La Salute ed il Cambiamento – FAMILIA

La Salute ed il Cambiamento
Abstract
Il degrado ed il disagio, che caratterizzano la scena internazionale, testimoniano quotidianamente la impossibilità del nostro Sistema  di gestire la complessità nella società globalizzata. Per contro, la Ricerca Scientifica nel settore della biologia e della medicina ci offre la formula per avviare e promuovere il Cambiamento: la Salute-Benessere al centro della vita quotidiana, come contenitore della nostra stessa Identità, al posto del denaro-potere, una convenzione primitiva e allucinata, nella sua intenzione di rappresentare e quantificare l’unico bene per noi  fruibile, rappresentato dal tempo di vivere.
Questo nuovo concetto di identità promuove la formulazione di un libro-questionario, Alphabet: in una pagina i Beni della Vita e nell’altra le Domande che la Ricerca ci pone per comprendere a che punto del nostro percorso di salute e di emancipazione ci troviamo. Alphabet è il nostro Passaporto per il Cambiamento, un  registro continuamente aggiornabile, che ci viene offerto dal Centro Europeo di Ricerca sulla Salute (CERS).

CERS svolge tre attività:
– aggiorna Alphabet, in diretta collaborazione con Centri di Ricerca in campo internazionale;
-crea la Banca Dati, processando i Questionari  criptati  che riceve  dalla popolazione; -offre un servizio di ascolto nei confronti della domanda di salute, individuale e della famiglia, che coordina in contatto e collaborazione con medici ed operatori della salute sul territorio nazionale.   

Il progetto
Negli ultimi 100 anni, la gestione della cosa pubblica ha dimostrato di non saper interpretare le grandi opportunità offerte dallo sviluppo scientifico e tecnologico ed ha generato degrado e disagio, avviando una fase regressiva della Vita sul Pianeta (Antropocene), caratterizzata da inquinamento ambientale, tossicità alimentare e da un’accelerata scomparsa di specie vegetali ed animali.
La salute del bambino è il marker  più sensibile della stato di salute dell’ambiente, in relazione alla complessità e dinamicità dei processi biologici che lo caratterizzano. Dati ufficiali riportano e confermano: 1 caso su 3: sindrome metabolica; 1 caso su 6; disturbi dello sviluppo; 1 caso su 36; autismo. Con questa incidenza, nessuna famiglia in età fertile è immune dal rischio di generare un figlio con questi problemi.
Come mai prima d’ora nella storia il destino comune ci obbliga a cercare un nuovo inizio. Possa la nostra epoca essere ricordata per il fiorire di una nuova riverenza nei confronti della vita.
E’ il monito e l’augurio di  Papa Francesco nella sua Enciclica Laudato Si’.

La bellezza e la vastità della Vita, che la Ricerca Scientifica ci rivela, alimentano una comprensione nuova e diversa del concetto di Salute e promuovono una nuova fase della nostra storia e della nostra evoluzione, E’ in corso una mutazione del nostro intendere, che ci porta a scoprire la libertà come connessione con tutte le forme di vita, a misurare la democrazia in gradi di salute e di benessere e la tradizione come strategia del cambiamento.

Così, sulla base delle nuove conoscenze generate dalla Ricerca Scientifica nel settore della Biologia e della Medicina, possiamo rimodulare la nostra quotidianità conformandola ad un nuovo concetto di “Salute”, non intesa soltanto come un bene  ed un diritto primario, ma come contenitore della nostra stessa identità, biologica, energetica e percettiva. I disagi prodotti dall’esplosione demografica, dall’inquinamento ambientale, dalle oligarchie macroeconomiche, dai conflitti armati e dai genocidi, dalla diffusione delle malattie  cronico-degenerative e dalla globalizzazione trovano in questo approccio alla Salute il fondamento di un nuovo progetto sociale, dedicato allo sviluppo per la sostenibilità, alla formazione individuale, al superamento delle disuguaglianze, attraverso un progetto di Nuova Alfabetizzazione Biologica della vita  quotidiana, che diffusa attraverso i servizi della rete costituisce la prima delle energie rinnovabili .

Perché questo disegno si realizzi occorre che la Ricerca Scientifica esca dai laboratori e incontri la Domanda di Salute,  per formulare il Nuovo Abbecedario della Vita Quotidiana: su di una pagina i doni della quotidianità, che la vita ci offre e sull’altra le domande, che ci aiutano a riflettere ed a capire a che punto del nostro percorso ci troviamo e quali sono gli interventi, che siamo chiamati a realizzare. Solo attraverso tale consapevolezza il centro della nostra quotidianità potrà essere occupato non più da una convenzione, che nella società moderna è rappresentata dal Denaro-Potere, ma da una relazione esistenziale: la Salute-Benessere, nella più ampia accezione.

Dalla cultura delle CREDENZE alla cultura delle CONOSCENZE, la nostra storia spalanca il disegno di un Nuovo Rinascimento su basi scientifiche e tecnologiche, dedicato all’incontro ed al dialogo tra le diverse culture, religioni, etnie, nonché, al misconoscimento di ogni forma di discriminazione (età, condizioni sociali, condizioni personali ecc.) ed allo sviluppo di una società più condivisa, equanime e sostenibile.

La “Salute-Benessere” non è solo “Bene” e  “Diritto”, ma contiene l’Identità stessa del singolo cittadino. Perciò la nuova energia non consiste nella rinnovata collaborazione tra i soggetti che governano la vita sociale, ma nella Alfabetizzazione Biologica della Vita Quotidiana, che dal singolo cittadino irradia ed alimenta lo sviluppo per la sostenibilità e attribuisce a tutto il sistema una coerenza esistenziale – non convenzionale – e in armonia con il grande progetto dell’Evoluzione della Vita sul Pianeta. In una siffatta dinamica, Alphabet si prefigge di costituire un Gruppo di Testimoni esperti nelle attività che caratterizzano la vita quotidiana, quali la Famiglia, la Salute, l’Ambiente, la Scuola, il Lavoro, il Diritto, il Cambiamento, allo scopo di realizzare l’Abbecedario, come passaporto per quel Cambiamento, che nessuna politica è stata in grado di proporre e promuovere.

Alphabet vuole essere il primo passo di un progetto di sviluppo, che trova la sua  realizzazione nella costituzione del Centro Europeo di Ricerca sulla Salute, CERS. CERS svolge tre attività:
– aggiorna Alphabet, in diretta collaborazione con  Centri di Ricerca in campo internazionale;
-crea la Banca Dati con i Questionari criptati, che riceve dalla popolazione;
-offre un servizio di ascolto sui temi della salute, individuali e della famiglia e li coordina, in collaborazione con medici ed operatori della salute sul territorio nazionale.
La strategia di questo Progetto è di porre la Salute della Famiglia al centro della vita quotidiana, quale nuovo ordinatore della Società del Cambiamento, collegando direttamente Ricerca Scientifica e Domanda di Salute e bypassando i ritardi, i costi e le dipendenze, che caratterizzano la Sanità Convenzionale.

Cambiamento: alcuni argomenti di R&D ci consentono di apprezzare la dinamicità delle aperture, delle proiezioni e delle attese che nascono nella quotidianità:

– Integrazione biologica della Costituzione Italiana:
a) Art.1: L’Italia è una repubblica democratica fondata sulla Famiglia, la Salute ed il Lavoro.
b) Art. 32: Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario.

– Quotidianità a minimo impatto ambientale.
– Energie Rinnovabili e Internet.
– Acqua e Agricoltura a modulazione quantistica.
– Microbiota, Salute e Comportamento.
– La Cucina Vegetariana della Salute e lo Sviluppo Sostenibile.
– Nutrire il Cambiamento: bambini, poveri, emigranti, carcerati.
– Task force: Terre dei Fuochi.
– Il Villaggio della Salute e del Benessere: Staminale del Cambiamento.
– Comunicazione, Apprendimento e Salute: 0-3 anni.
– Imprinting Pre-natale: battesimo della vita.
– Il Bambino in cattedra: che cosa e come imparare dai bambini.
– Every Day Theatre: Comunicazione, Cambiamento e Quotidianità.
–  Bellezza: il corpo vestito di tempo.
– Vedere e Memorare: dalla gravità fisica a quella temporale.
– Biologia, Responsabilità, Devianza e Diritto.
– Biologia molecolare quantistica, musica, colore e tempo.
– Arte Biologica: transizioni e reciprocità tra esperienze dell’uomo e
manifestazioni della natura.

Strategia Informatica
Non la lettura del Genoma, ma quella dei Comportamenti in tempo reale, come espressione epigenetica del vivere quotidiano, è la strategia di questo servizio! 
Il progetto ha l’obiettivo di creare un network per la raccolta e la diffusione di informazioni sulle problematiche della salute e sulle best-practices di intervento e si basa sull’utilizzo dei nuovi media per lo sviluppo di un sistema in grado di gestire la Comunicazione fra gli specialisti e il pubblico. Un utilizzo diffuso delle tecnologie emergenti (web, streaming, social, ecc.) a supporto del dialogo fra le parti interessate consentirà di migliorare lo scambio di notizie, le esperienze e la formazione professionale a tutti i livelli. A questo scopo si propone di sviluppare un insieme di servizi integrati, comprendente più moduli funzionali, atti a gestire in modo efficace:
– Servizi informativi per le famiglie e gli specialisti.
– Servizi di supporto per l’organizzazione e la gestione di congressi, seminari e corsi on-line: a questo scopo verrà sviluppata una piattaforma web-tv per gestire canali video tematici on-demand e verrà utilizzato un servizio in
outsourcing per eventuali trasmissioni video in diretta.
– Un portale per raccolta, archiviazione e diffusione di documentazione multimediale; dalle banche-dati “intelligenti” allo scambio di esperienze con approccio di tipo social-network.
– Applicazioni di assistenza medica remota a basso costo e larga diffusione basate su tecnologie “internet of things” e/o web-tv.
– Diagnostica computerizzata e analisi statistiche basate sull’uso di sistemi di intelligenza artificiale con tecnologie neural-network e big-data.

RIFERIMENTI
-Convenzione di Ginevra; 22 agosto 1864
-OMS: Atto Costitutivo; 22 Luglio 1946
-Convenzioni di Ginevra: 1949
-Protocolli dell’Aja; 1977
-ALMA ATA Declaration: 6-12 September 1978
-African (Banjul) Charter on Human and People’s Rights; 27 June 1981
-Ottawa Charter; 17-21 November 1986
-UN: “Our Common Future”; 1987
-UN: Ottawa; 1997
-UNFCCC: Kyoto; 11 December 1997
-The People’s Charter for Health; 4-8 December 2000
-The Bangkok Charter for Health Promotion in a Globalized World; 11

August2005
-Millennium Ecosystem Assessment (MEA). 2005.
-Ecosystems and Human Well-Being: Synthesis. Island Press, Washington
-Health literacy as a public health goal; Don Nutbeam, University of Sydney,NSW 2006.
-Cracking the nut of health equity; Baum F. Promot. Educ. 2007;14(2):90-5.
-IPCC (2007) The Intergovernmental Panel on Climate Change Fourth Assessment Report.
-WHO: Commission on Social Determinants of Health Report; Geneva: 2008.
-WHO: World Health Report on Primary Health Care; 2008
-UNEP: Integrated solutions for biodiversity, climate change and poverty; 2010
-Commissione Europea: “Un’Europa efficiente nell’impiego delle risorse
– Iniziativa faro nell’ambito della strategia Europa 2020”; 2011
-EPHA: European Charter for Health Equity; April 2011
-UN : “The future we want” ; Rio; 27 July 2012
-Alberta’s Health Charter; March 2014
-Enciclica “Laudato si’; 24 Maggio 2015
-Conferenza di Parigi sul Clima; 30 Novembre 2015
By Dott. Franco Verzella – francoverzella1@gmail.com

 

Recommended For You

Avatar

About the Author: Franco Verzella

CURRICULUM VITAE Franco Verzella (30 Agosto 1939) è un medico ricercatore, che ha sviluppato soluzioni innovative in vari campi della salute. La sua attività clinica è sta dedicata per oltre 30 anni alla microchirurgia oftalmica, settore in cui viene riconosciuto in campo internazionale, come pioniere nel settore della chirurgia del cristallino e della miopia elevata. A partire dal 1982 si è occupato di medicina funzionale, nutrizione e detossificazione da metalli tossici, in collaborazione con Kenneth Cooper, promotore di Aerobic Medicine. Dal 2004 promuove in Europa l’approccio bio-medico multidisciplinare per la prevenzione e la cura dell’autismo, disturbi dello sviluppo e dell’apprendimento, in diretta collaborazione con Università e Centri di Ricerca statunitensi, in particolare con Autism Research Institute, San Diego. Nel 2017 formula il progetto “L’Io della Salute”, dedicato alla creazione di un Hub digitale, come servizio di collegamento tra Ricerca Scientifica e Famiglia, allo scopo di promuovere una nuova alfabetizzazione biologica della vita quotidiana, premessa dello sviluppo per la sostenibilità. Franco Verzella è sposato con Maria Luisa Volta ed ha tre figlie: Cecilia, Giulia e Chiara; vive a Zola Predosa, Bologna. HA PUBBLICATO: - Atlas of Extracapsular Technique, Phacoemulsification and Intraocular Lenses; (Lens Edition, 1981) - Alla Fine del Buio; (Sugarco, 1986). - Miopia Elevata in Numeri e Parole; (Antea, 1990). - Dialoghi con il Tempo; (Rebellato, 1993). - Nutrizione, Mente e Salute; (Edisai, 2002). - Senza Obbligo di Lenti; (Edisai, 2002). - Defeat Autism Now;( Valter Casini Editore, 2005). - Uscire dall’Autismo: un Approccio Biologico e Medico; (Maggioli Editore, 2008). - L’Io della Salute: alla ricerca di una felicità nuova. (Albatros: Maggio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *