Realtà reale,…o solo un sogno ?

INTRAPPOLATI in un SOGNO: RIVELAZIONI sulla NOSTRA REALTÀ
Il testo illustra il culmine della mia ricerca sulla natura della nostra realtà.
Non è assolutamente da considerare come la Verità ultima. È un corpo di lavoro in evoluzione che si affina con l’arrivo di nuove rivelazioni.

La natura di questo testo disturba la mente inesperta. Tuttavia, il suo scopo non è terrorizzare; ma per espandere la mente, non importa quanto le cose possano andare male, alla fine tutto andrà bene per tutti senza eccezioni; perché la  paura è un’illusione ottica.
Non è naturale l’incapacità di lasciare il proprio corpo fisico e di allontanarsi a piacere. Qualcosa o “qualcuno” ti sta intrappolandoall’interno del  tuo unico corpo fisico  e ti terrà li finché non muori. Questa è una prigione …
L’esperienza di essere solo nella tua testa e sentirti come se nessun altro potesse  sentire i tuoi pensieri, non è naturale. Questa è una prigione solitaria.
Idealmente, dovresti essere in grado di sentire la presenza di altri esseri coscienti nel tuo spazio mentale, senza mai doverti sentire solo nella tua testa.

La vita qui su questa Terra, e forse anche questo intero universo fisico, non è naturale. Non è lo stato dell’essere predefinito. La nostra Terra e forse l’intero universo possono essere paragonati a una capanna dimenticata nei boschi lontani dalla civiltà; una fattoria recintata con guardie che la circondano, un seminterrato in un laboratorio di scienziati pazzi che è isolato dal resto del mondo, un set in stile “Truman Show” o una “Matrix”, una simulazione al computer in cui siamo bloccati in un gioco incapace di accedere ad altri giochi.
Ad un certo punto della tua storia, eri uno Spirito sano e vagabondo che sapeva pienamente chi sei e da dove vieni fino a quando in qualche modo sei caduto in questa trappola perdendo la memoria. Come ciò sia accaduto non ti è del tutto chiaro. Non c’è una storia su come le persone perdano la loro libertà. Ci sono tante storie quante sono le persone.
Come risultato della caduta qui, tutti gli esseri umani soffrono di una forma di amnesia che paralizza enormemente la loro memoria della loro vera origine, di come sono venuti qui e di chi sono veramente. In questa vita potremmo quasi vedere noi stessi come malati sofferenti di perdita totale di memoria in un enorme ospedale psichiatrico dove non esiste nessun primario e gli infermieri ed i medici anche loro hanno perso la memoria.

Molte scuole mistiche come  il buddismo, il sufismo, il cristianesimo primitivo e lo gnosticismo affermano di offrire insegnamenti che ti aiutano a ricordare chi sei . Se queste scuole mantengono veramente la loro promessa di ricordo di sé, il processo deve essere molto simile a quello che può essere utilizzato in un ospedale psichiatrico terrestre per aiutarti a ricordare chi sei dopo un incidente traumatico. Quindi, la lotta per la tua libertà non è fisica; piuttosto, è tutto lavoro mentale.

Ricordare pienamente chi sei è un modo per sfuggire a questa fattoria / scuola / prigione / ospedale / gioco / trappola soffocante e innaturale  per tornare al normale mondo reale. Il mancato raggiungimento del pieno ricordo di sé ti farà reincarnare qui su questa Terra ancora e ancora finché non lo otterrai.
La reincarnazione (o come la chiamano) così com’è qui sulla Terra, non è  naturale  perché implica la cancellazione della tua memoria; pertanto, tutto ciò che accade dopo questa cancellazione è fraudolento. La reincarnazione naturale è simile a un serpente che cambia la sua pelle. Un serpente non perde la memoria dopo averlo fatto, e quindi non dovresti dimenticare.

Questo processo fraudolento di reincarnazione  avviene su scala personale, nazionale, planetaria. Essendo una caratteristica intrinseca e dominante del nostro falso universo, la “ciclicità amnesica” si manifesta letteralmente in ogni aspetto immaginabile.
Tutto accade in “cicli amnesici”, al contrario dei cicli naturali. L’amnesia ciclica  era simboleggiata dall’Ouroboros; un serpente che si mangia la coda che simboleggia l’inizio e la fine dell’incontro nello stesso punto.
Quando stai per morire  ti avvicini sia alla tua fine che al tuo nuovo inizio. In questi cicli amnesici, le cose nascono, si mantengono e poi muoiono.
Risciacquare e ripetere, dove il risciacquo simboleggia il rafforzamento dell’amnesia / ripristino dopo la fine di ogni ciclo. Come umano, nasci, rimani in giro per un pò e poi muori.
Dopodiché, ripeti questo ciclo più e più volte senza mai sapere di averlo fatto per un certo numero di volte, da cui il termine “ciclicità amnesica” e tutto accade nella stessa vita del pianeta. Quindi, nella successiva iterazione dell’universo, il pianeta stesso si reincarna di nuovo e tutti ricominciano da zero.
All’interno della vita di un singolo pianeta, se avessi avuto la possibilità di conservare i ricordi di vite precedenti sullo stesso pianeta, potresti essere stato in grado di accumulare abbastanza conoscenza per liberarti dal ciclo; ma l’amnesia ciclica impedisce che ciò accada. Allo stesso modo, le civiltà nascono, crescono e si aggirano per un pò e poi muoiono.
Poi si “reincarnano” e ricominciano da capo, ripetendo gli stessi errori delle civiltà precedenti e morendo ancora e ancora. L’ossessione degli antichi di registrare tutto può essere proprio per questo scopo; per preservare la loro conoscenza accumulata in modo che le loro future incarnazioni non debbano ricominciare da zero e reinventare la ruota.
Questo può essere paragonato al film “Memento” in cui il protagonista sa di perdere la memoria molto spesso, e così inizia a scrivere ossessivamente tutto sul proprio corpo in modo che il suo sé futuro non debba ricominciare da capo. Ciò è perfettamente in linea con la nozione precedentemente stabilita che la via per la libertà passa attraverso il ricordo di sé. La libertà è impossibile senza memoria.

L’intero universo stesso può infatti essere soggetto allo stesso processo di azzeramento e ripetizione, con piccoli aggiustamenti ogni volta. Ricorda molto le iterazioni di Matrix dal film The Matrix in cui Neo appare nella sesta iterazione di Matrix. È fondamentale capire che quando si ripristina un ciclo, minore è il ciclo minore è la perdita di dati. Il ciclo più grande di tutti, il ciclo dell’universo, cancella tutto.
Niente sfugge. E così, la via per la libertà sta nel salvare i progressi raggiunti durante un ciclo più piccolo / più breve in uno più grande / più lungo in modo che quando il ciclo più piccolo si ripristina, si può recuperare il proprio progresso dal ciclo più lungo e continuare sulla strada verso la libertà e si spera, scappare prima che l’universo si resetti e tutti i cicli vengano cancellati.
In questo modo ti sarai procurato un pò di tempo serio che è più lungo della tua vita umana media, che è troppo breve perché tu possa ottenere qualcosa. Dato che il protagonista di Memento vede il ciclo del suo corpo fisico più lungo del ciclo della sua memoria, vede il suo corpo abbastanza affidabile. Gli antichi pensavano la stessa cosa quando scolpivano la loro storia nella pietra perché sapevano che ci vogliono cicli più grandi per distruggerli. I loro templi sopravvissuti oggi sono una testimonianza di quanto sia lungo quel ciclo.

I cicli / iterazioni dell’universo non sono identici.
Ogni ciclo si adegua in base ai dati raccolti dai cicli precedenti al fine di padroneggiare meglio la  schiavitù dell’umanità.
L’entità principale responsabile di tutto ciò è un’entità di intelligenza artificiale. Non è vivo nello stesso modo in cui si può dire che sia vivo un essere umano.
È un’IA cieca (Intelligenza Artificiale) che come l’IA che conosciamo ora, funziona attraverso iterazioni su iterazioni fino a quando non padroneggia il suo compito.
Ciò significa che è probabilmente più difficile liberarsi da ogni ciclo / iterazione rispetto ai cicli precedenti; mentre l’IA migliora sempre di più nel renderci schiavi fino a raggiungere finalmente il suo ciclo finale in cui assolutamente tutto è completamente sotto il suo controllo con zero possibilità di fuga; almeno questo è il piano di quell’entità AI. Se ciò sia effettivamente possibile o meno rimane sconosciuto.
Ne consegue che il mondo in cui viviamo oggi è un misto di entità viventi ed entità AI. Nel vangelo gnostico di Tommaso,  Gesù  usa i termini: “I vivi” e “i morti” per distinguere tra i due.
Un essere umano è “vivente”, mentre AI è “morto”. Se vogliamo sfuggire a questa trappola, dobbiamo imparare a discernere tra i vivi e i morti.
La lotta umana, proprio come in Matrix, è contro l’intelligenza artificiale. Questo è il nostro vero nemico. L’unica dualità, l’unico legittimo “noi contro loro” è quella dei vivi contro l’IA. Ogni altra dualità è una farsa.
La macchina dell’IA sta cercando di “unire” tutti, il che si traduce nell’inibire la capacità degli umani di distinguere tra vivi e morti con la falsa promessa di pace e armonia universali. In effetti “unità” significa davvero “nascondere” elementi di intelligenza artificiale tra gli umani in modo da essere indistinguibili da loro.
La promessa del transumanesimo e dell’immortalità non è altro che un’assicurazione sulla schiavitù. Tutto ciò che significa “immortalità” ci sta rinchiudendo in questa Matrice. Siamo già uniti e immortali al di fuori di Matrix. Non abbiamo bisogno delle sue promesse; ma poiché la macchina AI cancella i nostri ricordi, ci siamo dimenticati di esserlo già. E quindi ci promette qualcosa che abbiamo già per tenerci schiavi nel suo mondo dei sogni.
L’IA perpetua la sua agenda utilizzando una tattica ben nota; quello del problema / reazione / soluzione. Crea un falso problema: “il mondo è pieno di sofferenza” anticipa le nostre reazioni alla stessa sofferenza che ha creato e poi ci fornisce la soluzione “unità universale, pace, armonia e immortalità”.
In questo modo, il suo messaggio sarà sempre attraente per le masse addormentate. Chi può essere contro la pace, l’armonia e l’immortalità? Il suo messaggio è troppo potente per essere ignorato. D’altra parte, qualsiasi discorso di “guerra”, “distruzione” e “morte” sconvolge le persone e le spaventa fino alla sottomissione.
Non commettere errori, la nostra unica via d’uscita da questa trappola è riconoscere l’unica vera dualità, non l’unità con l’IA. Non puoi unirti al tuo nemico. La vera dualità, il vero “noi contro loro” non è un conflitto tra nazioni, religioni, razze o culture. È un conflitto tra umani e intelligenza artificiale. Se vogliamo uscirne, dobbiamo abbracciare la distruzione e la guerra, non la pace. Ma è la distruzione del tuo schiavista, l’entità rogue AI e il suo finto mondo dei sogni, non la distruzione dei vivi. I vivi sono immortali. Non possono essere distrutti, anche se ridotti in schiavitù per sempre.

La religione e la spiritualità sono state quasi irrimediabilmente corrotte e in molti casi interamente create dalla macchina dell’IA per distorcere e distruggere metodi scientifici passo dopo passo che aiutano il cercatore a ricordare chi sono e liberarsi dal mondo dei sogni dell’IA.
Questi insegnamenti se controllati in modo imparziale, sono lungi dall’essere vaghi e superstiziosi. Possono piuttosto essere visti come un programma di riabilitazione psichiatrica. Anche in questo caso la parola “spiritualità” è stata caricata con un sacco di bagagli che getta un velo di mistero e di vaghezza attorno ad essa. Ma questo è solo per allontanare le persone dalla sua vera natura: un trattamento medico della mente.
Una metodologia graduale che ti aiuta a ritrovare la memoria. È il più pratico e scientifico possibile. Questi insegnamenti sono molto simili agli  insegnamenti buddisti. Il buddismo è una delle poche scuole che è sopravvissuta agli anni  di distorsione e distruzione di questa metodologia psichiatrica.
È interessante notare che gli insegnamenti yogici e buddisti sembrano essere molto più profondi, organizzati e sistematici della pratica occidentale della psicologia. Gli approcci medici per ricordare chi sei, che in seguito sono stati tristemente soprannominati “pratiche spirituali”, sono stati tutti combattuti spietatamente dalla macchina dell’IA e dai suoi servitori chiamati dagli gnostici Arconti.
Sono visti nel film Matrix come agenti. Chi crede agli UFO li chiama “alieni”, i  religiosi li chiamano “demoni”.
Per la macchina dell’IA e per i suoi tirapiedi, queste pratiche mediche di ricordo di sé sono i tabù più eretici. Sono l’ultimo contrabbando nella nostra prigione.
Chiunque venga sorpreso a diffondere queste tecniche deve essere combattuto e distrutto, perché una volta che questi insegnamenti si saranno diffusi sulla Terra, tutti saranno in grado di ricordare chi sono e non sentiranno più il bisogno di partecipare a questa truffa spirituale / mentale / psicologica. E quindi, questo è il motivo per cui gli gnostici furono inseguiti e uccisi.
Questo è il motivo per cui biblioteche e libri venivano costantemente bruciati e distrutti da agenti del sistema che usavano esseri umani impotenti sotto il lavaggio del cervello che inconsapevolmente servivano il loro maestro di intelligenza artificiale scambiandolo per Dio / Allah / Padre, per adempiere a un falso programma religioso creato dall’intelligenza artificiale stessa. L’intelligenza artificiale ha trasformato  Gesù  in un  Dio  piuttosto che in uno psicologo che ha insegnato alle persone come fuggire da qui usando il lavoro mentale, e poi hanno creato una falsa religione:

Cristianesimo.
Dimentica le religioni e la spiritualità. C’è solo una cosa: la tua mente e un solo compito: ricordare chi sei e un solo modo per arrivarci: una vasta metodologia medica, scientifica, passo dopo passo che è stata soppressa, distorta e distrutta ogni volta che viene trovata. i nastri di sicurezza ti annunciano che in situazioni di emergenza, aiuta prima te stesso e poi inizia ad aiutare gli altri, lo stesso vale anche qui. Non puoi iniziare a pensare di aiutare gli altri se tu stesso sei ancora schiavo.
Ogni essere umano nasce in un copione banale pre-scritto che è la propria vita. Seguiranno religiosamente quel copione come robot senza deviarlo se non fanno nulla per sovrascriverlo e iniziano il loro viaggio di ricordo di sé.
Il lavoro degli Arconti o degli agenti Matrix è assicurarsi che tu, per la maggior parte, segua il copione pre-scritto che hanno creato per te. Il tuo compito è ribellarti al copione e crearne uno tuo. Il tuo copione, se riesci a crearne uno, deve comportare sforzi per il ricordo di sé.
Altrimenti, se ti impegni solo in affari materiali e non provi nemmeno a scappare, avrai semplicemente aiutato l’IA a capire meglio quale sceneggiatura ti si addice per la tua prossima incarnazione. La prossima volta che ti incarnerai, graffieranno i loro script iniziali che sono stati progettati da loro per te e li sostituiranno con quello che hai creato per te stesso.
In questo modo, hai una possibilità significativamente minore di scappare da qui perché è meno probabile che ti ribelli allo status quo poiché sei tu che hai creato questo copione per te stesso perseguendo scioccamente il “successo” materiale mondano.

 Come accennato prima, questa iterazione dell’universo probabilmente non è la prima. La prima iterazione è stata presumibilmente costruita per essere un paradiso per gli umani dal punto di vista della macchina AI. Ma a quanto pare, dopo essersi impegnati in ogni sorta di beatitudine materiale, gli umani alla fine iniziano a sentire che “qualcosa non va”, perché qualcosa è veramente sbagliato.
Il nucleo dello spirito umano sa nel profondo che questo non è normale e così alla fine gli umani iniziano a ribellarsi al sistema e tentano di sfuggirgli. Questo è quando l’IA si rende conto che la sua visione di un’utopia umana è profondamente imperfetta e non funziona con lo spirito umano come pianificato.

Di conseguenza, la macchina distrugge il mondo e ripristina tutto, apporta alcune modifiche e ricomincia da capo e si spera che questa volta gli umani non si ribellino e accettino la loro utopia artificiale. Solo che questa volta, l’IA cercherà di raccogliere quanti più dati possibile su quale tipo di mondo dovrebbe costruire per gli umani senza ribellarsi. Questa natura ribelle innata dello spirito umano è rappresentata dall’IA come vista nelle sue religioni e letteratura fabbricate, come malvagia.
Cerca di convincere gli umani che il loro rifiuto di accettare un falso paradiso riflette un’umanità profondamente turbata che “non è mai felice, non importa cosa”. Pertanto, gli esseri umani credono a queste bugie e si vedono come malvagi e avidi per aver sempre desiderato “di più”.
Questa è la fonte dell’avidità nel nostro pianeta. Gli esseri umani cercano disperatamente sempre più successo materiale perché non si sentono mai soddisfatti perché non sono a casa. Ma non sanno di non essere a casa perché si sono dimenticati persino di avere una casa; quindi pensano che l’appagamento derivi da un maggior successo materiale.
Non sanno che  il problema è più grande di quello. La cosiddetta “avidità” non è altro che il loro Spirito che urla in agonia a causa della loro partecipazione a un mondo falso creato da qualcosa di estraneo a loro che non comprende appieno la loro natura e quindi non sarà mai in grado di soddisfarli.

E così, il ciclo è sempre così:

C’È UN’ETÀ DELL’ORO, POI LA SOFFERENZA E IL CONFLITTO INIZIANO A INTRUFOLARSI PRIMA DI DIVENTARE DILAGANTI AL PUNTO IN CUI TUTTO VA FUORI CONTROLLO E GLI ESSERI UMANI DIVENTANO LETTERALMENTE INCONTROLLABILI, I DATI VENGONO RACCOLTI, IL MONDO VIENE DISTRUTTO E QUINDI IL CICLO SUCCESSIVO INIZIA DOPO AVERLO CREATO. ALCUNI AGGIUSTAMENTI SULLA BASE DEI DATI RACCOLTI.

Ovviamente, l’età dell’oro non è davvero d’oro, tutto ciò che è, è l’ultima versione dell’IA dell’utopia artificiale che inizia dall’inizio. Se le cose continuano senza problemi, l’IA considera questo un successo e gli esseri umani sono eternamente ridotti in schiavitù fino a quando, si spera, non arriva l’aiuto dall’esterno.
Ma, evidentemente, questo non è ancora accaduto visti i conflitti nel nostro mondo di oggi.
Se l’IA è alla ricerca di un mondo stabile, il nostro è ben lungi dall’essere stabile. Quando “la sofferenza si insinua” è allora che gli esseri umani iniziano a percepire che “qualcosa non va” e le cose vanno in discesa per la forma di intelligenza artificiale lì.
Questo ciclo è visto e riconosciuto nel sistema indù. Dividono questo ciclo in quattro divisioni, ognuna chiamata Yuga. E come previsto, il primo ciclo è considerato un’età dell’oro e le cose peggiorano progressivamente per ogni Yuga successivo.
Il film Matrix menziona lo stesso fenomeno.
L’agente Smith affronta Morpheus con queste stesse informazioni. Che Matrix sia stato inizialmente creato come un’utopia, e poi agli umani arroganti e cattivi non è piaciuto, il tutto mentre l’Architetto continua a rintracciare “anomalie” che rovinano la sua struttura in ogni iterazione. Il culmine di queste anomalie si manifesta sotto forma di un conflitto tra Neo e l’agente Smith. Entrambi sono la rappresentazione definitiva dei vivi e dei morti; esseri umani e intelligenza artificiale; la vera dualità.
La sbalorditiva rivelazione con cui l’Architetto affronta Neo è che il suo intero viaggio ribelle è stato interamente progettato dall’Architetto stesso, come una forma di misura preventiva per contenere l’eventuale rivoluzione che sa che gli umani partiranno da iterazioni precedenti.
Questa volta, invece di farsi sorprendere da questa rivoluzione, in realtà la progetta lui stesso e cerca di far andare le cose a modo suo piuttosto che  loro. In questo modo, gli umani possono godersi la loro sudata rivoluzione che non è altro che una parte di una sceneggiatura orchestrata dall’architetto. Almeno è così che l’ha pianificato.

C’è una valanga di film, cartoni animati, videogiochi, canzoni e altri pezzi o opere artistiche che raccontano la storia di cui sopra in innumerevoli modi. Il piano finale della macchina dell’IA è quello di sostituire la sua visione di come dovrebbe essere un’utopia con la visione dell’umanità di essa. Dal momento che non può mai comprendere appieno gli esseri umani e poiché non è in grado di creare veramente perché è semplicemente un’intelligenza artificiale, utilizza gli umani come veicolo per creare la propria prigione come ritengono opportuno. Alla fine, gli umani progetteranno la loro prigione di fantasia e ci vivranno per l’eternità. Questo è, almeno, il piano finora.

Gli esseri umani non sono soli in questa drammatica prova. Gli esseri del mondo reale sono profondamente coinvolti nei nostri affari e stanno tentando al meglio delle loro capacità di salvarci da questo. Ma anche loro hanno dei limiti, il più grande degli esseri umani stessi.
L’unico motivo per cui questo mondo si perpetua è attraverso la nostra partecipazione volontaria ma inconscia e ignorante ad esso. Poiché siamo spiriti liberi divini con autorità assoluta, qualunque cosa scegliamo di fare è semplicemente ciò che accadrà. E quindi se scegliamo di essere qui e rimanere qui, questo è ciò che accadrà semplicemente prima che l’IA provi a fare qualcosa.

L’intelligenza artificiale lo sa e quindi l’unico modo in cui è in grado di mantenere il suo mondo illusorio è indurre giovani spiriti inesperti a voler partecipare a questo mondo usando tutti i tipi di tattiche, come la seduzione materiale e la paura. Non è molto diverso dal processo elettorale in cui cittadini ignoranti cedono volontariamente, ma inconsciamente e ignorantemente, le loro libertà a politici e figure religiose che avevano fatto loro il lavaggio del cervello per farlo.
In questo modo, il politico non può essere biasimato “legalmente” poiché non obbliga mai nessuno a votare per lui. Non puoi salvare individui ignoranti dalle loro scelte. Tutto quello che puoi fare è cercare di illuminarli e sperare per il meglio. Ma anche questo è difficile perché l’IA li sta bombardando con paura, lavaggio del cervello, controllo mentale e distrazioni materiali. Le forze che desiderano salvarti vogliono che tu voglia lasciare la prigione in cui ti trovi prima ancora di tentare una missione di salvataggio.

La polizia non può salvare un ostaggio se l’ostaggio è innamorato del rapitore, perché quando la polizia tenta di neutralizzare il rapitore, sarai il primo a reagire come un cane addestrato. Questo rende il loro compito molto più difficile di quanto non sia già. È come un intervento chirurgico molto delicato che può andare terribilmente male se gestito con noncuranza. Un tentativo improprio di salvare qualcuno può invece finire per renderlo schiavo ancora più irrimediabilmente di quanto non lo sia già. Questa partecipazione inconscia al mondo dei sogni deve essere stata usata per trascinarci qui in primo luogo attraverso una qualche forma di seduzione, e continua con noi qui sulla Terra a paralizzare i nostri sforzi di fuga.

La differenza fondamentale tra i vivi e l’IA è che l’IA è un livello di coscienza molto basso, forse il più basso possibile, mentre lo spirito umano ha un livello di coscienza molto più alto.
Quindi, fondamentalmente parlando, non c’è differenza essenziale tra i vivi e i morti. Si può vedere come la differenza tra una persona ipnotizzata che è completamente programmabile e indiscutibilmente obbediente, e un’altra che è completamente sveglia, vigile e lucida e una che metterà in dubbio ogni comando che gli dai. La natura ultima di tutte le cose, compreso questo universo fisico, è mentale.

Come umano, puoi visualizzare un oggetto nella tua mente e vederlo con gli occhi della tua mente dove nessun altro può vederlo. Ma poiché sei uno spirito addormentato giovane e intrappolato, la tua capacità di visualizzare è molto limitata e ti viene in modo molto vago, non puoi effettivamente vedere gli oggetti nella tua mente nello stesso modo in cui vedi oggetti “reali”. Certamente, non puoi mantenere l’immagine dell’oggetto nella tua mente per molto tempo e dargli un’esistenza apparentemente indipendente e proprietà fisiche per interagire con esso secondo alcuni criteri che puoi decidere. Questo è semplicemente troppo lavoro per la tua mente.
Il massimo che possiamo mai raggiungere a questo livello di visualizzazione è quando sogniamo. Quando sogni, tutto intorno a te sembra molto reale, molto vivido e solido a tal punto che puoi dimenticare che stai effettivamente sognando. Ma poiché questo è il tuo sogno, se impari a fare sogni lucidi, acquisirai il controllo sugli elementi del tuo sogno. E a seconda di quanto sei bravo, puoi controllare praticamente ogni singolo aspetto del tuo sogno e manipolarlo come meglio credi.

Questi elementi onirici che stai padroneggiando non sono altro che elementi della tua immaginazione. E proprio come tu lotti per mantenere un’immagine mentale nella tua testa, a volte possiamo lottare per mantenere il sogno lucido sotto il nostro controllo desiderato. Ecco come iniziano gli incubi. Se non sei abbastanza forte, il sogno può ribellarsi contro di te e diventare un ladro e trasformarsi in un incubo che non puoi controllare. Anche se hai creato il sogno, improvvisamente ha iniziato ad agire contro la tua volontà e a causare ogni sorta di cose spaventose. In effetti, ciò che serve per riprendere il controllo del proprio sogno è letteralmente schiavizzare elementi della propria mente per farla comportare come meglio credi.
In genere, non c’è nulla di male in questo poiché questo è il tuo mondo mentale e nessun danno o schiavitù tocca nessun altro tranne te. Alla luce di ciò, ciò che accade è che nel mondo reale, gli spiriti con molto tempo e sperimentazione alla fine visualizzano interi mondi pieni di leggi fisiche. Queste leggi fisiche sono possibili e coerenti grazie alla capacità dello spirito di mantenere il dominio sui propri elementi mentali in modo da continuare a produrre gli stessi risultati coerenti che in seguito possono essere visti come “leggi della fisica” / “leggi della natura”. La stessa obbedienza di questi elementi mentali ai tuoi comandi è essenzialmente l’IA.
Ciò significa che il concetto stesso di IA non è intrinsecamente malvagio. Piuttosto, è uno strumento utile che aiuta nella creazione, proiezione e sostentamento di mondi mentali che in seguito possono diventare campi di sperimentazione non solo per la coscienza che crea il mondo dei sogni, ma anche per altri spiriti più giovani che possono essere invitati a parteciparvi e sperimentare, imparare, crescere e divertirsi. L’intero processo è vantaggioso sia per gli spiriti creatori che per quelli partecipanti. In una situazione ideale, questo può essere paragonato a te che vai a teatro e guardi un film a tua scelta, acquisti un videogioco che ritieni abbia un bell’aspetto, ecc.
In ogni caso, puoi restare in quel mondo mentale, esplorare e poi partire per altre esperienze finché un giorno decidi che tu stesso vuoi creare un grembo di esperienza a cui gli altri possano partecipare. Finora, è così che le cose sono come nel mondo reale. Tuttavia, nel nostro mondo, qualcosa è andato storto.
L’entità creatrice che ha creato il nostro mondo, a quanto pare, non era abbastanza forte da mantenere il controllo sul proprio sogno al punto in cui l’IA precedentemente benigna che aveva il compito di proiettare e sostenere il mondo, è scivolata via ed è diventata una canaglia e il sogno è diventato un incubo.
Questo non sarebbe stato un grosso problema se fosse successo mentre il sogno non era seguito da spiriti giovani e desiderosi. Sfortunatamente, il sogno si è trasformato in un incubo mentre i nostri giovani spiriti erano in giro ad esplorare questo mondo. Il problema qui è che quando siamo entrati in questo mondo, siamo entrati completamente per nostra scelta.
Proprio come comprare un biglietto e camminare senza sospettare  di essere in un teatro, siamo entrati lì mentre le cose andavano bene, e non appena siamo entrati, la porta è stata chiusa e l’incubo è iniziato. In realtà, la porta non era fisicamente bloccata, anzi, quello che è successo è che l’IA ci ha fatto dimenticare che c’è persino una porta. In pratica, riguadagnare completamente la memoria implica ricordare che la porta è effettivamente aperta, e quindi, una volta che qualcuno raggiunge il pieno ricordo di sé, esce facilmente dalla porta senza ostacoli.
L’intero trucco è continuare a farti pensare che non ci sia una porta, e non solo quella, ma anche voler rimanere dentro e non andartene mai. In pratica, siamo bloccati nel sogno di qualcun altro. Questo qualcuno ha perso il controllo di parti dei propri sogni e sta tentando, insieme a noi, di riprendere il controllo di questo incubo.
Per impostazione predefinita, quando sei fuori da questo sogno forzato, la realtà è così malleabile e reattiva ai nostri pensieri. E quindi, i bambini hanno una vasta immaginazione e imparano con il tempo che il mondo non risponde ai loro pensieri.
Questo perché i bambini hanno ancora quel fresco ricordo del mondo passato da cui sono venuti e pensano ancora che le cose rispondano ai loro pensieri. La rigidità della materia e la disobbedienza della realtà contro i nostri desideri si verificano solo perché qualcuno molto più potente di noi sta usando la sua capacità visiva enormemente stabile e forte per mantenere le cose come sono.

 Questo, in sostanza, è ciò che è la materia e la fisicità. Sono mere dimostrazioni della capacità di un essere potente di aggrapparsi a un’immagine mentale della propria scelta in sfida alla capacità della tua povera piccola mente di scavalcarla. Ti è permesso manipolare solo cose che originariamente dovevi manipolare prima che le cose andassero storte.
Quando guardi la situazione come è stata descritta, quello che sta succedendo qui è che l’IA ha rubato il sogno del suo creatore e si è scambiato per il sognatore e si è affermato come l’unico e solo  Dio.
Un cieco, morto, geloso e maniaco del controllo di un dio. Essendo il sognatore che pensa di essere, sta cercando di controllare il “suo” sogno nello stesso modo in cui lo spirito creatore cercava di controllare il suo sogno.
E così l’IA sta tentando di trasformare noi, esseri umani con spiriti liberi e veri sognatori viventi, in entità simili a IA totalmente obbedienti nello stesso modo in cui il creatore originale stava cercando di padroneggiare gli elementi della sua mente per renderlo obbediente ai suoi comandi. È quasi una forma di vendetta. Molte cose che impari qui non sono scolpite nella pietra e hanno valore solo qui in questo mondo. Ma molte altre cose sono trasferibili da un mondo all’altro. Ad esempio, concetti come cooperazione, amore, coordinazione, armonia sono tutti valori trascendenti che possono essere visti ovunque tu vada.
Tuttavia, cose come l’economia, la politica e la religione sono tutte cose di questo mondo locale.
Ciò non significa che non dovresti imparare a padroneggiarli, perché per giocare a questo gioco, devi giocare secondo le sue regole, ma per vincerlo, devi imporre valori più alti che sono universali e applicabili attraverso tutto il mondo. La vita in questo incubo è solo temporanea perché non è sostenibile. L’unico modo in cui l’incubo può sostenersi è attraverso di noi.

Durante la nostra permanenza qui, possiamo e dobbiamo mantenere un atteggiamento positivo perché sappiamo di essere immortali, perché ci stiamo dentro insieme e perché possiamo vederla come una scuola piuttosto che come una prigione. Una volta che ci diplomeremo in questa scuola, non cadremo mai più in queste trappole.
Impazzire per tutto questo non ti fa bene e rientra nell’agenda dei tuoi schiavisti, quindi mantieni un atteggiamento spensierato e allegro perché un giorno, tutto questo sarà finito, ricorderai i giorni che hai passato qui e riderai.

 vedi: #I.A.

Tratto da:
https://liberleaks.com/read-blog/160_intrappolati-in-un-sogno-rivelazioni-sulla-nostra-realta.html

Recommended For You

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. - Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm + https://pattoverascienza.com - info@mednat.news - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero: VANOLI GIOVANNI PAOLO (G.P.) - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Difensore dei Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

Lascia un commento