Il corpo umano è una realtà Olografica

Il Dr Peter Gariaev e il Wave Genome, genoma onda – realtà olografica.
La sua recente morte “insolita”. Candidato Nobel per la Medicina 2021 – 31/12/2020

Mentre traduco e trascrivo il video che segue, che trovate qui su Youtube, apprendo che il dr Gariaev si era espresso anche sulla “pandemia” del presente, ma la sua morte “insolita” (dice l’autrice del video Ulrike Granögger di Academy For Future Science)  non ha permesso di vedere la diffusione della sua ricerca…. Nemmeno di vederlo eventualmente premiato dal Nobel per la Medicina nel 2021, per cui era stato candidato,  per la sua scoperta sul Wave Genome, il Genoma Onda.

Prematuramente scomparso dice l’autrice, il 17 novembre 2020. Ciò non può non farci ricordare anche un altro scomparso poco prima dello scoppio della “pandemia”: il dr Mullis, inventore della PCR e Nobel per questo…

David Icke: siamo un ologramma proiettato ai margini dell’universo”

Prima di tradurre il video che ricorda il Dr Gariaev,  riporto il commento di David Icke :

“Il dottor Peter Gariaev, che ho citato più volte nei miei libri in merito alla natura  a forma d’onda, olografica e multidimensionale del corpo, è morto dopo una nomina al premio Nobel. Non ne hanno fatto minima menzione, nonostante il fatto – oppure proprio per il fatto che – operasse all’avanguardia  nella scienza REALE. (La natura a forma d’onda del corpo significa che le malattie – in realtà i difetti della forma d’onda – possono essere trasmessi  alla popolazione attraverso le frequenze e non devono essere fatti circolare biologicamente)”

Uno dei piu grandi biologi molecolari della nostra epoca,  il dr Peter Gariaev, scienziato di avanguardia, scopritore del Genoma Onda – Wave Genome- , è morto il 17 novembre 2020, all’età di 79 anni. Nei media russi non si trova menzione della sua morte, di conseguenza nessuna notizia in merito ha ancora raggiunto l’interesse del pubblico in Occidente.

La vita del dr Gariaev e ciò che ha raggiunto, sono elementi troppo profondi e significativi per essere semplicemente ignorati per tornare nella “normalità”. Le sue scopertet possono potenzialmente cambiare per il meglio  tutta la nostra percezione della vita e della esistenza.

Sento perciò la necessità di incoraggiare tutti coloro che hanno interesse nel futuro della scienza e della vita su questo pianeta, perchè studino il suo lavoro. Io seguo Peter Gariaev dal 2001. Mi avevano molto intrigato i risultati dei suoi esperimenti e il concetto della natura a onde e del comportamento del campo dei cromosomi, poichè una tale possibilità era stata descritta in “Keys of Enoch” di J.J Hurtak, un testo visionario di idee scientifico-spirituali che ho insegnato per 20 anni.

In questo libro si dice che futuri… “bioingegneri avranno la capacità di trasmettere un codice genetico attraverso il laser ingegnerizzante, a membri di un’altra razza”. E che ” l‘uomo sarà in grado di comprendere  questo principio di trasferimento su un cromosoma, utilizzando un raggio di luce con una specifica lunghezza d’onda”

Ho avuto poi di conseguenza anche il privilegio di lavorare con l’accademico V.P Kasnacheev e il dr A. Trofimov ed è il loro Istitute of Cosmic Anthropoecology (Istituto di Ecoantropologia Cosmica) a Novosibirsk che è anche l’origine della carriera e della ricerca di P. Gariaev. In questo luogo fu documentata per la prima volta con esperiemnti, la comunicazione elettromagnetica delle cellule viventi (originariamente scoperta da A. Gurvich altri)

Per coloro a cui ancora non è famigliare il lavoro di P. Gariaev, ho prodotto una presentazione video esaustiva sul Wave Genome, Genoma Onda,  per Solari Report e suggerisco umilmente di prenderne visione per iniziare ad apprezzare la natura rivoluzionaria di questa ricerca e di cosa significhi letteralmente per ognuno di noi.

Nel 2012 invitammo il dr Gariaev alla Conferenza Europea della Academy for Future Science in Austria, dove fece una presentazione di due ore, a circa 600 partecipanti. Lo rividi per l’ultima volta nel 2019 alla TCCHE (tcche.org) a Londra, una conferenza in cui entrambi parlammo degli aspetti multidimensionali del genoma.

Fisica quantistica: la materia è energia

Il lavoro di Peter Gariaev e la sua eredità sono rivoluzionarie

Non solo mostrò che l’informazione genetica dell’organismo vivente è unificata in ciò che egli chiama un “chromosome continuum“, una sorta di treno a onda stabile che viaggia in tutto l’organismo, lungo la struttura geometrica altamente ordinata della molecola DNA. Questa rete o questo stato gelatinoso quasi cristallino, immagazzina l’informazione genetica in forma di ologrammi elettromagnetici e acustici, che Gariaev riconobbe come la vera fonte dell’impronta della vita e della funzione biologica.

Ma ancor piu, lo spettro di questo codice olografico elettromagnetico può essere catturato attraverso la interferometria a laser , usando un laser ad ampia banda concentrato sul DNA  che è simile ad un laser, nelle sue emissioni altamente coerenti di fotoni. In questo modo si può creare uno schema di interferenza elettromagnetica, che èpuò essere immagazzinato e trasmesso. Questo significa che l’informazione genetica può essere trasmessa o teletrasportata attraverso la luce persino a distanza.

Le implicazioni positive e negative di questo, non sono difficili da cogliere. Organismi patogeni potrebbero teoricamente venire irradiati su ogni campo di grano, da un aereo, ed infatti questo è stato fatto. Tutto ciò ha un significato all’interno degli attuali patogeni virali che stanno girando per il mondo…

Gariaev era completamente in chiaro sul potenziale abuso  delle sue scoperte e si oppose sempre con veemenza a pratiche del genere. I suoi esperimenti stessi, al contrario, cercavano di ottenere l’informazione olografica di cellule e organi sani e quando queste vengono radiate su cellule malate, si può creare una incredibile guarigione e longevità.

E’ famoso il suo esperimento con i topi che ricevettero tossine pancreatiche. L’informazione genetica di cellule pancreatiche sane, venne poi ritrasmessa  via laser e gli animali vennero programmati di nuovo alla salute. Degno di nota è che Gariaev narra dopo aver fatto questa azione rivoluzionaria, una mattina ritornò al laboratorio e trovò che tutta la strumentazione, i risultati della ricerca e la documentazione erano stati rimossi. Il laboratorio era vuoto!

Gariaev dimostrò anche che c’è una diretta correlazione tra il codice genetico e la struttura della lingua, cosa che portò alla sua formulazione di “Linguistic Wave Genetics”: letteralmente la risonanza tra il linguaggio umano e il genoma, o detto piu semplicemente: il DNA può essere codificato secondo linguaggio o parole.

Per Gariaev, il paradigma attuale e sorpassato, della genetica molecolare, incluse le tecniche CRISPR, e la modificazione genetica, avrebbero sempre portato a gravi conseguenze e forse a irreparabile danno. Questo perchè il modello è incompleto ed erroneo ed ignora i principi onda-linguistici e otticamente quantici del DNA.

Fritz Albert Popp: la luce che ripara nel corpo e il campo di energia per la salute

Le scoperte del Dr Gariaev e quelle degli accademici Kaznacheev, Trofimov, G. Shipov, Hartmut Mueller, Fritz Popp, Luc Montagnier, J Benveniste, C. Ventura ed altri, sono un totale salto di paradigma, che un giorno faranno sorgere una comprensione totalmente nuova  sia della biosfera che della noosfera.

In ciò che ora sta accadendo proprio nei cosiddetti “laboratori di biosicurezza” e con la gara farmacologica per produrre vaccini DNA di nuova generazione e non testati… questo grande ricercatore indipendente e pioniere di scienze della vita, non avrebbe potuto morire in un momento piu criuciale e precario della storia della medicina.

L’ultimo articolo di Gariaev fu dedicato alla questione su quale fosse la risposta appropriata per combattere il covid-19. Era convinto che l’approccio quantuum biologico avrebbe offerto molte piu cure efficaci e immunizzazioni sicure, senza effetti collaterali, basate su una comunicazione olistica a tutti i livelli nel bioma. Se il lavoro di Gariaev fosse stato riconosciuto e studiato nelle università di tutto il mondo, credo che la comunità medica sarebbe in una posizione diversa nella gestione del problema virus.

La sua dipartita, in questo momento, è “insolita”…

Alcuni dei suoi colleghi accademici e e coloro che lo conoscevano, sono preoccupati  che la sua dipartita in questo tempo, nonostante avesse 79 anni, è insolita, dato che era noto per essere in condizioni eccellenti. E’ morto di edema cerebrale.

Mentre in realtà il suo riconoscimento ufficiale avrebbe potuto essere dietro l’angolo, dato che solo poche settimane prima ricevette una lettera dal Comitato del Premio Nobel, per informarlo della sua nomina come candidato del Premio Nobel per la Medicina nel 2021.

Immaginate il grande impulso che questo avrebbe potuto significare per il futuro della medicina e la nostra valorizzazione della Vita! Prego che questo accada comunque anche se a posteriori. La vita del dr Gariaev, il suo lavoro, e la sua morte prematura, non devono essere invano.

Vi esorto, ed esorto quelli intorno a voi, ad informarvi, a studiare di più questa ricerca rivoluzionaria e le implicazioni del salto di paradigma verso una origine di intelligenza superiore della Vita.

Il dr Gariaev stesso, era solito aprire le sue lezioni con le parole di Giovanni, capitolo 1: “All’inizio fu il verbo e il verbo fu con Dio…e il verbo si fece carne”, come egli comprese direttamente… c’è Vita in ogni Parola, che giunge dalla Coscienza Divina.

Prego quindi che egli ora possa fare l’esperienza di questa Parola che diventa Luce.

fonte:https://www.youtube.com/watch?v=4iNP-cljvUo&feature=emb_logo
Traduzione :  M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

Continua QUI:
https://pattoverascienza.com/uomo-psicobioelettronicofisico/

Recommended For You

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. - Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm + https://pattoverascienza.com - info@mednat.news - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero: VANOLI GIOVANNI PAOLO (G.P.) - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Difensore dei Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

Lascia un commento