Intervista al dr. Jean Paul Vanoli (NON medico) da parte dell’ADUC

INTERVISTA dell’ADUC
Aduc: chi è il Giornalista, Naturopata, dr. Jean Paul Vanoli ?

Vanoli: il Naturopata è un esperto tecnico di 80 anni, specializzato nell’arte terapeutica, cioè nelle Cure – Terapie della Medicina Naturale, il quale presta la sua consulenza a medici, paramedici e cittadini interessati ad acquisire le nozioni pratiche insegnate dalla Medicina Naturale per mantenersi sani o guarire da qualsiasi malattia, senza farmaci di sintesi né vaccini.

La Naturopatia, ovvero la Medicina Naturale, è la più antica Arte umana di tipo Sanitario, essa si perde nella notte dei tempi dei nostri antenati.
Il termine Naturopata (termine improprio ed obsoleto) emerge come arte terapeutica nel 1892 negli Usa, coniato da John Scheel che unisce le cure naturali e l’Omeopatia e che, nel 1896 cede a Lust il diritto ad usare il termine.
Tale termine, si è diffuso negli Usa, nel Regno Unito e nel Commonwealth, ed è stato anche riconosciuto dall’ Oms; esso rappresenta la medicina Naturopatica quale applicazione dei principi curativi della natura (acqua, sole, terra, cibo ecc.) nel contesto delle conoscenze moderne.
Il significato odierno più accreditato della parola “Naturopatia” è sentiero, via, strada della natura per mantenere o ripristinare lo stato di benessere. Il termine fu coniato nel 1895 dall’americano John Scheel, medico di New York, ed ha le sue radici nelle parole inglesi “nature” e “path“, da cui “nature’s path“, “sentiero della natura“.
Il significato etimologico può essere anche derivato e fatto risalire alla parola latina “natura” ed alla parola greca “pathos” (simpatia, empatia, sentimento, sofferenza) il cui risultato più logico sembrerebbe essere “empatia con la natura“.
Fù Paul Carton (1905) che predicò con più veemenza il ritorno alla natura, per un graduale ma efficace ritorno della nostra civiltà nei cicli naturali.

Aduc: grazie per l’esauriente risposta. Ci preme una domanda a caldo…. come spiega che molti Naturopati non condividono l’operato dei medici allopati, cioè quelli della medicina ufficiale, sovente snobbando ?

Vanoli: Proprio perché i medici allopati ufficiali, non conoscendo tutte le possibili terapie per una patologia, effettuano interventi invasivi che potrebbero essere evitati, se solo conoscessero le varie Cure della Medicina Naturale, quindi è naturale che i Naturopati rimproverino a quei medici l’invasività magari inutile, se non addirittura controproducente per la salute del malato.

Aduc: Lei Vanoli ha riferito di poter insegnare al Medico, non le sembra un pò eccessivo ?

Vanoli: No, per quanto riguarda le tecniche della Naturopatia (Medicina Naturale) assolutamente sì, anche perché queste tecniche sono totalmente ignorate dalle Università che licenziano i medici allopati e quindi essi, quei medici, debbono impararle fuori dall’Università che li ha laureati ed è per questo motivo che richiedono le nostre consulenze, che siamo ben lieti di fornire loro.

Aduc: quindi lei asserisce che il problema rimane proprio nella formazione Universitaria che tralascia di prendere in esame ogni possibilità terapeutica, alternative comprese.

Le faccio adesso una domanda “sinistra”….… non le pare che la sua collega Naturopata, divenuta famosa in queste ore, che aveva sospeso l’insulina per quella sfortunata ragazzina, dovrebbe avere un monito esemplare utile per tutti i Naturopati, lei compreso, Naturopati che vanno oltre le loro conoscenze.
In altre parole, non crede che le funzioni, le competenze dei Naturopati, dovrebbero essere immediatamente regolamentate per legge, per far emergere il problema che è vivo tra la gente, ed evitare il reiterarsi di simili spiacevoli fatti di cronaca ?

Vanoli: Purtroppo, come nella medicina ufficiale vi sono medici coscienziosi ed altri no, anche fra coloro che si reputano naturopati avviene la stessa cosa, vi sono alcuni che addirittura si autodefiniscono naturopati senza aver mai studiato la Medicina Naturale e soprattutto senza essersi mai guariti dalle proprie malattie attraverso le indicazioni della medicina naturale (vera laurea sul campo).
Ciò significa che l’azione di quella cosiddetta “naturopata” è stata effettuata con imperizia ed incompetenza, ad un “drogato di insulina” non la si può sospendere senza avere problemi gravi !
Se si vuole consigliare, semmai è di farlo a poco a poco, seguendo le indicazioni della Medicina Naturale per questo tipo di problema, che in genere è generato nei giovani dalle vaccinazioni che hanno subito.

Aduc: Ci sembra di capire che anche lei a poco a poco avrebbe inteso sospendere l’insulina. Lei ha anche asserito che la Naturopatia è stata approvata anche dall’OMS, lei è a conoscenza quale sia la situazione di questa figura – la Naturopatia ed il Naturopata – in Europa e negli States (USA) ?

Vanoli: La Medicina Naturale (naturopatia) è stata riconosciuta dall’Oms a grandi linee, senza però fornire linee guida.
Per ora (negli USA ed in EU) non vi sono leggi che determinino questo tipo di figura, salvo la Germania che salvaguardia questa Arte con gli Heilpratiker (operatori della Medicina Naturale), in Italia siamo ben lontani da tale possibilità per gli ovvi interessi della classe medica ufficiale che non vuole concorrenti, ma soprattutto non vuole confrontarsi con altri operatori della salute per non trovarsi a rivedersi nei propri principi, che noi definiamo errati.
In Italia, il Medico è il laureato in Medicina e Chirurgia che abbia inoltre conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione da parte del proprio ordine professionale, attraverso il superamento di un apposito esame di Stato.  In altre nazioni europee questo riconoscimento non costituisce un titolo legale ma la semplice descrizione di un mestiere allo stesso modo dei termini naturopata,  operatore sanitario, heilpratiker, insegnante, docente, ecc.
In Italia poi, a differenza di altri Paesi…chissà perché ?…., compie un reato chi si definisce medico senza il possesso dei requisiti richiesti in ordine alla laurea ed all’abilitazione…..la Casta dei medici italiana, evidentemente vuole avere l’imprimatur e l’assoluta esclusiva in materia di salute e malattia……

In Svizzera, ad esempio, ci si può autodefinire “Medico naturista NVS” senza aver mai frequentato la facoltà di medicina all’Università.
In Italia invece la Medicina Naturale (alternativa, naturopatia) è vista, definita e sbandierata dalla medicina ufficiale, come un elenco di tecniche stupide e pericolose, pur di allontanare il confronto, che prima o poi si dovrà fare anche qui.
Le scuole di Naturopatia esistenti in Italia, purtroppo, sono ancora molto carenti dal punto di vista istruttivo, in quanto gli insegnanti che operano in quelle strutture non sono ancora all’altezza della loro missione, al contrario il nostro sito è sempre in continuo aggiornamento per coloro i quali vogliono studiare e praticare per stare sempre in perfetta Salute.
vedi: Guida alla Salute Naturale di mednat.news
Grazie a voi Aduc, per la sensibilità ed il contributo.

Aduc: Grazie, ma dobbiamo dissentire su alcuni aspetti del suo pensiero circa i medici e la medicina allopatica. Inoltre, anche sulla formazione e sui docenti delle scuole che lei riferisce carenti. Abbiamo avuto modo di conoscere numerosi medici esperti nel naturale, oggigiorno sempre di più rispetto ad anni or sono, che, sovente, insegnano nelle scuole che lei definisce carenti, specialisti eccellenti…. E, anche tra i non-Medici, in Italia vantiamo docenti bravissimi, con anni ed anni di esperienza maturata in scuole di medicina Naturale, anche all’estero.
Tra essi, possiamo ricordare il biologo Dr. Claudio Viacava di Milano, e l’ormai più che famoso farmacologo dott Wilmer Zanghirati di Urbino, ma molti altri che non citiamo solo per esigenze di spazio.

“Omeopatia sì, omeopatia no” – incontro trasmesso sul Corriere della Sera online www.corriere.it, del 22 maggio2008
I giornali di questi giorni, sull’onda lunga della Naturopata e della ragazzina diabetica deceduta, hanno riportato notizie su “omeopatia sì, omeopatia no” ed i cittadini hanno ben compreso la verità dei fatti perché essa è apparsa presto chiara; ma c’è chi ancora cavalca la tigre con palese demagogia, per stringere il chiavistello della gogna mediatica intorno all’omeopatia ed a tutte le opinioni dei medici “alternativi” o “non convenzionali”.
I nomi degli eccellenti detrattori sono tragicamente sempre gli stessi di sempre, ed i temi sempre gli stessi: acqua fresca il medicinale omeopatico, disonesti i medici che praticano l’omeopatia e “creduloni” i pazienti che la utilizzano.
Il 22 maggio scorso, online sul sito del Corriere della Sera, c’è stato un confronto tra la dott.ssa Simonetta Bernardini, Medico e Presidente SIOMI (Società Italiana di Omeopatia e Medicina Integrata) ed il prof. Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’Istituto Mario Negri di Bergamo.

Per l’incontro cliccare qui:
http://mediacenter.corriere.it/MediaCenter/action/player?uuid=546ce8ea-280a-11dd-b97e-00144f02aabc
Se Charles Bukowski fosse ancora tra noi, direbbe dell’Italia “storie di ordinaria follia” e noi aggiungiamo di “zombi-news-follia “.

P.S.
Non tutti sono a conoscenza, forse, che il prodotto Omeopatico, in Italia è regolamentato da anni ed inserito nella farmacopea italiana, parimenti ai farmaci allopatici.
La sua prescrizione, quindi, per legge impone “Atto Medico”. Questo significa che se l’invisibile Naturopata prescrive un farmaco inserito nella Farmacopea Italiana, per la legge, commette reato penale.
Siamo certi che la famosa Naturopata non aveva prescritto nulla ed in galera non ci andrà, ma il “proibizionismo”  sulla esistenza dei Naturopati è vitale per la tutela della salute della collettività, permettiamo al Naturopata di “emergere”, offriamo loro una regolamentata preparazione. Urgente, inoltre, una regolamentazione legislativa delle medicine naturali, che giace nei cassetti polverosi di parlamentari distratti, ormai da tanti anni.
La prevenzione e la tutela della salute collettiva inizia da qui.

Non dobbiamo restare un Paese dalle realtà senza memoria. Queste cose, lasciamole ai “professionisti” dei media.
By Giuseppe Parisi (medico) – 15 Giugno 2008
http://www.aduc.it/dyn/medicare/art/singolo.php?id=223611

Commento NdR: il medico collaboratore di Aduc non sa che il sottoscritto ha richiesto, ai vari docenti che insegnano nelle 4 Università italiane ove solo oggi nel 2008 si tengono dei corsi sulle Medicine Naturali, se essi hanno pubblicato qualche loro studio sulle varie ideologie e meccanismi delle varie tecniche della Med. Naturale, e se le praticano su se stessi, ricevendo conferma scritta che tutti quanti hanno una conoscenza della Med. Naturale molto parziale e minima e solo due su una diecina di risposte, hanno confermato che alcune tecniche le praticano anche in prima persona.  Questo è il reale “livello” di preparazione dei docenti nelle Università italiane, che dicono o dovrebbero insegnare la Medicina Naturale !

Precisazione:
Il sottoscritto pur avendo richiesto a suo tempo, al Ministero della Pubblica Istruzione Italiano, l’equipollenza=riconoscimento, della propria “laurea breve”: dottorato in Scienza della Nutrizione – Medicina Naturale, USA, mi ero sentito rispondere a suo tempo che in Italia per ora, non esistendo nessuna cattedra in Scienza della Nutrizione (ma solo Scienza dell’alimentazione – che fra parentesi ha quasi nulla a che vedere con la Scienza della Nutrizione, se non in piccola parte), non era possibile effettuare un esame per il riconoscimento e quindi il sottoscritto non ha mai potuto esercitare la professione anche di operatore, come da laurea.
Essendo giornalista ed editore, ha però attuato dagli anni 1968, una serie di iniziative, articoli, libri, interviste TV e da decenni anni nel web, ecc, per far conoscere  la Medicina Naturale e la Scienza della Nutrizione ad un maggior numero possibile di Concittadini del Mondo.
vedi nella Home Page del sito la cartina del mondo dalla quale si evincono le zone del mondo dalle quali si consulta il sito https://mednat.news  (vedi le visite annuali)
E la  Verità (conoscenza del vero) vi farà liberi
(verso Tratto dalla Bibbia, Nuovo Testamento: vangelo di Giovanni 8:32)

La Casta dei Medici   +  I nuovi Tiranni + Riforma della Sanità (By Jean Paul Vanoli)
Falsità della medicina ufficiale  +   Pericolo Farmaci  +  Bugiardino  +  Danni dei Vaccini
Per una MEDICINA MIGLIORE  +  MEDICARE  +  MEDICARE 2  +  Nuove prospettive in Medicina
Introduzione alla Medicina Naturale  +  Fondamenti della Medicina Naturale
vedi anche Leggi Italiane (per i medici che curano con  terapie diverse da quelle dell’Ordine dei medici).
Medicina Naturale (Naturopatia) riconosciuta dallo stato Italiano
Visiona questo Mantra
Il suo Curriculum è qui indicato QUI

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero VANOLI G.P. - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

Lascia un commento