I Custodi della Coscienza, gli endocannabioidi

EndoCannabioidi:  “I Custodi della Coscienza”

Alcune ricerche ipotizzano che l’ECS, il Sistema Endocannabinoide o cannabinoide endogeno, aiuti a modulare la regolazione dell’omeostasi su tutti i principali sistemi del corpo umano, assicurando che tutti i sistemi funzionino di concerto l’un l’altro.
Gli endocannabinoidi sono i recettori neuromodulatori più abbondanti nell’organismo e sono collegati alle funzioni endocrine, infatti il loro ruolo di recettori chimici è essenzialmente quello di regolare il rilascio di ormoni e anticorpi cioè le indispensabili funzioni vitali per eccellenza.

Ggli ORMONI sono infatti i messaggeri chimici coi quali percepiamo il mondo tramite l’esperienza sensibile, le emozioni e i sentimenti che immagazziniamo nella memoria rodando la vita determinano l’intelligenza biologica e l’etica individuale cioè la “Coscienza”, per tale motivo l’ECS è considerato il ponte tra la mente e il corpo, il custode tra coscienza e realtà.
Ormai siamo tutti concordi che l’informazione non risiede nel cervello, bensì il cervello codifica le esperienze sensoriali elaborandole chimicamente in ogni cellula del nostro organismo. Essendo il mondo interiore di ognuno un caleidoscopio di colori, profumi ed emozioni impalpabili e privi di forma abbiamo deciso di chiamarlo “Spirito”, in altre parole lo Spirito si rivela tramite gli ormoni il precursore dei quali è il colesterolo. Gira e rigira il ruolo delle statine è stata una bella invenzione che ha trainato il clientelismo dell’industria farmaceutica a spese della nostra salute e della nostra stessa vita, c’è sempre un motivo per lanciare allarmismi, fate prevenzione !
Se la gente sta bene, guarisce e si sveglia chi li comanda più ! Questo spiega il caos con cui governa l’èlite poiché sa bene che senza lo schiavo non ha più motivo di esistere.

Partiamo allora da come il sistema endocannabinoide, ECS,  interagisce con i nostri ormoni, un network di comunicazione fra cellule analogo agli ormoni vegetali della cannabis da cui prende il nome perché mima gli effetti degli endocannabinoidi legandosi ai medesimi recettori che mandano le informazioni provenienti dall’organismo e in generale da tutti gli organi di senso al Sistema “Neurovegetativo”.

Iniziamo socraticamente a conoscere il “te stesso” che c’è in noi analizzando la parola “vegetativo” prima però facciamo un passo indietro, avete mai sentito parlare di terpeni? Già, nessuno li ha mai sentiti nominare, francamente nemmeno io fino a quando per necessità mi trovai a studiare il sistema olfattivo per recuperare danni da farmaci al gusto e l’olfatto…eppure nessuna pianta al mondo contiene un così alto concentrato di terpeni quanto ne contiene la cannabis. I terpeni sono una classe di composti chimici volatili della classe degli idrocarburi che determinano gli odori, cioè i messaggeri chimici o molecole segnale delle piante connessi in rete con il regno animale incluso l’uomo, gli stessi ormoni vegetali rilasciati nell’ambiente regolano le funzioni vitali del mondo animale.

Le resine degli alberi soprattutto le conifere contengono terpeni, così anche diversi tipi di fiori dall’odore molto intenso, i terpeni più comuni sono il; pinene, canforene, eucaliptolo, mentolo, limonene, geraniolo, eugenolo, myrcene, santalolo ecc. Anche le piante più comuni possono contenere più di un terpene come l’olio essenziale di rosmarino che contiene in percentuali diverse sia il pinene che il canforene e il limonene. I terpeni sono le fragranze, gli aromi e i profumi che caratterizzano l’indice terapeutico della pianta, la quint’essenza che media tra il corpo e lo spirito.

Infatti i terpeni sono molto abbondanti in alcune regioni cerebrali, aree particolarmente ricche di recettori CB1 sono i gangli della base (substantia nigra, globo pallido, nucleo entopeduncolare e caudato-putamen laterale), lo strato molecolare del cervelletto, l’ippocampo e giro dentato, la corteccia cerebrale. Altri recettori sono presenti nel sistema periferico, fegato, pancreas, intestino, duodeno ecc.

I terpeni prodotti dal mondo vegetale esterno interagiscono con i recettori del sistema endocannabinoide situati nel cervello e ne condizionano la risposta ormonale-immunitaria.

Ma la cosa più toccante e straordinaria è la nostra connessione con il regno vegetale, le foreste rilasciano nell’atmosfera un miliardo di tonnellate di sostanze gassose ogni anno, detti composti isoprenici le cui catene  compongono i terpeni, la quantità di isoprene emesso dalle piante è così grande che filtra la luce solare e forma quella leggera foschia azzurrina che rende il concetto di sublime al paesaggio naturalistico. Booooommm..boato pazzesc o!
L’apparato visivo e olfattivo che è un’appendice del nostro cervello e il cervello traducono le frequenze della luce, dei colori e degli odori in forme, emozioni, sensazioni, sentimenti e ricordi, soprattutto archetipici e ancestrali.
Il polmone verde della terra è la “Madre” che elargisce il soffio vitale ai suoi figli, mentre la geoingegneria quanto la deforestazione programmata per far viaggiare il 5G ci sta dicendo che siamo ancora sotto attacco dall’Erode di turno !
Ho scoperto l’acqua calda ed è vero, con milioni di sperimentazioni dirette e referti clinici sui quali sviluppare le tecno e nanotecnologie, le neuroscienze c’hanno fondato i pilastri del Transumanesimo basato sull’Intelligenza Artificiale e l’uomo cyborg, ma pensa !
La novità è che nessuno vuole che voi siate consapevoli di questo, di quanto la nostra vita dipenda dal polmone naturale della biosfera e non da un Dio che ha sostituito a livello profondo il vostro vero “Sè” inducendovi con la paura a uno stato vegetativo.
Al piattume cognitivo che vi induce ad accettare qualunque abominio.

I transumanisti sono i fondatori del NWO e il NWO è il fondatore del transumanesimo, per affiliazione ma soprattutto di sangue sono tutti di matrice ebraica e già da vent’anni orsono hanno sperimentato una prima generazione di uomini cyborg, dal primo della storia nel 1991, l’ingegnere britannico Kevin Warwick all’artista catalano Neil Harbisson, dal canadese Rob Spence alla spagnola Moon Ribas. Pensate che questi abbiano ancora un ponte di collegamento tra mente e corpo ?
Si parla troppo di Cina fra le alleanze politiche, la Cina ha un governo centrale e i suoi cittadini non votano ne possono accedere all’informazione, la Cina è un regime totalitario accettato.
Pensate che abbia una radice razionalista le crisi di governo contemporaneamente pilotate in Italia, a Londra, in Germania, in Spagna, in Francia ecc, nel tentativo di installare governi tecnici o fantoccio per dare un’ulteriore stretta di mano equiparandoci alla Cina ?
Se riuscite a vedere la regia di quanto sta andando in scena il custode della vostra coscienza è sufficiente o efficiente quanto quel ponte fra mente, corpo e spirito.
By Gabry Gavin
https://www.facebook.com/1606580374/posts/10217694878436180/

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. - Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm + https://pattoverascienza.com - [email protected] - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero: VANOLI GIOVANNI PAOLO (G.P.) - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Difensore dei Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere