerare” gli esseri umani con le bio-informazioni e di rendere le popolazioni dipendenti dalla tecnologia.
Moderna ha persino soprannominato la loro piattaforma mRNA “Software of Life”.

Questi scienziati stanno cercando modi per aiutare l’mRNA straniero (alieno) ad evitare il rilevamento immunitario. Stanno anche sperimentando modi per ingannare i ribosomi delle cellule per far sì che elaborino l’mRNA come se fosse naturale.
Stanno anche tramando modi per istruire le cellule umane a produrre le proteine artificiali a lungo termine. Moderna è stata fondata sul successo dell’utilizzo di RNA modificato per riprogrammare la funzione di una cellula staminale umana, modificandola geneticamente.

Poiché questi “sistemi operativi” di RNA nano tecnologici, sono installati nei corpi umani, diventa ancora più chiaro che le aziende farmaceutiche stanno cercando di modificare geneticamente e possedere proteine umane, controllando i processi biologici per le generazioni a venire. Sia a livello psicologico che fisiologico, gli esseri umani vengono marchiati come bestiame mentre si sottopongono a questi programmi di software mRNA.

Questo sistema non è una medicina, né una vaccinazione. Questo sistema è una manipolazione cellulare completa, che utilizza molecole biologiche estranee per codificare, decodificare, regolare, modificare l’espressione e alterare le istruzioni fisiologiche all’interno degli esseri umani …..
….e trasformarli come desiderano i padroni del mondo e contemporaneamente sfruttare le loro malattie generate una dietro l’altra….

Guardate il video della dott.essa Dr. Carrie Madej, la quale spiega bene come questa nuovo programma di vaccini, può cambiare il nostro modo di vivere, chi siamo, cosa siamo.

VIDEO:
https://www.brighteon.com/f9040036-5a8f-4168-bd95-1f033b4eee78

Le fonti includono: TapNewsWire.com  +  ModernaTX.com  +  NaturalNews.com  +  Brighteon.com

————————————————————————————————————–

Trascrizione inversa da RNA vaccinale nel DNA mitocondriale, descrizione del meccanismo.

La diffusione prolungata dell’RNA di SARS-CoV-2 e la ricorrenza dei test PCR-positivi sono state ampiamente riportate nei pazienti dopo il recupero, tuttavia questi pazienti più comunemente non sono infettivi1-14. Qui abbiamo studiato la possibilità che gli RNA di SARS-CoV-2 possano essere trascritti inversamente e integrati nel genoma umano e che la trascrizione delle sequenze integrate potrebbe spiegare i test PCR-positivi. A sostegno di questa ipotesi, abbiamo trovato trascrizioni chimeriche costituite da sequenze virali fuse a cellule cellulari in set di dati pubblicati di cellule coltivate infettate da SARS-CoV-2 e cellule primarie di pazienti, coerenti con la trascrizione di sequenze virali integrate nel genoma.
Per corroborare sperimentalmente la possibilità di retrointegrazione virale, descriviamo le prove che gli RNA di SARS-CoV-2 possono essere trascritti inversamente in cellule umane mediante trascrittasi inversa (RT) da elementi LINE-1 o RT di HIV-1, e che questi DNA le sequenze possono essere integrate nel genoma cellulare e successivamente trascritte.
L’espressione endogena umana di LINE-1 è stata indotta dall’infezione da SARS-CoV-2 o dall’esposizione a citochine in cellule in coltura, suggerendo un meccanismo molecolare per la retrointegrazione di SARS-CoV-2 nei pazienti.
Questa nuova caratteristica dell’infezione da SARS-CoV-2 può spiegare perché i pazienti possono continuare a produrre RNA virale dopo il recupero e suggerisce un nuovo aspetto della replicazione del virus dell’RNA.
Tratto da:
https://www.biorxiv.org/content/10.1101/2020.12.12.422516v1

Informativa scientifica dalla Francia… programmi di sterilizzazione (e non solo) di massa ?
Qui abbiamo in questo video i pareri di tanti medici, biologi, ricercatori che descrivono i danni dei vaccinia Rna, sugli umani….
https://www.3x1t.org/cloud/index.php/s/pZonS4G947dBzqaUN DISPOSITIVO CHIMICO PATOGENO che ha lo scopo di scatenare un’azione di produzione di un agente patogeno chimico all’interno della cellula. È un dispositivo medico, non un farmaco, perché risponde alla definizione CDRH di dispositivo. Non è un sistema vivente, non è un sistema biologico, è una tecnologia fisica – si dà il caso che abbia le dimensioni di un pacchetto molecolare. Quindi dobbiamo stare molto attenti a non cadere nel loro gioco, perché il loro gioco è che se ne parliamo come di un vaccino, allora entreremo in una conversazione sul vaccino, ma questo, per loro stessa ammissione, NON È un vaccino.
Ecco cosa afferma il produttore del vaccino ModeRna:
il nostro farmaco mRna è progettato in modo che possa essere collegato e riprodotto in modo intercambiabile con diversi programmi.”
https://traterraecielo.live/2021/01/20/non-chiamatelo-vaccino-e-un-software-lo-dice-il-produttore/

https://pattoverascienza.com/vaccino-covid-non-e-un-vaccino-ma-e/

Astrazeneca, sospeso Vaccino per danni provocati….

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero VANOLI G.P. - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

Lascia un commento