Mascherine/museruole, Tamponi, pericolosi ed inutili, è tutto una Bufala….

Mascherine anche pericolose….perché oltre a creare habitat adatto alla proliferazione di tossine che poi vengono ri-respirate, sono sterilizzate con agenti chimici TOSSICI….
NESSUNO studio scientifico è MAI stato fatto per controllare e dimostrare la validità di questa pseudo tecnica sanitaria…anzi…
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4868614/

Le Mascherine (anti-smog) – di quelle che negli ultimi tempi sono comparse in alcune grandi città – ci dicono che riuscirebbero a bloccare batteri (?) e smog (il grosso particolato emesso dai mezzi semoventi e dalle industrie, questo si).
Non è così per i virus, che invece sono più piccoli: sono generalmente compresi tra 0,02 e 0,3 micrometri, circa 10 volte più piccoli dei batteri, sono come le nano particelle più piccole.
https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/advice-for-public/when-and-how-to-use-masks
I virus hanno dimensioni estremamente piccole, variando da 20 nm, a un massimo di 250-300 nm.
Legato alle loro ridotte dimensioni è anche il carattere della filtrabilità, in quanto le particelle virali possono attraversare i comuni filtri usati in batteriologia, che trattengono invece i Batteri o altri microorganismi più grossi.

QUINDI
Anche sulle cosiddette mascherine chirurgiche ci sono dubbi. 
Qualche tempo fa David Carrington, medico e docente della St George’s University of London, aveva spiegato a BBC News che servono a poco contro i virus perché non coprono a sufficienza il viso, non hanno filtri e lasciano gli occhi esposti: i virus che si trasmetterebbero per via aerea (NdR: fatto però praticamente impossibile) potrebbero entrare anche da lì.
L’unico caso in cui “potrebbero” limitare il rischio di un contagio è quello in cui una persona infetta starnutisca o tossisca direttamente nella vostra bocca: una mascherina può fare da barriera fisica tra le vostre mucose ed uno schizzo di saliva (NdR: che però è asettica, quindi…). Ma anche in un caso del genere non è detto che il virus non riesca a farsi strada, perché la saliva dell’ipotetico ricevente, essendo asettica, elimina qualsiasi sostanza disturbante, ma che al massimo si ferma nelle mucose bucccali o nasali e li viene eliminata fisicamente dal Sistema immunitario sempre all’erta.
Guardate qui sotto cosa vi è scritto sulla confezione di vendita della mascherina: NON SERVE a nulla…..

Informazioni riportate anche dal viceministro della “salute”, on Sileri per il Coronavirus: “Le mascherine non servono”, infatti Il viceministro della Salute, Pierpaolo Silieri: “Mascherina, stupidaggine enorme, non serve”, e gli esperti sono d’accordo.
https://m.ilgiornale.it/news/mondo/coronavirus-sileri-usare-mascherine-stupidaggine-enorme-1819425.html

Studio di verifica scientifica sulla utilità o meno delle Mascherine
masks-dont-work-denis-rancourt-april-2020

Negli anni 1920 del secolo scorso usavano le mascherine, sono passati 100 anni e NESSUNO ha mai dimostrato e certificato scientificamente che le mascherine proteggono da qualcosa, anzi….tanto meno dai virus che sono nanoparticelle che passano dappertutto !
E una BUFALA, per generare la PAURA…il vero virus psicologico per il controllo delle popolazioni, il gregge ignorante ! 

 

 

Qualche cenno sulle “mascherine”: una BUFALA !
Anno 2009: Allarme nei paesi Europei vicini per possibile il boom, dichiarato e sponsorizzato a chiare lettere dalla OMS, di influenza.
Le previsioni, ci dicono questi “esperti” finanziati da Big Pharma, sono “fosche”; una prima ondata arriverà in Ucraina alla fine di settembre. Al confine la polizia romena indosserà mascherine e distribuirà opuscoli informativi, ed è prevista la vaccinazione COATTA = TSO) per chi transita alla frontiera, nessuno può esimersi dalla vaccinazione.
Siamo nel 2020 e le cose NON sono cambiate, ogni anno dal 2009, hanno proclamato la bufala delle epidemie di influenza, salvo che le hanno cambiato nome, ora si chiama influenza da “corona virus”, ed in Italia quest’anno hanno emanato anche un DECRETO (DPCM) il 08/03/2020 e ribadito nei successivi decreti (circa 20 in 6 mesi), bloccando tutto nella nazione, attività lavorative, riunioni di lavoro, affari, politica, tribunali, sportive, attività artigianali, negozi, persino riunirsi fra amici specie in strada, parchi pubblici, con la scusa dell’epidemia INVENTATA del corona virus corvid19, obbligando tutti ad indossare le mascherine, che non servono per i virus, i quali essendo così piccoli possono passare anche dai preservativi…, quindi inutili, per fermare la loro supposta “trasmissione aerea” dei virus…..i quali NON possono volare, vedi QUI

Inoltre come confermato anche dalla OMS, sono dannose: NESSUNO studio scientifico è MAI stato fatto per controllare e dimostrare la validità di questa pseudo tecnica sanitaria…anzi…
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4868614/

——————————————————————-

Non ho mai portato questa folle museruola inutile…e penso che continuerò così, visto che mi amo e rispetto…
– Maggio 2020

Qualche anno fa, pochi anni fa, io insieme con mia moglie e insieme al CNR di Bologna, ho studiato un filtro per la respirazione…
Questo filtro per la respirazione era stato studiato perché c’era stato chiesto al ministero della difesa, quindi lavoravamo per il ministero…mia moglie, io e il CNR di Bologna…
La parte CNR era diretta da Franco Prodi, (fratello di Romano Prodi) che è un ottimo fisico, è andato in pensione da poco, ma è un bravissimo fisico…
Abbiamo lavorato proprio su un problema, che è lo stesso problema di oggi, cioè impedire che qualcosa di estremamente piccolo possa entrare nel nostro organismo.
Quel qualcosa di piccolo allora erano le nano polveri causate dalle esplosioni, ma le dimensioni sono quelle dei virus.
Il coronavirus è grande 120 nanometri, più o meno come le polveri di cui noi ci occupavamo.
Per un filtro, che sia un virus o che sia un’altra cosa, non importa.
Il filtro è, semplificando molto, uno scolapasta: blocca quella determinata dimensione…

Noi, per poter studiare quel filtro, ci abbiamo impiegato un anno e mezzo…abbiamo lavorato su delle apparecchiature, con un gruppo di fisici, abbiamo fatto degli esperimenti, tanti esperimenti…abbiamo fatto dei prototipi di filtro, abbiamo lavorato con Finceramica per produrre questi prototipi, e alla fine ce l’abbiamo fatta.
Vi assicuro, è tutt’altro che facile fare un filtro di quel genere…non tanto per il fatto della dimensione di quello che devi bloccare, ma il problema grosso era il fatto che chi le portava doveva respirare…perché se io ti metto una mascherina di cemento armato è chiaro che fermo tutto, ma dopo due minuti tu muori!
Quindi devo rendere compatibile la mascherina con la tua vita…

Noi lavoravamo per il ministero della difesa, quindi per qualcosa che doveva andare ai soldati, ai militari…e il soldato deve scappare, deve inseguire, deve portare dei pesi, deve fare degli sforzi quindi deve respirare bene…assicuro che è difficilissimo…
Allora chi è che può pensare che tutti i nostri sforzi siano stati ridicolizzati da una mascherina di carta o di stoffa…
Cioè noi, un gruppo di scienziati, con apparecchiature costose, tempo, viaggi, non c’eravamo accorti che bastava una mascherina di carta per fare esattamente la stessa cosa…
Purtroppo non è vero…la mascherina di carta è una truffa !
Voi vi mettete questa mascherina, e non importa se è di tipo 1,2,3,4,5,27…voi ve la mettete e respirate, altrimenti morite….
Quando voi respirate emettete del vapore…bagnate la mascherina…e quando la mascherina è bagnata prende i virus, i batteri, i funghi, i parassiti e li concentra lì, e voi vi portate per delle ore funghi, batteri, virus, parassiti ad un millimetro dal naso e ve li tenete lì. Quindi vi ammalate o rischiate di ammalarvi a causa di QUEI patogeni…perché adesso la gente è convinta che esiste solo il coronavirus, ma il coronavirus è uno dei molti miliardi di virus che esistono…ma poi ci sono anche i batteri, che sono una quantità enorme, i funghi, i parassiti, le rickettsie…tutta roba che si appiccica lì e voi ve la tenete appiccicata al naso, quindi è follia pura…
E questo basterebbe per dire “abbiamo scherzato”…

Quando porti la mascherina ed espiri, cioè butti fuori quello che i tuoi polmoni hanno deciso essere lo scarto del metabolismo dei tuoi tessuti, delle tue cellule, cioè l’anidride carbonica…hai un impedimento a buttarlo fuori, quindi inevitabilmente ributti dentro al tuo organismo l’anidride carbonica…
Il tuo sangue va in ipercapnia, vuol dire che hai un eccesso di anidride carbonica, porti alle tue cellule il loro scarto…Quando sei in ipercapnia, vai anche in acidosi, il tuo organismo diventa più acido del dovuto, il ph si abbassa…più è acido l’organismo, più hai facilità ad ospitare malattie…
La malattia più vistosa che si instaura con acidosi è il cancro !
– By Dr. Stefano Montanari

Richiedete alle autorità in-sanitarie…: se le Mascherine ed i Tamponi, come i test delle analisi, sono certificate da ISO n°…….;
farsi dare i documenti che lo certificano…..

Visionate con estrema attenzione quanto riferito da questa ricercatrice, nei video qui indicati
https://youtu.be/n-DHN9I1Co4  +
https://youtu.be/HdlbEpXZsi8

video che spiega perché le mascherine sono pericolose ! Coronavirus, il Primario del San Raffaele:
MASCHERINE ? …è solo una BUFALA !
(NdR: però CRIMINALE)  

idem per i “guanti”….che generano una alterazione del pH della pelle e quindi la preparazione della cute all’insediamento di malattie ed ulcere del tessuto epidermico.
In realtà la “mascherina”, è una vera e propria “museruola”, simbolo del “stai zitto,. NON parlare ed ubbidisci….”
E’ una ideologia in-sanitaria, e contro la salute umana, mai dimostrata scientificamente !, non  solo immunodeprime il soggetto che le porta per molte ore al giorno….

“Non c’è nessuna prova scientifica sulla distanza, sulle mascherine siamo al ridicolo” – 18/05/2020
“Non c’è alcuna evidenza scientifica per cui dobbiamo stare distanti, tanto più se questa misura è basata sulla logica del centimetro.
E poi: 7 metri quadrati a testa in piscina? Su quale base? Quanto alla mascherina, finché non avremo certezza che la protezione degli anziani e il buon senso vengono applicati, resta una tutela generica“: lo ha affermato, in un’intervista su “Libero”, Alberto Zangrillo, primario di Terapia intensiva generale e cardiovascolare del San Raffaele di Milano.

Per quanto riguarda le mascherine “si è creata una dialettica che ha rasentato il ridicolo: siamo passati dall’esasperata ricerca della mascherina che rispondesse ai criteri più rigorosi al proporre quella fatta in casa. Eppure il cittadino italiano ha mediamente dimostrato di essere responsabile e disposto a ogni sacrificio. Bisogna parlargli come a un adulto; non come a un bambino che non possiede tutti gli strumenti della comprensione“.

USO delle MASCHERINE per STRADA:
NESSUN CONSENSO dalla COMUNITA’ SCIENTIFICA INTERNAZIONALE
L’obbligo tassativo per tutti gli abitanti del FVG di indossare le mascherine per poter uscire di casa e andare all’aria aperta, non trova consenso nella comunità scientifica internazionale, che conferma invece come misura la distanza interpersonale (1m), negli incontri ravvicinati, sia al chiuso che all’aperto. A confermarlo è il consigliere regionale, nonchè medico,  Walter Zalukar.  Queste, dice Zalukar,  sono alcune delle raccomandazioni che l’European Center for Disease Prevention and Control – ECDC, ha pubblicato l’8 aprile, che si richiamano a quelle dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La mascherina apporta conseguenze di salute come ipossia, ipercapnia, la mascherina è l’accettazione della schiavitù, è il bavaglio della tua mente…
Un aumento della concentrazione di CO2 nel sangue (ipercapnia) può, ad esempio, causare mal di testa, arrossamento della pelle, aumento della frequenza cardiaca o leggera confusione. Arricchendo il sangue con anidride carbonica, il valore del pH scende nell’intervallo leggermente acido. Questo a sua volta porta a restringere i vasi sanguigni nei polmoni e allargare i vasi sanguigni in altre parti del corpo, specialmente nel cervello. Di conseguenza, aumenta la concentrazione di potassio nel sangue, che influenza la funzione cardiaca e può portare ad aritmie cardiache.
vedi: https://youtu.be/Ncwg6k7TSrU

Qualche cenno sulle “mascherine”:
Anno 2009: Allarme nei paesi Europei vicini per possibile il boom; dichiarato e sponsorizzato a chiare lettere dalla OMS, di influenza.
Le previsioni, ci dicono questi “esperti” finanziati da Big Pharma, sono “fosche”; una prima ondata arriverà in Ucraina alla fine di settembre. Al confine la polizia romena indosserà mascherine e distribuirà opuscoli informativi, ed è prevista la vaccinazione COATTA = TSO) per chi transita alla frontiera, nessuno può esimersi dalla vaccinazione.
Siamo nel 2020 e le cose NON sono cambiate, ogni anno dal 2009, hanno proclamato la bufala delle epidemie di influenza, salvo che le hanno cambiato nome, ora si chiama influenza da “corona virus”, ed in Italia quest’anno hanno emanato anche un DECRETO (DPCM) il 08/03/2020, bloccando tutto nella nazione, attività lavorative, riunioni di lavoro, affari, politica, tribunali, sportive, attività artigianali, negozi, persino riunirsi fra amici specie in strada, parchi pubblici, con la scusa dell’epidemia INVENTATA del corona virus corvid19, obbligando tutti ad indossare le mascherine, che non servono per i virus, i quali essendo così piccoli possono passare anche dai preservativi…, quindi inutili, per fermare la loro supposta “trasmissione aerea” dei virus…..i quali NON possono volare, vedi QUI

Maschere e respiratori non funzionano.
Sono stati condotti ampi studi randomizzati e controllati (RCT) e revisioni meta-analisi degli studi RCT, che dimostrano che maschere e respiratori non funzionano per prevenire le malattie influenzali o simil-influenzali respiratorie o malattie respiratorie che si ritiene (condizionale) siano trasmesse dalle goccioline e/o particelle in aerosol.
Inoltre, la fisica e la biologia note pertinenti, che rivedo, sono tali che maschere e respiratori non dovrebbero funzionare. Sarebbe un paradosso se maschere e respiratori funzionassero, dato ciò che sappiamo delle malattie respiratorie dette impropriamente virali, in quanto i virus NON infettano MAI nessuno:
il principale percorso di trasmissione sono le particelle di aerosol a lunga permanenza (<2,5 μm), che sono troppo fini (piccole) per essere bloccate, ed il minimo – la dose che si dice falsamente sia “infettiva”, è inferiore a una particella di aerosol. I documenti pubblicati sui mass media, radio TV, sulle maschere, illustrano in che misura i governi, i media mainstream ed i propagandisti istituzionali, possono decidere di operare nel vuoto della scienza o selezionare solo la scienza incompleta al servizio dei loro interessi. Tale incoscienza è certamente il caso dell’attuale blocco globale di oltre 1 miliardo di persone, un esperimento senza precedenti nella storia medica e politica, nell’anno 2020.

https://www.laleggepertutti.it/425982_illegittimo-lobbligo-di-indossare-le-mascherine?fbclid=IwAR0YV7tYa7hg3QWlXiDzh2Nb52uQM-uyPZOsS9jBJzc16dptcC3rXhRu0-Y

E per finire, …..ecco le mascherine che distribuisce la Protezione Civile, sono TOSSICHE, perché sterilizzate con Zinco Piritione – Tale veleno è …”letale per contatto con la pelle e se inalato, provoca gravi lesioni oculari e, soprattutto, Non bisogna respirar polveri e fumi che lo contengono… così sta scritto sulla scheda tecnica di quel Veleno !

Effetti collaterali
Rivolgersi al medico immediatamente se si verifica il seguente dopo l’utilizzo di Zinco piritione: gravi reazioni allergiche, come eruzioni cutanee, orticaria, prurito, difficoltà di respiro, senso di oppressione al petto, gonfiore della bocca, viso, labbra e lingua.
Forze dell’Ordine, Esercito, MAGISTRATI… INTERVENITE SUBITO !!  e TOGLIETEVI le MASCHERINE… per la VOSTRA e NOSTRA SALUTE, perché tutto poi finisce nell’ambiente….
Dimettete questi Dittatori abusivi al Governo della Repubblica Italiana…STUPRATA !!

LINK VIDEO che illustra questi FATTI:
https://www.facebook.com/gisella.valenza.3/videos/3154221217950810/UzpfSTc0MDAxMjU1MjgzNTI1NjoxNTE0OTA1MDAyMDEyNjcw/

Per questo: La Sentenza Corte Suprema di Strasburgo afferma che: l’obbligo generalizzato delle mascherine è “una grave violazione della libertà personale e di circolazione”.
https://www.lastampa.it/esteri/2020/09/03/news/francia-mascherine-all-aperto-tar-di-strasburgo-boccia-il-decreto-pioggia-di-ricorsi-1.39262979?fbclid=IwAR1xk5vUkKY_Xpdl1n4iko7ok3bhJyu__oB2s4JI7aZr96o5x8U12HE6UV0

———————————————————————————————-

Anche i cosiddetti “Tamponi” sono una BUFALA 86% di FALSI POSITIVI… cosi come la barzelletta della QUARANTENA, anzi SESSANTENA, ora NOVANTENA, MAI dimostrata né certificata scientificamente…..

Cosa dicono i produttori dei Tamponi ?
https://telegra.ph/Cosa-dicono-i-produttori-dei-tamponi-08-27
Ma neppure  è stata MAI dimostrata e certificata  la infettività dei virus…. vi basta ??

Fate Attenzione:
Oltre a quanto sopra affermato, TUTTI i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) e quelli dei vari Presidenti delle Regioni Italiane, sono illegali ed illegittimi, in quanto calpestano i Diritti Umani, la Costituzione Italiana e non sono stati discussi in parlamento, inoltre vi sono in Giurisprudenza, dei precisi Livelli Gerarchici delle Leggi, che nel caso specifico sono stati completamente disattesi, quindi qualsiasi decreto legge emanato  è ILLEGALE, se non  rispetta quella gerarchia !
—————————————————————————–

LA VALENZA delle MASCHERINE che METTETE sul VISO – By R. Palermo (Marzo 2020)
Le mascherine che vi stanno costringendo ad indossare, e che voi indossate con tanta premura, hanno grande utilità, sotto moltissimi punti di vista. Peccato che tutte queste “utilità” non siano a vostro favore… nemmeno una di esse.

Eccole:
– CONTROLLO. Grazie alla vostra omologazione siete controllabili e inquadrabili. Le mascherine di massa sono psicologicamente come delle divise, vi fanno diventare dei soldatini ben allineati e docilmente manovrabili.

– SPERSONALIZZAZIONE. Con le mascherine sul volto siete tutti uguali. Non c’è più la personalità di nessuno di voi che possa emergere o “propagarsi” (pericolosamente per chi ci controlla) nell’etere.

– ALIENAZIONE. Con le mascherine non comunicate più tra voi. Vi siete alienati, come degli zombie, come degli automi. Quindi il sogno di chi ci controlla è divenuto realtà – anche se temporaneamente – e non è detto che non ci riprovino e persistano in questa forte volontà di alienarci.

– SOTTOMISSIONE. Con le mascherine sul viso siete stati sottomessi. Vi hanno simbolicamente – e non solo – tappato la bocca. Non c’è nulla di più da aggiungere su questo punto.

– ESPIAZIONE. Con quelle mascherine davanti alla bocca ed al naso siete in castigo. State espiando qualcosa, qualche colpa, un peccato “originale”. Lo sentite bene tutto questo, anche se razionalmente non ne siete consci. Siete colpevoli perché potenziali untori, infettatori, criminali da tenere soffocati con il respiro e con le parole. Molto pericolosi !

– SOFFOCAMENTO. Con quelle mascherine vi sentite soffocare, è totalmente innaturale questo comportamento, soprattutto quando siete all’aria aperta. Vi state separando dal SACRO elemento aria e lo state tenendo lontano. Dentro di voi l’aria è divenuta pericolosa, qualcosa da temere. Vi sentite soffocare perché l’aria è vostra nemica, come vostri nemici sono tutti gli altri esseri umani che vanno tenuti a debita distanza.

– IPOCONDRIA. Con quelle mascherine sul viso siete tutti degli ipocondriaci. Tristissimi e sfiduciati nella vita. Siete tutti potenziali malati, perché state comunicando al vostro sistema immunitario che siete deboli, che non potete permettervi di respirare liberamente l’aria. State facendo la vostra rovina perché accettate implicitamente di non essere in grado di far fronte alla vita. Sì, alla vita in toto, alla vita con i suoi miliardi di batteri e di virus che non sono né più né meno dello scorso anno e del prossimo.
Alla vita che, così facendo, fugge da voi anziché venirvi incontro con le braccia tese. Non ricordo che Francesco, a contatto con i lebbrosi, si proteggesse la bocca ed avesse timore… e non ricordo che lui si sia mai ammalato di lebbra. E quella era LEBBRA non C19. Lui andava, in quel momento, incontro alla vita e all’amore… e mai avrebbe potuto ammalarsi.

——————————————————————————————————-

Lo  ISS (Istituto Superiore di Sanità) ha appena pubblicato un documento sul supposto tempo di persistenza del virus sulle varie superfici.
Fin qui nulla di strano si potrebbe dire, ma è interessante sapere (dando per buono quello che ci dicono essere il virus), che il corona resiste 4 giorni all’interno della mascherina e ben 7 giorni nello strato esterno.  Avete letto con sufficiente attenzione quanto è stato riportato?
Mi riferisco soprattutto ai cittadini modello che da bravi sudditi, si sono infilati la museruola di carta dal primo giorno che il governo ha dettato le regole. Non solo, perché per essere ligi ai doveri le hanno messe anche oltre le regole stesse, indossandole dove non servono. Mascherina in auto mentre guidano da soli oppure in casa seduti in divano davanti allo “sforna-cretini”, la televisione.
———————————————————————

Finalmente la verità inizia a trapelare: la mascherina è un ricettacolo pericolosissimo di microrganismi.
Quindi non solo è un ausilio che impedisce una corretta e sana respirazione (ipossia quindi mancanza di ossigeno e ipercapnia aumento della CO2), cosa basilare per il bipede chiamato uomo; non solo aumenta l’umidità interna tra naso e bocca, creando un terreno ideale per batteri e funghi; non solo trattiene buona parte dell’anidride carbonica e dei gas volatili che la sapienza magistrale della Natura ne ha programmato invece la fuoriuscita mediante l’espirazione, ma la mascherina blocca al suo interno e anche all’esterno tossine e agenti patogeni per giorni. 

Mi domando a questo punto in base a quali criteri scientifici, e soprattutto in base a quali studi pubblicati, le marionette prive di coscienza della politica nazionale e/o regionale hanno imposto la mascherina. Cosa faranno ora i fautori del preservativo orale di carta?
Se uno pensasse male, dopo quanto detto dall’ISS sembra che l’imposizione sia funzionale a predisporre le persone ad ammalarsi di più… 
Non è un caso infatti che nel sito dell’OMS non esista un solo riferimento scientifico che certifichi l’utilità nella protezione da virus. 
Anche perché, detto tra noi, stiamo parlando di un virus della dimensione di circa 100 nanometri, cioè 100 miliardesimi di metro. Come può una mascherina fatta in carta, aperta completamente ai lati, bloccare una cosa così microscopica ?
Non può: è come usare un preservativo fatto all’uncinetto (sarcastica battuta del dottor Stefano Montanari).
E allora come mai le persone escono di casa con la carta topicida appiccicata alla bocca?
Solo perché lo hanno detto alla TV ? Perché hanno paura del virus o della multa  ?
Bene, ora finalmente sapranno che la mascherina che si mettono davanti alla faccia, quella che usano e riciclano per diversi giorni per risparmiare soldi, pullula di batteri, funghi e qualsiasi altro patogeno noto. Quindi rischierebbero molto di meno se uscissero senza nessuna protezione, ma in tv viene detto il contrario.
Infine nel documento dell’ISS viene descritto il tempo di persistenza del corona anche su altri oggetti e superfici:
30 minuti nella carta stampata, 1 giorno nel tessuto e nel legno, 2 giorni nelle banconote e 4 nella plastica e nell’acciaio. 

Decine di migliaia di test sul coronavirus sono stati contati due volte, ammettono i funzionari (UK)
Due campioni prelevati dallo stesso paziente vengono registrati come due test separati nelle cifre ufficiali del governo
I test diagnostici che prevedono il prelievo di campioni di saliva e nasali dallo stesso paziente vengono conteggiati come due test, non uno.
Il Dipartimento della sanità e dell’assistenza sociale e della sanità pubblica in Inghilterra ha confermato ciascuno il doppio conteggio.
Ciò gonfia i numeri dei test diagnostici segnalati quotidianamente di oltre il 20%, con quella percentuale molto più alta all’inizio della crisi prima che i kit di test domestici fossero aggiunti ai totali giornalieri.
Quasi 350.000 test in più sono stati riportati nei dati governativi rispetto alle persone testate dall’inizio della pandemia.
La discrepanza è in gran parte spiegata dalla pratica di contare due volte la salvia e i campioni nasali per lo stesso individuo.
Public Health England supervisiona i test sui pazienti che sono gravemente malati in ospedale, così come sui più importanti lavoratori chiave.
Il test prevede un tampone dalla bocca e dal naso e un campione di saliva. Sebbene entrambi siano presi dallo stesso paziente, vengono contati due volte dal governo nei suoi dati giornalieri.
Non è la prima volta che il governo viene sorpreso a massaggiare i dati dei test. È stato accusato il mese scorso di includere migliaia di test a casa che erano stati pubblicati ma non completati nel tentativo di raggiungere l’obiettivo di 100.000 test.

Jon Ashworth MP, segretario alla salute ombra di Labour, ha dichiarato: “I ministri hanno già ricevuto uno schiaffo imbarazzante ai polsi per il loro giro complicato sui dati dei test. Sembra che non abbiano imparato la lezione. Abbiamo bisogno di assoluta trasparenza nella presentazione di questi dati ”.
Il governo ha annunciato all’inizio di maggio che avrebbe esteso il suo obiettivo da 100.000 test al giorno a 200.000 test al giorno.
Ma finora ha raggiunto l’obiettivo 100.000 solo nove volte in 20 giorni dalla sua introduzione.

Gli esperti di salute globale hanno affermato che il governo dovrebbe smettere di fissare i suoi obiettivi arbitrari e concentrarsi invece sul fare dei test per abbattere le infezioni da Covid-19 nel Regno Unito.
Nicola Stonehouse, professore di Virologia molecolare all’Università di Leeds, ha dichiarato: “Non credo sia utile concentrarsi semplicemente sul numero di test. Dobbiamo concentrarci sull’uso intelligente dei nostri test e sulla combinazione dei test con la traccia dei contatti “.
PHE ha affermato che c’erano altri motivi per cui una persona può ricevere più di un test.
Questi includevano ripetere un test dopo aver ricevuto risultati inconcludenti e ricontrollare un risultato negativo.
Devi Sridhar, professore di Global Public Health presso l’Università di Edimburgo, ha dichiarato: “Invece di fissare il numero esatto di test, dovremmo esaminare il rapporto tra i casi confermati e il numero totale di persone testate (e ridurre questa percentuale), la velocità dei test e ottenere risultati per gli individui.
“Tutto mentre istituendo una massiccia infrastruttura di sanità pubblica con test di siti in tutto il paese per un uso regolare da parte degli operatori di assistenza sociale, operatori sanitari e persino verso gli insegnanti man mano che la capacità aumenta. Il numero di test richiesti è collegato a quanta trasmissione sta avvenendo”.
Sia Public Health England che il Dipartimento per la salute e l’assistenza sociale non hanno offerto ulteriori commenti.
https://www.telegraph.co.uk/global-health/science-and-disease/tens-thousands-coronavirus-tests-have-double-counted-officials/
By Marcello Padmio – Informare per Sopravvivere

Sarebbe opportuno informare gli agenti  di Polizia, Carabinieri, GdF, Polizia locale, che girano nei Comuni, per dare le multe alla popolazione che ignora questi FATTI, per informarli di queste Verità biologico scientifiche.

La mascherina è un TSO, Trattamento Sanitario Obbligatorio, vedi qui:
https://www.oltre.tv/avvocato-prisco-mascherine-tso-illegale-multe/

Anche i DISINFETTANTI, per le mani ed il corpo: sono tossici, NON USATELE infatti:
https://medicinaonline.co/2020/03/26/coronavirus-picco-di-intossicazioni-da-disinfettanti-fino-a-135-le-richieste-ai-centro-antiveleni/

————————————————————————————-

Il TEST TAMPONE per rilevare il presunto Corona virus (covid19), secondo uno studio pubblicato, anche da parte del dipartimento di Biologia Cinese, il tampone fornisce l’86% di FALSI POSITIVI, questi dati sono confermati dall’inventore americano del test del “tampone” per virus; per di più nella scheda di produzione del tampone sta scritto che NON deve essere utilizzato per fare diagnosi !
e le relative analisi del contenuto biologico  non sono “gold standard” e certificate ISO…..quindi tutto ciò che si afferma da parte delle autorità statali (in primis il Ministero/ministro della “salute”) riguardante la cosiddetta “Epidemia”, è Completamente FALSO, infatti in Cina quel test non viene più utilizzato.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32133832

Cosa dicono i produttori dei Tamponi ?
https://telegra.ph/Cosa-dicono-i-produttori-dei-tamponi-08-27

Sintesi: La falsa epidemia, che NON ESISTE
I MORTI di questa influenza, non sono morti per il covid19, ma per malattie pregresse e per i vaccini che hanno fatto.  Persino lo ISS ha scritto nel suo sito che i morti per virus sarebbero stati solo 186, su circa 30.000 morti.
Ogni anno da sempre muoiono circa 22.000 morti per influenza stagionale….(alle volte di più, alle volte di meno)
– Anno 2020: Età media dei morti, 79 anni…..

Inoltre fate ATTENZIONE:

4 convenzione di Ginevra e “Habeas Corpus”…non andate da nessuna parte…non permettere di avere “mani” addosso al vostro corpo senza il vostro consenso…

Il diritto di “habeas corpus”, che in sintesi richiede la sussistenza di precisi presupposti giuridici (Leggi) per poter limitare la libertà di una persona, nel corso della storia è stato un importante strumento per la salvaguardia della libertà individuale contro l’azione arbitraria dello stato e si è poi esteso a tutti i sistemi giuridici occidentali.
…preavvisate che in caso di “violenza” sul mio corpo ho diritto di esercitare l’autodifesa sul posto.
E’ quindi anche possibile videoregistrare/filmare qualsiasi avvenimento sul fermo stradale od altro similare, il tutto per la vostra sicurezza – vedi art. 234 Cod.Penale (Prova documentale)

È vietato comparire mascherato in luogo pubblico
Il Testo Unico di Pubblica Sicurezza TULPS RD 773/1931 – Regio decreto 18 giugno 1931, n. 773
(Gazz. Uff., 26 giugno 1931, n. 146) – vedi art 85 del TULPS, TUTT’ORA IN VIGORE E MAI ABOLITO….
anzi aggiornato con legge 22 maggio 1975 n. 152, sono state introdotte nuove disposizioni a tutela dell’ ordine pubblico , aggiornate con la legge 533 dell’8 agosto 1977 e infine dall’art. 10, comma 4-bis, D.L. 27 luglio 2005, n. 144 …
Articolo 1.
L’autorità di pubblica sicurezza veglia al mantenimento dell’ordine pubblico, alla sicurezza dei cittadini, alla loro incolumità e alla tutela della proprietà; cura l’osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e speciali dello Stato, delle province e dei comuni, nonché delle ordinanze delle autorità; presta soccorso nel caso di pubblici e privati infortuni.
Per mezzo dei suoi ufficiali, ed a richiesta delle parti, provvede alla bonaria composizione dei dissidi privati.
L’autorità di pubblica sicurezza è provinciale e locale.
Le attribuzioni dell’autorità provinciale di pubblica sicurezza sono esercitate dal Prefetto e dal Questore; quelle dell’autorità locale dal capo dell’ufficio di pubblica sicurezza del luogo o, in mancanza, dal Podestà.

Articolo 85.
È vietato comparire mascherato in luogo pubblico.
Il contravventore è punito con l’ammenda da euro 10 a euro 103 .
È vietato l’uso della maschera nei teatri e negli altri luoghi aperti al pubblico, tranne nelle epoche e con l’osservanza delle condizioni che possono essere stabilite dall’autorità locale di pubblica sicurezza con apposito manifesto.
Il contravventore e chi, invitato, non si toglie la maschera, è punito con l’ammenda da euro 10 a euro 103 .

Questo articolo prevede in effetti il divieto di comparire mascherati in luogo pubblico, integrato dalla legge 152 del 1975 (è vietato ogni mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo), NO vale per i musulmani…..
Articolo 2.
Il Prefetto, nel caso di urgenza o per grave necessità pubblica, ha facoltà di adottare i provvedimenti indispensabili per la tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza pubblica.
Contro i provvedimenti del Prefetto chi vi ha interesse può presentare ricorso al Ministro per l’interno.

Legge 22 maggio 1975, n. 152 – IDENTIFICAZONE
Art.4
In casi eccezionali di necessità e di urgenza, che non consentono un tempestivo provvedimento dell’autorità giudiziaria, gli ufficiali ed agenti della polizia giudiziaria e della forza pubblica nel corso di operazioni di polizia possono procedere, oltre che all’identificazione, all’immediata perquisizione sul posto, al solo fine di accertare l’eventuale possesso di armi, esplosivi e strumenti di effrazione, di persone il cui atteggiamento o la cui presenza, in relazione a specifiche e concrete circostanze di luogo e di tempo non appaiono giustificabili.
Nell’ipotesi di cui al comma precedente la perquisizione può estendersi per le medesime finalità al mezzo di trasporto utilizzato dalle persone suindicate per giungere sul posto.
Delle perquisizioni previste nei commi precedenti deve essere redatto verbale, su apposito modulo che va trasmesso entro quarantott’ore al procuratore della Repubblica e, nel caso previsto dal primo comma, consegnato all’interessato.

Art.5
È vietato l’uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo. È in ogni caso vietato l’uso predetto in occasione di manifestazioni che si svolgano in luogo pubblico o aperto al pubblico, tranne quelle di carattere sportivo che tale uso comportino.
Il contravventore e’ punito con l’arresto da uno a due anni e con l’ammenda da 1.000 a 2.000 euro (1).
Per la contravvenzione di cui al presente articolo è facoltativo l’arresto in flagranza (2) (3).

(1) Comma modificato dall’articolo 113, comma 4, della legge 24 novembre 1981, n. 689, e successivamente dall’articolo 10, comma 4-bis, del D.L. 27 luglio 2005, n. 144.
(2) Articolo sostituito dall’articolo 2 della legge 8 agosto 1977, n. 533.
(3) La disposizione di cui al presente comma deve ritenersi abrogata in virtù di quanto stabilito dall’art. 230 disp. att. c.p.p.

L’identificazione delle persone nell’attività di polizia
Articolo 349 Codice di procedura penale – (D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)[Aggiornato al 28/02/2020] Identificazione della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini e di altre persone

Art. 4 T.U.L.P.S.
L’autorità di pubblica sicurezza ha facoltà di ordinare che le persone pericolose o sospette e coloro che non sono in grado o si rifiutano di provare la loro identità siano sottoposti a rilievi segnaletici.
Ha facoltà inoltre di ordinare alle persone pericolose o sospette di munirsi, entro un dato termine, della carta di identità e di esibirla ad ogni richiesta degli ufficiali o degli agenti di pubblica sicurezza.

Si precisa che cosa assai diversa è l’obbligo di fornire indicazioni sulla propria identità personale, rispetto al dovere di documentarle (Cass. sez. I, 25 giugno 1987, n. 1769).

Il rifiuto di esibire (mostrare, NON consegnare) un documento di riconoscimento e contemporaneamente di dare indicazioni sulla propria identità personale, costituisce concorso materiale della contravvenzione prevista dall’art. 651 c.p. con la contravvenzione prevista dal T.U.L.P.S. (Cass. sez. VI, 13 aprile 1989, n. 10378).

Legge n. 152/1975“Disposizioni a tutela dell’ordine pubblico”
In casi eccezionali di necessità e di urgenza, che non consentono un tempestivo provvedimento dell’autorità giudiziaria, gli ufficiali ed agenti della polizia giudiziaria e della forza pubblica nel corso di operazioni di polizia possono procedere, oltre che all’identificazione, all’immediata perquisizione sul posto, al solo fine di accertare l’eventuale possesso di armi, esplosivi e strumenti di effrazione, di persone il cui atteggiamento o la cui presenza, in relazione a specifiche e concrete circostanze di luogo e di tempo non appaiono giustificabili.

https://extrapedia.org/db/art._139_della_costituzione_e_diritto/dovere_di_ribellione

Il “Diritto di resistenza nella Costituzione italiana

Il diritto di resistenza è sostanzialmente (e implicitamente) accolto dalla nostra Costituzione, in quanto rappresenta una estrinsecazione del principio della Sovranità Popolare, sancita dall’Art. 1 e 2 della Costituzione e che quindi informa tutto il nostro Ordinamento giuridico.

La sovranità è esercitata in modo diretto attraverso i fondamentali diritti di libertà, garantiti espressamente dalla Costituzione, e in modo indiretto attraverso lo Stato-apparato (la Pubblica Amministrazione), la cui attività non può comunque essere in contrasto con la sovranità popolare. Pertanto, quando lo Stato esprime una volontà contraria a quella del popolo, spetta a questo (e quindi ai cittadini, singolarmente o collettivamente) riappropriarsi della sovranità per ripristinare la legalità (per esempio difendere le Istituzioni democratiche).

In pratica, quando il Governo, pur instauratosi legalmente (con le elezioni) agisce al di fuori della propria legittimazione (che deriva dalla sovranità popolare espressa con le elezioni), i cittadini, che sono gli effettivi titolari della sovranità possono, anzi devono, attivarsi (appunto con la resistenza) per ripristinare la legalità violata.

Se non fosse consentito ai cittadini di ricorrere alla resistenza, quale estremo rimedio per ripristinare la legalità violata, il principio della sovranità popolare sarebbe di fatto privo di significato.

Pertanto, la resistenza dei cittadini è uno strumento fondamentale, seppure eccezionale, di garanzia dell’Ordinamento Costituzionale, anche se non è espressamente stabilita. Inoltre, il dovere di fedeltà alla Costituzione, sancito dall’Art.54, comporta il dovere di non obbedire alle leggi che sono in contrasto con essa. Pertanto, quando si compiono, da parte di qualunque Organo Costituzionale, anche il Governo o il Parlamento, atti di eversione dell’ordine costituzionale, c’è non il diritto, ma il dovere di resistenza (individuale o collettiva e anche “attiva”)

Ricordiamo, l’art. 4 del DLL n. 288 del 1944, che legittima la resistenza attiva (non solo passiva) a un pubblico ufficiale o ad un corpo politico, amministrativo o giudiziario, qualora queste funzioni pubbliche siano esercitate in modo arbitrario. Ricordiamo anche l’art. 51 del Codice penale che esclude la punibilità dei fatti compiuti nello “esercizio di un dovere” o nello “adempimento di un dovere, imposto da una norma giuridica o da un ordine legittimo della pubblica Autorità” e l’art.650 del Codice Penale, che legittima la disobbedienza contro provvedimenti non “legalmente dati” dall’Autorità, cioè emanati arbitrariamente e quindi illegittimi.

L’insieme dei cittadini di uno Stato costituisce il suo popolo, uno dei tre elementi costituenti dello Stato, assieme al territorio e alla sovranità. Enciclopedia Treccani “Popolo”: nella terminologia giuridica, il complesso degli individui cui sono attribuiti i diritti di cittadinanza nello stato. Secondo la Costituzione italiana (Art. 1), la sovranità appartiene al popolo, inteso questo come l’insieme di tutti i cittadini, senza distinzione di: sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali.
Per un eventuale riscontro si veda Qui e/o Qui

Enciclopedia Treccani: “Ribellione” dal lat. rebellio-onis, der. di rebellare: ribellare, cioè: rifiutare obbedienza, sottomissione, opporsi con violenza o con decisione a costrizione o imposizione, anche spirituale. Descrizione: La ribellione, o rivolta, è un atto di sollevamento del popolo contro un ordine costituito, che il più delle volte è lo Stato. Più specificamente, la ribellione può anche riferirsi al rifiuto di una legge, di un principio o anche di una moda. I ribelli possono manifestare il loro dissenso attraverso la disobbedienza civile.

Da leggere per questi periodi di “decreti” spacciati per Leggi….
PIRAMIDE dei vari Livelli Gerarchici, delle LEGGI nel mondo della Giurisprudenza (sintesi).

Continua QUI: Mascherine, guanti, pericolosi + Tamponi sierologici, ecc, pericolosi + Epidemie – 1 + Epidemie colpose
Vedi anche: Quadro Bio-Logico sull’epidemia e Covid19 + Distanziamento sociale e didattica a distanza per la scuola

Doc. Legale, con  RIGETTO e DIFFIDA per  Mascherine, Tamponi, controllo temperatura ecc.
Rigetto_diffida_mask-tamponi-temperatura – PDF

Vaccini – Modulo per l’assunzione di responsabilità da parte del medico/pediatra nei confronti del paziente minorenne al quale sia prescritto un vaccino: ModuloVaccinoMinore_OD
Mascherine – Modulo per l’assunzione di responsabilità da parte del datore di lavoro nei confronti del dipendente al quale sia prescritto l’uso della mascherina: ModuloMascherinaLavoro_OD

E per finire…:
https://m.facebook.com/notes/stefano-scoglio/la-manipolazione-dei-test-covid-19-come-motore-della-pandemia-perenne/3269581316418478/

    Recommended For You

    Administrator

    About the Author: Administrator

    Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, del TRUST estero VANOLI G.P. e difensore dei: - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

    1 Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *