Tecnologia

Il termine tecnologia è una parola composta derivante dal greco “tékhne-logìa”, letteralmente “trattato sistematico su un’arte”[1]; nelle accezioni più ampie e più recenti, ricalca l’ingl. technology.
 Nell’Etica nicomachea Aristotele distinse due forme di azione, prâxis e téchnē: mentre la prima ha il proprio scopo in se stessa, la seconda è sempre al servizio di altro, come un mezzo. In questo senso la “tecnica” (termine usato spesso come sinonimo), non era diversa né dall’arte, né dalla scienza, né da qualsiasi procedimento o “operazione” atto a raggiungere un effetto qualsiasi, e il suo campo si estendeva su tutte le attività umane.[2]

La parola tecnologia indica quindi le tecniche utilizzate per produrre oggetti e migliorare le condizioni di vita dell’uomo: non si tratta quindi solo di realizzazioni concrete, ma anche di procedure astratte. La tecnologia ha un legame molto stretto con la scienza, di cui non è un semplice aspetto applicativo. La storia della tecnologia si intreccia con la storia dell’umanità: in particolare negli ultimi secoli il progresso tecnologico ha iniziato a correre a velocità sempre maggiori.

Tecnologìa
Vasto settore di ricerca (la ricerca tecnologica), composto da diverse discipline (per cui, spesso, si usa il plurale tecnologie), che ha come oggetto l’applicazione e l’uso degli strumenti tecnici in senso lato, ossia di tutto ciò (ivi comprese le conoscenze matematiche, informatiche, scientifiche) che può essere applicato alla soluzione di problemi pratici, all’ottimizzazione delle procedure, alla presa di decisioni, alla scelta di strategie finalizzate a determinati obiettivi. Spesso il termine è adoperato impropriamente come sinon. di tecnica (per cui si parla di t. delle costruzioni, t. dei metalli, t. elettronica, ecc.), mentre esso si riferisce piuttosto all’utilizzazione ottimale, anche e soprattutto da un punto di vista economico, dell’insieme di tecniche e procedimenti diversi impiegati in un dato settore, e delle conoscenze tecnico-scientifiche più avanzate (la t. della carta, della produzione alimentare, dei materiali; le t. informatiche; la t. del petrolio, delle materie plastiche, ecc.) e, più in generale, a un insieme di elaborazioni teoriche e sistematiche, applicabili globalmente alla pianificazione e alla razionalizzazione dell’intervento produttivo; in questo senso, anche con uso assol., senza ulteriori determinazioni: la t. di un paese ricco, industrializzato; un paese povero di t.; il progresso, lo sviluppo della t.; l’uso di t. sofisticate; ecc. In partic., t. avanzate, con riferimento all’applicazione scientificamente organizzata e in genere computerizzata delle tecniche più progredite in un dato settore; con lo stesso sign. anche alta t. (spec. in funzione attributiva: apparecchi, strumenti, costruzioni di alta t., e sim.), espressione che traduce l’ingl. high technology (per lo più abbreviato in high-tech); t. educative, lo studio sistematico dei mezzi e delle strategie per raggiungere determinati obiettivi didattici in campo educativo, nella scuola o nella formazione professionale. 2. In antropologia culturale, l’insieme delle attività materiali sviluppate dalle varie culture per valorizzare l’ambiente ai fini dell’insediamento e del sostentamento; in questo senso generale la tecnologia (o, con termine ormai meno usato, ergologia) costituisce una branca fondamentale della cultura, e talvolta la si identifica con la cosiddetta cultura materiale (v. materiale, n. 1 a), ma in realtà il suo significato è assai più esteso poiché la ricerca connessa alla tecnologia incide tanto sulla conoscenza teorica della realtà e della natura costitutiva dei materiali quanto sul loro uso e sulle loro proprietà con influenze dirette sull’organizzazione sociale e politica.

Un esempio di prodotto tecnologico per disinquinare gli scarichi dei motori e salvare l’ambiente:

MPS
Questo dispositivo da noi progettato, che ho immesso nella mia 500 fiat a benzina, ha azzerato quasi a zero le emissioni, 95% di riduzione del particolato e 50% delle nano particelle, infatti dal tubo di scappamento non esce puzza di residui di combustione, revisione fatta da 1 mese…
Ha diminuito il consumo del 15/20%, ha aumentato la potenza del 15/20%.
Sono molto soddisfatto anche perché ha una accelerazione notevole rispetto a prima.
Il costo del dispositivo e della sua applicazione è di  € 800.

 

 

 

 

 

Lo si consiglia a tutti coloro che hanno un mezzo semovente di qualsiasi tipo (terra, aria, mare).
Basta che il mezzo sia fuori garanzia, altrimenti essa scade.
Non si tocca il motore, perché è un filtro dell’aria messo prima del filtro dell’aria di serie.  Lavora sull’aria non sul carburante !
Per ulteriori informazioni, scrivere a:  info@pattoverascienza.com

FREE Energy:

 FREE Energy:

 

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, del TRUST estero VANOLI G.P. e difensore dei: - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *