Le meraviglie dell’Acqua

Le meravigliose proprietà dell’acqua
By giulianaconforto 10 dicembre 2019 articoli, Primo Piano

La linfa circola nel corpo umano, senza avere un cuore, una pompa o motore che la fa circolare

Tra le tante Meraviglie dell’Acqua, la Sua Abilità a generare campi magnetici deboli e ultra deboli che hanno ruoli cruciali  per la salute del corpo umano.
Ci consentono infatti di scoprire la relazione “segreta” tra il nostro corpo – ricco di acqua – e il nostro sistema immunitario, capace di fabbricare anticorpi e di guarirci in modo naturale…

Perché “segreta”? Perché è la funzione generatrice tipica del femminile, legata alla convinzione  che i campi magnetici deboli siano trascurabili. Non è così. Nel 2018 l’ESA (European Space Agency) ha scoperto il secondo campo geomagnetico con un’intensità 20.000 volte inferiore a quella del primo.
Le variazioni del secondo sono rapidissime e capaci di influenzare i i moti dei fluidi che circolano nel nostro corpo, tra cui la linfa,  il sangue bianco legato al nostro sistema immunitario e alla salute del nostro corpo, capace di fabbricare gli anticorpi necessari ad annichilire i virus. Oltre alle guerre, le sofferenze e la miseria dei popoli, oltre il cambio climatico ora pure la pandemia…

Un disastro? Forse no. Può essere l’occasione per verificare se la concezione comune della realtà sia reale o virtuale. Questa concezione è fondata sulla divisione tra Uomo e Natura, tra Terra e cielo e sulla convinzione che la Terra sia una palla di roccia che vaga nello spazio, sull’ignoranza comune che la forma di un corpo sia fissa e non, invece, dipendente dalle frequenze che noi, osservatori, scegliamo di osservare. Ora le sonde spaziali mostrano che la Terra appare una sfera solo in alcune frequenze (infarosso, ottico e raggi gamma).


Fig. 1 – Le immagini della Terra in varie frequenze. Solo in alcune la terra è una sfera, soggetta alla gravità.

“L’Uomo è centro”, diceva Giordano Bruno. Le diverse immagini della Terra (Fig. 1) corrispondono a leggi fisiche diverse. Se la forma non è sferica, la gravità non c’è.

La Terra – osservata in diverse frequenze – ha diverse leggi fisiche. La gravità è quantistica, presente in alcune frequenze e assente in altre. Quindi la gravità terrestre non è permanente come si crede. Il pianeta Terra è ricco di acqua che permea tutta la Natura vivente.
Le molecole di acqua del corpo umano compongono il 99% di tutte le molecole presenti nel nostro corpo.


Fig. 2 – La ricetta cosmica dimostra la cecità delle nostre osservazioni, limitate al solo 5% dell’intera massa universale calcolata.

L’Acqua liquida fluttua tra due diverse frequenze – quelle ottiche – in cui la Terra mostra l’immagine cui siamo assuefatti e quelle in raggi X che sono invisibili ma osservabili anzi osservate tramite le sonde spaziali, percepibili come sensazioni ed emozioni se smuovono le molecole di acqua del nostro corpo.  Le emozioni sono simili in tutta la storia umana, testimoniano un’unità che prescinde dallo spaziotempo; un’immane energia oscura, ben il 70% dell’intera massa universale che sembra pullulare da ciò che ai nostri occhi appare “vuoto” (Fig. 2).

E se il “vuoto” fosse pieno di Acqua ?
Dovremmo cambiare la nostra concezione della realtà: lo spaziotempo non è l’arena su cui si muovono corpi massicci e distanti tra loro. Il “vuoto” è la sede di fluttuazioni che possono coinvolgere i nostri corpi e le nostre percezioni.


Serve la nostra volontà di
dare un nuovo sapore al mondo, di ammirare la Bellezza delle forme naturali e di percepire la sua relazione con l’Armonia. L’Acqua sfida le leggi fisiche, si mantiene unita nonostante la forza di gravità e la pressione di oggetti pesanti che potrebbero dividerla. La natura sociale dell’Acqua è confermata da molti studi, poco noti e diffusi. Nel 1988 Jacques Benveniste, medico e immunologo, propose l’esistenza della Memoria dell’Acqua in un articolo pubblicato su Nature, prima accettato e poi denigrato in modo aspro e violento. Generando campi magnetici ultra deboli che sono ultra-celeri, l’Acqua svela la Sua vera Natura.
E’ la Sostanza Madre che unisce la Memoria del passato e il Progetto del futuro, ha un fine: la rivelazione dell’Embrione Cosmico di cui noi, piccoli umani, potremmo essere cellule così intelligenti da comprendere l’Intelligenza Organica.


La Terra, pianeta ricco di acqua. (Foto di Анатолий Стафичук)

L’acqua continua a stupirci. Una recente scoperta, compiuta all’Università di Stoccolma, ha riconosciuto l’abilità dell’acqua liquida a fluttuare tra due diverse fasi, una ad alta densità e, l’altra, a densità più bassa, la prima osservabile con gli strumenti, ma invisibile con gli occhi e, la seconda, visibile. Quella ad alta densità è stata osservata con una spettroscopia veloce e ciò dimostra che ha velocità più elevate, tempi o ritmi più celeri. Questo fatto mina la “tirannia” che ha dominato tutta la storia umana conosciuta e scritta sui testi scolastici:
il credo in un unico tempo, lineare e irreversibile, che procede solo dal passato al futuro.

Possiamo liberarci dalla “tirannia”? Si, se lo vogliamo. Tra geometria e musica c’è un legame profondo, diceva Pitagora 2500 anni fa e conferma da vari secoli la matematica. Il messaggio vitale – il DNAè un minuto spartito musicale che predispone le forme e le funzioni di ogni organismo vivente su tutta la superficie terrestre da più di un miliardo di anni. Il “sapere” comune divide le forme dalle funzioni, il piccolo dal grande, il passato dal futuro. E così ignoriamo la nostra intima comunione con l’altra TERRA
Se la Terra non avesse gli oceani, avrebbe le stesse dimensioni di Marte, afferma l’ESA (European Space Agency) indizio di una concezione nuova e anche antica della realtà. Basta osservare i fiocchi di neve…


Fiocchi di neve fotografati da Wilson Bentley

Perché sono tutti diversi e hanno sempre tutti struttura esagonale?

Perché il “vuoto” non è affatto “vuoto, omogeneo e isotropo” come presume il principo copernicano alla base dell’astronomia. Più che una “rivoluzione” quella copernicana è stata la restaurazione della “tirannia” già stabilita dalle banche e dalle finanze millenni fa: quella del “TEMPO UNICO”.

L’Acqua liquida è uno dei tanti aspetti della SOSTANZA MADRE che permea e co-muove tutto.
E’ la SOSTANZA MADRE – l’ORIGINE e il FINE di questa era – la storia scritta sui documenti – 5-6 mila anni segnati da sofferenze e oblio della realtà reale, l‘Organismo Unico di cui siamo parte.

By Giuliana Conforto – Tratto dal suo sito

————————————————————————————————————————————

ACQUA è SALUTE  – Acqua SVENDUTA – Acqua INQUINATA
Le acque dette “sacre” dagli antichi erano sorgenti di acqua a pH 8 e contenenti Bicarbonato di Magnesio; esse mantenevano la salute guarivano da molte malattie
visionare questi VIDEO sull’acqua e le sue proprieta’ (1° video)
http://www.youtube.com/user/leallo1#p/a/u/1/ixonZkxEzXo (2° video)

E’ INDISPENSABILE per stare sempre BENE è l’assunzione quotidiana, per certi periodi,  di acqua Basica a pH min. di 7,35 > 11 (almeno 1,5 lt)
Le bevande troppo saline e/o le bevande industriali, non vanno bevute giornalmente e/o spesso,  anche e per le loro forti acidità, in quanto influiscono sull’alterazione dei giusti valori di pH dell’acqua del corpo.
La vita è nata nell’acqua e per miliardi di anni è esistita solamente nell’acqua. I primi anfibi e batraci sono usciti dall’acqua solamente 500 milioni di anni fa, circa il 10% del tempo da cui esiste la vita sulla terra.
Ed uscendo dal mare gli animali si sono portati dietro un “mare interno” (il terreno): mediamente gli organismi che vivono sulla terra sono composti per circa i due terzi da acqua salina di composizione simile a quella del mare. Tutte le nostre cellule sono immerse in questo liquido interstiziale da cui ricavano i nutrienti e in cui scaricano i rifiuti.

In fisica l’acqua è fondamentale: definisce la scala della temperatura (0 °C quando solidifica e 100 °C quando evapora, salvo che in natura essa evapora ad una temperatura di molto inferiore), definisce la misura di massa (1 decilitro cubo di acqua = 1 kg), definisce la misura di volume (1 kg di acqua = 1 litro), definisce la densità di riferimento (1 quella dell’acqua) e molte altri valori di riferimento.

Pensiamo di sapere tutto sull’acqua ed invece sappiamo molto poco su questa sostanza così importante.
L’ acqua è il materiale più comune e meno compreso sulla terra. Nonostante la sua semplicità, l’acqua tende a formare un ordine tetraedrici localmente attraverso un legame direzionale con l’idrogeno. Questa struttura è nota per essere responsabile di una vasta gamma di proprietà insolite, e. G., la densità massima a 4°C, che svolge un ruolo fondamentale in innumerevoli processi naturali e tecnologici, con il clima terrestre che è uno degli esempi più importanti. Mettendo sistematicamente a punto il grado di tetrahedrality, riusciamo a interpolazione continuamente tra il comportamento dell’acqua e il semplice comportamento liquido. Il nostro approccio rivela quali fattori fisici rendono l’acqua così anomala e speciale anche rispetto ad altri liquidi tetraedrici.

Ognuno di noi consuma circa 200 – 300 litri di acqua al giorno, che ci sembrano tanti; in realtà il consumo diretto non è che la punta dell’iceberg.

Per produrre 1 kg di carne sono necessari circa 20.000 litri di acqua, alcune centinaia per 1 kg di frutta e verdura, molte migliaia per produrre 1 kg di acciaio o di plastica.
L’allevamento è responsabile di circa il 45% dei consumi globali di acqua dolce, l’agricoltura di circa il 30% ed il 20% è consumato dall’industria: la costruzione di un’automobile consuma più di 1.000.000 di litri d’acqua.
I consumi domestici superano di poco il 5%.

Densita’ dell’acqua:
Al di sopra dei 4°C la densità dell’acqua diminuisce all’aumentare della temperatura, anche se non in modo lineare.
La densità dell’acqua è infatti massima a 4°C. Ciò è dovuto al fatto che il volume molare dell’acqua aumenta all’abbassarsi della temperatura.
La densità dell’acqua è circa 1000 volte superiore alla densità dell’aria. Infatti, l’elevata densità dell’acqua provoca una resistenza al movimento circa 12 volte superiore rispetto all’aria.
La densità dell’acqua è pari a 1 gr. per cm3, cioè 1 cm3 di acqua ha un peso pari a 1gr.

Densità dell’acqua oceanica
Quando si parla di densità dell’acqua oceanica si intende un’acqua pura, priva di sospensioni di ogni genere: è evidente che la densità reale, quella cui è sottoposto un organismo o un manufatto, sarà diversa; tuttavia, a meno di imponenti sospensioni torbide, la differenza non è che lievissima, tanto che conviene uniformarsi a una definizione ormai universalmente accettata.

La densità dell’acqua oceanica non viene misurata direttamente, ma si ricava in base ai valori di temperatura, salinità e profondità. Ciò perché è richiesta una precisione che con i normali densimetri non si potrebbe raggiungere, mentre i misuratori di temperatura, salinità e profondità sono assai più accurati.

Ma non è sempre così…infatti:
Uno studio sperimentale ha dimostrato che, in opportune condizioni, al di sotto di zero gradi Celsius e fino a temperature estremamente basse l’acqua può esistere allo stato liquido grazie alla formazione di due varianti strutturali che coesistono in equilibrio tra loro. – lescienze.it,  del 22/09/2020

L’acqua è una delle sostanze più abbondanti in natura e tra le più studiate. Inoltre ha una struttura molecolare molto semplice, con due atomi di idrogeno legati a un atomo di ossigeno. Eppure, alcuni suoi comportamenti sfuggono a una spiegazione teorica soddisfacente.
Ora un gruppo di ricercatori del Pacific Northwest National Laboratory degli Stati Uniti guidati da Greg Kimmel ha fatto luce su uno dei fenomeni fisici più bizzarri, cioè che l’acqua può rimanere liquida anche a temperature molto inferiori a zero gradi Celsius, come avviene per esempio nello spazio e negli strati più alti dell’atmosfera terrestre.
Ma soprattutto, secondo quanto riferito su “Science”, che a temperature estremamente basse in questa fase liquida coesistono due fasi di diversa densità.

Molte delle bizzarrie dell’acqua si manifestano quando se ne raffredda gradualmente una certa quantità allo stato liquido. Si osserva infatti che inizialmente aumenta di densità, come fanno molte sostanze, raggiungendo il massimo a 4 °C. Al di sotto questa temperatura, però, l’acqua liquida inizia a diminuire di densità via via che la temperatura continua a scendere, e a zero gradi cambia stato, trasformandosi in ghiaccio, espandendosi. Questo processo molto comune richiede in realtà la presenza nell’acqua di impurità che agiscano da centri di nucleazione, cioè da substrati solidi su cui può iniziare l’organizzazione dei cristalli di ghiaccio. L’acqua pura, cioè senza sali e senza altre particelle solide, può rimanere soprafusa, cioè liquida anche sotto 0 °C e occorre una certa quantità di energia per indurre la sua solidificazione.

Per gli studiosi del settore, è una questione fondamentale capire se l’acqua possa rimanere liquida anche a temperature estremamente fredde, cioè al di sotto di 190 kelvin (-83 °C circa), e a riguardo sono stati proposti vari modelli. Una verifica sperimentale, tuttavia, è difficile, a causa della mancanza di dati in condizioni di temperature e pressioni in cui le teorie sono tra loro alternative.

Kimmel e colleghi hanno usato una tecnica di spettroscopia a infrarossi per studiare le trasformazioni strutturali dell’acqua soprafusa a pressione ambiente tra 135 e 245  kelvin (tra -138 °C e -28 °C circa) con una risoluzione temporale dell’ordine dei nanosecondi (miliardesimi di secondo). I dati raccolti mostrano che essa può condensarsi in una struttura ad alta densità, simile a quella liquida, che coesiste con una struttura a bassa densità, determinata da legami tra le molecole simili a quelli attesi in queste condizioni. Inoltre, la proporzione di liquido ad alta densità diminuisce rapidamente quando la temperatura scende da 245 a 190 kelvin, confermando i modelli che prevedono che l’acqua soprafusa sia una miscela di due varianti.

“Abbiamo mostrato che l’acqua liquida a temperature estremamente basse non solo è relativamente stabile, ma esiste in due varianti strutturali”, ha spiegato Kimmel. “Il risultato mette fine a un’annosa diatriba sul fatto che l’acqua soprafusa cristallizzi sempre prima di trovare l’equilibrio. La risposta è no”.

Secondo i ricercatori, queste nuove conoscenze possono ora aiutare a spiegare un fenomeno meteo come la “neve tonda”, o graupel, che si produrrebbe in seguito al contatto dei fiocchi di neve con l’acqua soprafusa nella parte superiore dell’atmosfera, nonché la presenza di acqua liquida su pianeti molto freddi del sistema solare, come Giove, Saturno, Urano e Nettuno.

————————————————————————————————————————————

ACQUA da BERE
L’acqua salubre, va bevuta tutti i giorni in quantità minima di 1 lt.- 1,5 lt., durante tutta la giornata.
Alla  mattina ed alla sera meglio berla calda; quest’acqua deve avere queste caratteristiche:
– deve essere dinamizzata ((la bottiglia deve essere agitata dal soggetto che la beve).
– a pH a pH minimo di 7,35 >11.
– a bassa densità, basso residuo di minerali.
– quando si e’ malati, deve essere demineralizzata.
Alle volte se si utilizza normalmente un’acqua da bere con troppi pochi sali si hanno reazioni di mancanza di sostanze e da queste reazioni si possono indurre debolezze, difficoltà alla difesa dalle malattie, senso di stanchezza.
Altre volte se si utilizzano acque con troppi minerali si possono avere altre reazioni anomale che possono generare altri problemi.
Per cui saper quale, quanta, come utilizzare l’acqua, e’ evidentemente una cosa importante !

Perché il pH dell’acqua salubre è importante ?
Semplice perché  il pH del sangue in un individuo sano, deve mantenersi a pH 7,35, e se varia in su od in giù, le cose si complicano ed iniziano problemi anche importanti; il sangue con quel pH fluisce e rifluisce (nutrendo e detossicando  cellule e tessuti) in TUTTE le parti del corpo, anche nella micro circolazione, apportando Vita o morte, a seconda dei casi per il suo contenuto che, se salubre, fornisce vita e se intossicato fornisce morte, cioè problemi e quindi il sangue deve mantenere le mucose e TUTTI i tessuti di organi, vene; arterie, ecc., nelle loro salubri funzioni, mantenendo anche l’omeostasi di cellule, tessuti, cioè l’organismo, nei giusti valori; quindi l’alimentazione (meglio il crudismo) ed il NON uso di farmaci e Vaccini, sono azioni indispensabili per avere un sangue non tossico,  quindi assumere acqua basica con il giusto pH (come quello del sangue), e’ nutrirsi di un succo peculiare salubre che mantiene nei giusti rapporti tutte le funzioni penetrando (fluendo e rifluendo) in tutte le cellule, tessuti, organi, arterie, vene, ecc.
Ecco uno dei tanti consigli della Medicina Naturale.
PROMEMORIA per TUTTI
Dovete assolutamente bere 1,5 lt di acqua basica al dì, utilizzate l’ acqua di base che è già a pH  7,5, ed aggiungere 3 gocce in ogni bicchiere da bere un correttore di pH che si acquista in farmacia, in modo che il pH salga a 8,5
ELIMINATE od usate poche volte, l’acqua da bere al di sotto di pH 7,5 !

La FONTANELLA di LUCE, è Salute – By Davide Benvegnú – 2017
Un’immensità di salute e sorrisi che i limiti della scienza odierna non gli permettono ancora di arrivare a comprenderne le ragioni… :
in realtà è una cosa semplicissima da comprendere…
Basta non perdersi nella struttura a labirinto della propria mente che mente spudoratamente…
Per tutti  coloro che hanno la possibilità e vogliono costruirsi la fontanella di acqua di luce, le cose fondamentali da rispettare sono: lampadine a filamento a basso voltaggio pulsanti di frequenza colore blu negativa (72/74 pulsazioni al minuto come i battiti di un cuore in piena forma grazie ad un relè delle frecce di una automobile) e un orgone fatto con una bobina di rame conica con la punta in negativo verso il basso ed il senso di rotazione come una chiocciola di madre natura che serve per catturare e ricevere gli ioni negativi dell’energia terrestre apana – con poi al suo interno un tubetto di inox alimentare che a differenza del rame che carica l’energia (il rame si ossida, accetta la vita/energia), l’inox ha il compito di scaricarla rilasciandola nell’acqua al suo interno…
Il tutto tenuto in movimento grazie ad una pompetta che fa si che si carichi l’acqua aumentando le proprietà vive per almeno una notte… Buon lavoro !
Buona salute eterna con questa bomba di vita dalle Frequenze miracolose e celestiali !
Tutorial per costruire da soli la “Fontanella di Luce”
https://drive.google.com/open?id=13GKEIUUZfwfRGIBbOS0NL9uy5BOSUMRV
Materiale:
Tre lampade blu a filamento (E14 14volt 5watt) e tre portalampada E14…
Un paio di metri di cavo 2×0.75… un relè flasher
Una pompetta a 12 volt è un alimentatore da 220v a 12v almeno da 3 ampere… Questo è per la parte elettrica.
Poi c’è una terrina di vetro… Un 50/70 cm di tubo inox alimentare 316 da 8mm esterno 6mm interno… 50cm circa di cannetta di cristallo alimentare da 8mm esterno e 50cm circa da 8mm interno per raccordo… Una fascetta metallica piccola per fissare inox a cristallo… Filo di rame smaltato da 0.80 o 1mm (da motori/trasformatori)… Un cono per dolci da pasticceria…
In teoria è tutto.
Schema Elettrico della “Fontana di Luce”:
https://drive.google.com/file/d/1mtXAOBtmVJnB2TWqGw4nJeB5j-EOMi-1/view?usp=sharing
Elementi costitutivi del progetto “Fontana di Luce” reperibili in rete, segue documento PDF:
https://drive.google.com/open?id=1GvxBj53d5z24b52Aviy_1L9Tv13IbmAf

Come depurare l’acqua da qualsiasi sostanza nociva, in modo semplice e poco costoso:
http://thenexttech.startupitalia.eu/2015/09/25/lalita-mais-acqua-google-fair/

Studiare l’acqua:

L’acqua che beviamo dal rubinetto (acqua pubblica) purtroppo non è pura come dovrebbe essere, inoltre è  sempre più acida (noi funzioniamo bene solo a pH basico NON acido) quindi anch’essa  è nociva ed a lungo andare inquina i corpi umani, animali, vegetali.
Sarebbe MOLTO meglio che le “autorità’ ” eliminassero veramente le sostanze  tossiche dovute all’inquinamento ambientale e quelle inserite appositamente  (fluoro e/o cloro), invece di innalzare continuamente i livelli minimi di  tossicità….. ma si sa, le “autorità ” servono solo a far innalzare i fatturati di Big  Pharma …e filiera vedi:
OMSConflitti di interesse PDF – 1 + Conflitti di interesse PDF -2 + Conflitti di Interesse, denuncia del Governo Ii – PDF + CDC – 1 + CDC – 2  + FDA + Conflitti di Interesse, business farmaci e vaccini + Conflitti di interesse dell’AIFA + ISS + Ministero della salute + EMA  + CNR e Corruzione + Consenso Informato = Dittatura Sanitaria

Acqua Benefica:

L’acqua ingerita, in un organismo sano ed in condizioni di benessere (ad esempio con la temperatura ideale), impiega circa 30 minuti prima di essere espulsa tramite la minzione (un’informazione utile quando si beve tanta acqua prima di uscire di casa), e passa sempre dallo stomaco, intestino (in cui viene assorbita), per arrivare ai reni ed essere espulsa tramite tubuli, vescica e uretra.

Bere acqua in eccesso non serve, anzi, può essere dannoso a livello di equilibrio elettrolitico. È vero che molte sostanze di scarto vengono eliminate tramite i reni, ma ci sono elettroliti come sodio, cloro, potassio, magnesio e calcio che non dovrebbero essere eliminati in eccesso, ma essere mantenuti in quantità ben definite (i barocettori e gli osmocettori sono recettori che si occupano di tenere sotto controllo la quantità di volume liquido circolante stimolando, al bisogno, il meccanismo della sete).
Se bevi la giusta quantità di acqua il tuo corpo sarà perfettamente efficiente.

Se anche bevi molta acqua il rene cercherà di aumentarne l’eliminazione urinaria riportando il contenuto idrico dell’organismo entro i limiti normali.

E grazie al cielo succede, altrimenti si andrebbe in contro a una vera e propria intossicazione da acqua che si manifesta con nausea, vomito, ma può arrivare anche al coma. Spesso causa anche allucinazioni, confusione, perdita del senso dell’orientamento. Gli elettroliti sono coinvolti in prima linea nel buon funzionamento della contrattilità muscolare, ed il cuore che e’ anche un muscolo, che non è infrequente abbia problemi a causa di squilibri elettrolitici che possono sembrare minimi, ma non per le nostre cellule.

————————————————————————————————————————————

L’acqua si purifica col legno, che elimina il 99% dei batteri ed è fatto di legno – 02/03/2014
Una soluzione innovativa ed ecologica per purificare l’acqua
Filtrare l’acqua non è mai stato così semplice, economico ed ecologico.
Un team di ricercatori del Mit di Boston sostiene infatti di essere riuscito a eliminare il 99% dei batteri di E.coli presenti un una sorgente d’acqua passandola attraverso un filtro ottenuto dal ramo di un pino o altri tipi di alburno (la parte più giovane del legno degli alberi).
Il filtro messo a punto dai ricercatori, che presentano la loro proposta sulle pagine di Plos One, è in grado di produrre circa 4 litri di acqua potabile al giorno ed è stato pensato per le zone rurali in cui è difficile installare sistemi di filtrazione avanzata.
Infatti, come spiega Rohit Karnik, tra gli autori dello studio: “Le membrane di filtrazione di oggi hanno pori nanometrici che non sono qualcosa che si può produrre molto facilmente in un garage. L’idea qui invece è che non abbiamo bisogno di fabbricare una membrana, perché è facilmente disponibile. Basta prendere un pezzo di legno e farne un filtro”.
Ma difficoltà di realizzazione a parte, il sistema messo a punto dai ricercatori del Mit è anche economico ed ecologico, rispetto ai metodi che utilizzano i depuratori a base di cloro, le membrane di filtrazione o lo stesso bollire.
Il principio di funzionamento si ispira alla naturale capacità dell’alburno di filtrare le particelle più grandi di 70 nanometri, come racconta Nature World News. Abbastanza cioè per tener fuori i batteri ma non i virus.
Al momento il progetto dei ricercatori è solo agli inizi. L’idea infatti è sia quella di testare diversi tipi di legno, supponendo che alcuni abbiano capacità di filtro migliori di altre, che di trovare modi per evitare che lo stesso filtro si secchi, compromettendone le capacità.
Tratto da: Wired.it

L’acqua non finisce mai di stupirci – Nov 2016
Quella che crediamo essere una sostanza semplicissima mostra infatti un’altra sua bizzarra caratteristica: sembrerebbero, infatti, esistere ben due tipi di acqua allo stato liquido. A scoprirlo sono stati i ricercatori della Oxford University, che ora aggiungono questa nuova curiosità alla già crescente lista di strani fenomeni che orbitano intorno alle molecola d’acqua.
E, come spiegano gli esperti sul Journal of Nanotechnology, la loro scoperta potrebbe avere importanti implicazioni sia per la produzione e l’utilizzo di nanoparticelle, sia per una maggiore comprensione dei meccanismi con cui le proteine causano alcune malattie neurodegenerative, come per esempio il morbo di Alzheimer.

Cosa c’entra la struttura dell’acqua con nanoparticelle, proteine e malattie neurodegenerative ?
Andiamo con ordine.
Laura Maestro e il suo team internazionale (Italia, Messico, Spagna e Stati Uniti) si sono concentrati su alcuni strani comportamenti dell’acqua, mai osservati in altre sostanze.
Per esempio, quando l’acqua congela espande il suo volume, al contrario di quanto fanno quasi tutte le altre sostanze nel momento in cui vengono raffreddate.
Inoltre, l’acqua esiste allo stato solido, liquido e gassoso in un intervallo di temperatura relativamente piccolo (100 gradi), mentre i punti di fusione ed ebollizione della maggior parte degli altri composti abbracciano una gamma molto più ampia.
Il team di ricercatori ha esaminato diverse proprietà fisiche dell’acqua, tra cui la sua costante dielettrica (una grandezza fisica che misura la predisposizione di un materiale a trasmettere il campo elettrico ed è determinata dalle sue capacità di polarizzarsi in presenza del campo) e il rilassamento spin-reticolo (il processo secondo cui i campi magnetici degli atomi di idrogeno in acqua possono perdere energia essendo stato eccitati ad un livello superiore).

Dalle analisi è emerso che queste due grandezze sembrano cambiare repentinamente in un intervallo di temperatura compreso tra i 40 e i 60 gradi centigradi: l’effetto è che la dilatazione termica, la velocità di propagazione del suono in acqua e altri fenomeni passano in un altro regime in questo preciso intervallo di temperatura.

Secondo i risultati dello studio, questi due stati dell’acqua potrebbero avere implicazioni importanti per lo studio e l’utilizzo di nanoparticelle, dove le caratteristiche dell’acqua a livello molecolare diventano fondamentali per le proprietà termiche e ottiche di queste particelle.
Per esempio, le nanoparticelle di oro e di argento sono sempre più utilizzate in nano-medicina per la diagnostica o come agenti antibatterici. Inoltre, secondo i ricercatori, i dati preliminari suggeriscono che la struttura dell’acqua liquida possa influenzare fortemente la stabilità delle proteine e la loro DENATURAZIONE, ovvero il fenomeno chimico che consiste nel cambiamento della struttura chimica iniziale, con conseguente perdita della funzione originale della proteina.
Questa distinzione in due stati dell’acqua liquida apre così la strada a una maggiore comprensione sulla trasformazione delle proteine nell’industria alimentare, ma anche su quali meccanismi proteici provocano alcune malattie neurodegenerative.
Tratto da: wired.it

Commento NdR: il meccanismo della denaturazione delle proteine e’ uno dei molteplici danni e meccanismi delle alterazioni prodotte dai vaccini e dalle loro sostanze tossiche, nelle acque dei corpi viventi !

Consiglio Utile, che puo’ alleviare ma non risolve le cause multifattoriali del cancro:
Oltre a mettere un filtro (meglio ad osmosi inversa) sull’impianto dell’acqua che utilizzate per bere e mangiare, potete prendere 1  bottiglia di vetro  + 1 bicchiere riempite la bottiglia con 1 lt di acqua e sciogliete dentro, 3 cucchiaini di Bicarbonato di sodio, chiudetela e lasciatela giorno e notte sul comodino della vs camera da letto a non piu’ di 1 m dal posto ove dormite. Di fianco mettere 1 bicchiere di vetro (da vino od acqua), e riempitelo di acqua e lasciatelo al fianco della bottiglie tutta la notte e bevete il contenuto ogni mattina.
In certi casi (tumori, cancri e malattie gravi degenerative) potete inserire una puntina, pari all’unghia del vostro mignolo nel bicchiere, mescolate  e bevete; questo per almeno 3 mesi.
L’acqua della bottiglia al bicarbonato, impregnerà con le sue frequenze emanate dal soluto nel solvente, quella del bicchiere che bevete, aiutando il vostro organismo a de-acidificarsi piano piano e con successo; questo naturalmente avviene sempre con una dieta crudista e molto meno bene con una dieta acidificante.

Perché il pH dell’acqua salubre è importante ?
Semplice perché’ il pH del sangue in un individuo sano, deve mantenersi a pH 7,35, e se varia in su od in giù, le cose si complicano ed iniziano problemi anche importanti; il sangue con quel pH fluisce e rifluisce (nutrendo e detossicando  cellule e tessuti) in TUTTE le parti del corpo, anche nella micro circolazione, apportando Vita o morte, a seconda dei casi per il suo contenuto che, se salubre, fornisce vita e se intossicato fornisce morte, cioè problemi e quindi il sangue deve mantenere le mucose e TUTTI i tessuti di organi, vene; arterie, ecc., nelle loro salubri funzioni, mantenendo anche l’omeostasi di cellule, tessuti, cioè  l’organismo, nei giusti valori; quindi l’alimentazione (meglio il crudismo) ed il NON uso di farmaci e Vaccini, sono azioni indispensabili per avere un sangue non tossico,  quindi assumere acqua basica con il giusto pH (come quello del sangue), è nutrirsi di un succo peculiare salubre che mantiene nei giusti rapporti tutte le funzioni penetrando (fluendo e rifluendo) in tutte le cellule, tessuti, organi, arterie, vene, ecc.
Ecco uno dei tanti consigli della Medicina Naturale.
Promemoria:
La morte risiede nell’intestino” coì’ insegnavano gli antichi medici, quelli moderni, legati ai farmaci….se lo sono dimenticato……
L’Idrocolonterapia può essere effettuata in 2 modi:
– per via Orale bevendo una acqua dinamizzata, a pH oltre il 7,35 max 11 (come l’acqua salubre che si deve bere), a bassa densità, basso residuo di minerali e bevuta calda, secondo una tecnica messa a punto dall’autore di questo trattato = Acqua-Viva
– per via Anale, con apposite apparecchiature con le quali si infila nell’ano dell’acqua.

vedi Idrocolonterapia + Acqua del corpo + Acqua in bocca + Proprietà dell’acqua + INFORMAZIONE, CAMPO UNIVERSALE e SOSTANZA – Campi MORFOGENETICI  + Memoria dell’acqua
Misuratore di densità dell’acqua: http://www.liceofoscarini.it/fisica94/hope.html

Metodi scientificamente attendibili e funzionanti per addolcire l’acqua:
– addolcitori a scambio ionico
– osmosi inversa
– elettrodialisi
– distillazione
– addolcitori chimici vari

Il primo è l’unico metodo che permette di addolcire l’acqua, senza renderla completamente deionizzata.
Ci sono altri sistemi chimici ma vengono usati per le industrie, anche perché non idonei all’uso potabile.

Acqua “distillata”
Riportiamo qui di seguito un commento dell’igienista australiano Ross Horne, preso dal suo ottimo volume:
“The Health Revolution”, che è diventato un classico del settore igienistico.

Nonostante le pressanti pubblicità sulle acque minerali in bottiglia, non esistono prove che le acque in commercio siano decisamente migliori delle acque del rubinetto, se non per il fatto che queste ultime contengono spesso il cloro (distrugge anche la flora batterica autoctona ed di conseguenza anche il sistema enzimatico) od il fluoro, aggiunti dalle autorità per “motivi di sicurezza microbiologica” e perché costa poco rispetto ad altre tecniche più salubri, ma leggermente più costose.
D’altra parte esistono prove certe che alcune acque minerali contengono alti ed indesiderabili livelli di sodio capaci di causare seri disturbi.
Quanto invece alle acque distillate, alle acque pure della pioggia, oppure alle acque che stanno nella frutta e nelle verdure crude, sappiamo che si tratta di acque ideali per le funzioni del corpo umano, perché sono in grado di rendere solubili ed eliminabili i sali minerali ivi e maldepositati, per cui diventano benefiche come liquidi ripulitori del corpo umano.
vedi: Primi rudimenti per capire cosa fare per l’acqua del proprio rubinetto

vedi: Inquinamento, dell’aria, dell’acqua, del territorio e degli esseri Viventi e malattie

———————————————————————————————————–

Metodi alternativi per la purificazione dell’acqua praticamente a costo zero – 10/07/2014
Quello della depurazione dell’acqua è un tema molto discusso.
L’acqua dei nostri rubinetti, checché se ne dica contiene molte impurità. Esistono in commercio molti tipi di depuratori, tanto che è nato un vero e proprio business.
Recenti studi sul tema però hanno individuato alcuni metodi alternativi, naturali e a basso costo per purificare l’acqua.
Alcuni esperti hanno messo a punto alcune tecniche che potrebbero permettere di purificare l’acqua con la frutta, in particolare con le bucce, con il succo di agrumi, con la lolla di riso o con la fibra di cocco, per ridurre i livelli di pesticidi, metalli pesanti, batteri e sostanze tossiche.

1) Bucce di banana
Un motivo in più per non gettare le bucce di banana è quello di utilizzarle per la purificazione dell’acqua, tanto che esse possono essere riutilizzate ben 11 volte per purificare l’acqua contaminata da impianti industriali e aziende agricole.
Lo studio pubblicato dall’ American Chemical Society e condotto da River Water si chiama “Banana Peel Applied to the Solid Phase Extraction of Copper and Lead from River Water”. Si fa riferimento all’inquinamento da rame e da piombo. Avere a disposizione bucce di banana equivarrebbe ad avere costi irrisori e il fatto che non vi sarebbe la necessità di trattarle chimicamente prima di dare il via al processo di purificazione dell’acqua. I metalli pesanti, come rame e piombo, possono porre rischi per la salute e l’ambiente.
Le bucce di banana contengono sostanze come l’azoto e altri composti chimici con elettroni a carica negativa che risultano in grado di legarsi con i metalli presenti nell’acqua, che di solito hanno carica positiva. Gli esperti ritengono che il sistema delle bucce di banana per purificare l’acqua possa essere sviluppato anche per impieghi domestici.

2) Bucce di mela e pomodoro
Un altro metodo molto economico per facilitare la vita delle comunità rurali dei Paesi in via di sviluppo. Le bucce di mela e pomodoro sarebbero in grado di assorbire le sostanze nocive presenti nell’acqua e potrebbero essere utilizzate per realizzare filtri naturali.
Il metodo fai-da-te secondo questa tecnica prevede di pelare mele e pomodori e lasciare in ammollo le loro bucce nell’alcol.
Poi si devono lasciare asciugare ed essiccare le bucce. A questo punto le si può disporre in un contenitore d’acqua e aspettare per un paio d’ore. Così l’acqua sarà pronta da bere. la ricerca è stata condotta da Ramakrishna Mallampati, il quale ha scoperto che le bucce di mela e pomodoro sono in grado di assorbire gli ioni tossici dei metalli pesanti, nanoparticelle, conservanti e pesticidi presenti nell’acqua. I risultati degli esperimenti sono stati pubblicati dall’American Chemical Society.

3) Fibra di cocco e lolla di riso
Nel 1972 i ricercatori lavorarono sull’impiego di un filtro naturale per l’acqua in Thailandia da ottenersi a partire dalla fibra di cocco e dalla lolla di riso, o meglio da parti di scarto recuperabili a costo zero. Sia la fibra di cocco che la lolla di riso sarebbero in grado di eliminare residui indesiderati e torbidità dall’acqua, in modo da purificarla. Questi metodi sono stati sperimentati senza l’aggiunta di sostanze chimiche aggiuntive. In particolar modo, la lolla di riso ha presentato elevate capacità di assorbimento e di miglioramento del colore, del sapore e dell’odore dell’acqua.

4) Disinfezione solare con agrumi
La disinfezione dell’acqua che prevede la combinazione di luce solare e agrumi è in grado di ridurre i livelli di Escherichia Coli e il lime pare essere il frutto più efficace. Uno studio pubblicato dalla Johns Hopkins University School of Medicine ha riscontrato che aggiungere succo di lime all’acqua rende più rapido il metodo di disinfezione solare.
I risultati preliminari di questo studio mostrano che la combinazione di agrumi e luce solare potrebbe ridurre la presenza di E.coli nell’acqua in soli 30 minuti e sarebbero necessari soltanto 30 ml di succo di lime per 2 litri d’acqua, una quantità che non dovrebbe né avere costi proibitivi né causare un gusto spiacevole.
Tratto da: improntaunika.it

—————————————————————————————————————-

Standard per l’acqua potabile
L’acqua pura non contiene nulla tranne gli elementi chimici essenziali per l’acqua. L’acqua potabile trasporta solitamente una certa quantità di minerali, che prende dalla sua sorgente, trattamento, immagazzinamento, distribuzione e dalle condizioni delle condutture di distribuzione. Questi minerali ed elementi generalmente si presentano a livelli molto bassi e non comportano rischi significativi per la salute.

Un’ampia varietà di prodotti e composti chimici può trasformarsi in agenti inquinanti per l’acqua freatica se scaricati all’ambiente al di sotto della superficie. Essi sono composti organici e sintetici ed inorganici, come antiparassitari ed altri agenti inquinanti. Poiché i sistemi dell’acqua potabile prendono la loro acqua da sorgenti di acque freatiche e superficiali, una volta che la fonte è contaminata, anche l’acqua potabile può essere contaminata.

La seguente tabella mostra gli agenti inquinanti primari e secondari dell’acqua, divisi in elementi inorganici ed organici.
Per ogni sostanza e’ riportato il livello massimo di inquinante (MCL): esso è il carico massimo di inquinante consentito nell’acqua trasportata ad ogni l’utente del sistema idrico pubblico. Si basa sulla ricerca scientifica, che ha concluso che maggiori concentrazioni potrebbero causare problemi di salute per gli esseri umani.

Normativa riguardante la qualità dell’acqua intesa per il consumo:

Organizzazione Mondiale per la Salute – Clicca qui per gli standards OMS sull’acqua potabile.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS o WHO, ‘World Healt Organisation’) ha stabilito alcune linee guida per l’acqua potabile che costituiscono il punto riferimento internazionale per l’elaborazione di standard e per la sicurezza dell’acqua potabile. Le ultime linee guida elaborate da WHO sono quelle concordate a Geneva nel 1993.

Noterete che non vi sono linee guida per alcuni elementi e sostanze che sono considerati. Ciò avviene perché ci non sono stati studi sufficienti circa gli effetti di tali sostanze sull’organismo e quindi non è possibile definire un limite guida. In altri casi, il motivo per la mancanza di una linea guida è l’impossibilità da parte di quella sostanza di raggiungere una concentrazione pericolosa in acqua, a causa della relativa insolubilità o la scarsità.

Unione Europea – Clicca qui per gli standard per l’acqua potabile dell’EU.

L’Unione Europea ha elaborato la Direttiva del Consiglio 98/83/EC sulla qualità dell’acqua destinata a consumo umano, adottata dal Consiglio il 3 novembre 1998. Essa e’ stata elaborata rivedendo i valori parametrici della vecchia Direttiva sull’acqua del 1980 e rinforzandoli ove necessario in conformità agli ultimi dati scientifici disponibili (linee guida WHO e Comitato Scientifico di Tossicologia e di Ecotossicologia). Questa nuova Direttiva fornisce una solida base per sia per i consumatori dell’EU che i fornitori di acqua potabile.

Questi sono stati i cambiamenti principali nei valori parametrici:
– Piombo: La linea guida è stata ridotta da 50 µg/l a 10 µg/l e un periodo di transizione di 15 anni è stato stabilito per permettere la sostituzione dei tubi di distribuzione di piombo.
– Antiparassitari: I valori per sostanze singole e per gli antiparassitari totali sono stati mantenuti (0.1 µg/l / 0.5 µg/l), e sono stati inoltre introdotti valori supplementari e più rigorosi per determinati antiparassitari (0.03 µg/l)
– Rame: Il valore è stato ridotto da 3 a 2 mg/l.
– Alcuni nuovi standards sono stati introdotti per i nuovi parametri come i trialometani, il tricloroetene ed il tetracoloroetene, il bromato, l’acrilamide ecc.
Clicca qui per la tabella comparativa degli standards per OMS e EU
Tratto da: http://www.lenntech.com

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, del TRUST estero VANOLI G.P. e difensore dei: - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *