Spirito e malattia – 1

SPIRITO e Malattia
Le recenti ricerche hanno evidenziato come la psiche e i grandi sistemi biologici (ormonale, nervoso, immunitario), lavorano in sinergia in influenzandosi a vicenda grazie a numerose vie di comunicazione bidirezionali.

Queste vie sono rappresentate sia dai nervi, sia da numerose sostanze prodotte e riconosciute dalle cellule dei diversi sistemi che costituiscono il linguaggio attraverso cui essi comunicano. Si notato  infatti che le cellule del sistema immunitario hanno recettori per le sostanze prodotte dal sistema nervoso che in tal modo regola la funzione immunitaria.
Le cellule immunitarie d’altra parte producono sostanze importanti nei fenomeni infiammatori (citochine) che una volta raggiunto il cervello, sono in grado di influenzare l’umore, i comportamenti che la mente corpo esteriore dello Spirito che si evidenziano nel pensiero e quindi nel corpo PsicoElettronico e quindi in quello fisico. 

In ebraico la parola Spirito viene tradotta con la parola רוח (“ruah“), nome di genere femminile. Ruah significa anche vento, respiro. “Spirito Santo” è רוח הקודש, “ruah hakodesh“.
Per la Religione ebraica con tale termine viene indicata la Potenza divina che può riempire gli uomini, ad esempio i profeti. Questo concetto non ha avuto tuttavia uno sviluppo particolare nell’Ebraismo, come invece si è avuto nel Cristianesimo.
In greco antico Spirito si dice “πνευμα” (“Pneuma“; da “πνεω”, “pneō”, cioè “respirare/soffiare/aver vita“), da cui deriva il termine pneumatologia con cui è indicata la scienza teologica che studia la relazione tra lo Spirito Santo e la Trinità.
In latino Spirito è “Spiritus” (da “spiro”, cioè “respirare”, “soffiare”).
Lo “Spirito Santo” è, nella tradizione ebraica, cristiana ed islamica, lo spirito del loro “Dio“. Per quasi tutte le confessioni cristiane, lo Spirito Santo è la Terza Persona della Trinità.
Riguardo lo Spirito Santo la teologia cristiana è stata quella sviluppata nei secoli più recenti; per questa ragione le diversità tra le varie confessioni cristiane in questo campo sono maggiori rispetto a quelle riscontrabili rispetto alla teologia su Dio Padre e su Dio Figlio.
Nella fede cattolica lo Spirito Santo procede in egual misura dalle altre due persone, il Padre e il Figlio. Secondo invece la fede delle chiese orientali lo Spirito Santo procede esclusivamente da Dio Padre.
Con il termine tecnico procedere si intende una derivazione che non ha implicazioni temporali, né di priorità, in quanto lo Spirito Santo non è teologicamente a posteriori rispetto alle altre due persone.
Tratto da: wikipedia

Commento NdR:
In realtà NON si tratta di “persone” – vedi: Chi è diochi è il cristoChi è il diavolo  o  Chi è gesù – ma di aspetti, attributi, funzioni di un UNICO e solo SPIRITO, (infatti lo Spirito è UNO e TRINO nello stesso istante  e modo), ma che è anche energia, e quindi materia; in sintesi è l’INFINITA‘ e quindi In-Form-Azione, ciò che si sta formando nel Finito, parte dell’INFINITO, che si manifesta attraverso il Vuotoquantomeccanico nell’Universo e/o negli infiniti Universi possibili e negli Esseri Viventi che li abitano.

La Psiche è la dimostrazione della presenza dello Spirito in un soggetto, Ego/IO, che si manifesta e si arricchisce di dati informandosi, nella mente/cervello del soggetto Vivente.
Lo Spirito è quindi l’informazione che si manifesta sempre in un qualsiasi corpo psicoElettronico (che è il suo supporto energetico) e che, se si incarna sulla Terra diviene una Persona fisica umana.
vedi: Spirito 2+ Materia-Spirito + Chi siamo + Anima + Il corpo e lo Spirito + Cosa è l’anima ? + Progetto di Vita, si, ma eterna

PSICHE e MALATTIE:
Quando il corpo URLA le SOFFERENZE ed i Disagi della propria ESISTENZA…
Lo Spirito, la mente ed il corpo, sono tre parti in relazione di un unico insieme. L’uomo è un’unita somato-psichica. La malattia  è il vero urlare del corpo che comportano anche danni a livello organico e che sono causate anche da fattori emotivi, proprio perché interessano sia il corpo che la psiche.

Nel corso dei miei viaggi ho incontrato uno scienziato che permetteva a  persone non vedenti dalla nascita di iniziare a vedere; ho parlato con  pazienti, dichiarati incurabili dopo aver subito un ictus decine di anni  prima, che sono stati aiutati a guarire con trattamenti neuroplastici; ho  conosciuto persone che hanno superato disturbi dell’apprendimento e che  hanno migliorato il proprio; ho raccolto prove secondo cui a ottant’anni è  possibile rendere più vivace la memoria in modo che funzioni come a  cinquantacinque. Ho visto pazienti «ricablare» il loro cervello attraverso i  pensieri, per risolvere traumi e ossessioni in precedenza considerati  insuperabili. Ho discusso appassionatamente con dei premi Nobel su come  dovremmo ripensare il nostro paradigma neurologico alla luce dell’evidenza  che il cervello è in continua trasformazione.”
By Norman Doidge.
http://www.ponteallegrazie.it/scheda.asp?editore=Ponte alle Grazie&idlibro=6101&titolo=IL+CERVELLO+INFINITO
Libro di Norman Doidge.
http://www.internetbookshop.it/code/9788879289030/doidge-norman/cervello-infinito-alle.html
Tratto da: “Il Giornale”  (23-11-2007)


Le ricerche hanno evidenziato come la psiche e i grandi sistemi biologici (ormonale, nervoso, immunitario), lavorano in sinergia in influenzandosi a vicenda grazie a numerose vie di comunicazione bidirezionali.
Vedi: Conflitti Spirituali + Depressione + Corpo di Dolore + STRESS e malattia

    Recommended For You

    Administrator

    About the Author: Administrator

    Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, del TRUST estero VANOLI G.P. e difensore dei: - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *