FONDAMENTI di Medicina Naturale

FONDAMENTI della MEDICINA NATURALE
(L’Arte della Vita per la Cura Naturale della Salute = Naturopatia per mantenere il Benessere)
Ippocrate, padre della medicina moderna, ha detto 2400 anni fa: “Tutte le malattie hanno origine nell’intestino

Già Ippocrate, uno dei padri della Medicina, nel IV sec, prima dell’era volgare, affermava che la Natura guarisce mentre il medico semplicemente cura e nel farlo deve aiutare la Natura stessa, non contrastarla; Cicerone nella Roma del I sec. prima dell’era volgare, ammoniva che nessuna arte può imitare l’ingegnosità della Natura e Galeno, nel II sec. dell’era volgare, sottolineava in particolare la grande importanza dell’esercizio fisico in Medicina.
Dagli stessi principi, sia pure con presupposti filosofici diversi, sono ispirate le tecniche degli yogi indiani (Colui che segue e pratica il cammino dello Yoga è chiamato yogi o yogin (le donne sono dette yogini), dei buddisti zen giapponesi e dei sufi musulmani.
Ben note sono infatti da sempre le possibilità di migliorare le capacità di riordino naturale con particolari tecniche non invasive, per mezzo dell’opportuna conoscenza di esse.

Come ha scritto e ci ricorda il filosofo Umberto Galimberti, prima di Ippocrate chi erano i medici se non i sacerdoti ?
Ma se è vero che la scienza poi si è distaccata dalla religione, non è detto che questo avvenga nella mente dei pazienti. Il malato investe il terapeuta ed il medico di una dimensione sacrale. Quando è sul letto soffrente o morente gli chiede ancora di salvarlo. Eppure è indispensabile un cambiamento nella cultura dei medici e della sanità mondiale, per recuperare paradossalmente, il suo spirito originario. Duemila anni fa il medico si occupava dell´insieme della persona. Oggi, e negli anni a venire, non potrà che ritornare ad essere così.

La storia della scienza è costellata di errori, illusioni, imbrogli, verità in anticipo ed anticipi di verità; gli scienziati sono esseri umani che hanno sbagliato, barato e si sono illusi, hanno sacrificato la verità a ideologie ed a interessi personali, ma a volte hanno anche pagato di persona, si sono sacrificati per testimoniare le loro idee contro la violenza della società “normale” e contro la prepotenza dei “signori della verità”; alcuni hanno perso la vita, altri sono finiti in manicomio, molti più semplicemente sono stati estromessi dalle “accademie”, oppure sono stati immersi nella “congiura del silenzio”; la maggioranza comunque si e’ asservita ai potenti.
Altri, pochi, sono riusciti a scoprire e carpire i segreti della natura e quindi a fornire informazioni e dati per il beneficio dell’Umanità intera.

Il cammino della ConoScienza può aver avuto quindi, momenti progressivi e momenti regressivi, flussi, riflussi, ristagni, luci ed ombre, ma neppure la terribile intolleranza che spesso ha avuto origine all’interno della cosiddetta “comunità scientifica” non è mai riuscita ad arrestarne la crescita; è sempre stato lo scienziato “normale”, perché male istruito, vittima dell’indottrinamento e imbevuto di spirito dogmatico, l’inossidabile assertore del “ragionamento sperimentale”, il fanatico adoratore dei fatti (ignaro che la scienza ha a che fare con i dati), l’amante dei rigidi schemi esplicativi (che vorrebbe costringere l’intenzionalità dell’agire umano entro un rigido determinismo), l’avido collezionista di certezze e il pavido posseduto dal panico dell’errore ed infine il “prostituto della Coscienza”, colui che per denaro, lavoro certo, potere, vende la sua etica, la sua coscienza, ai suoi “clienti” od al miglior offerente.
Dinanzi alle difficoltà della comprensione (che non e’ il limite delle cose, ma che e’ un limite propriamente dell’intelletto umano mediocre) anche tra gli scienziati, c’e’ chi abbandona deluso la ricerca, chi guarda con scetticismo il coraggioso tentativo d’altri e chi ancora sceglie di escludere dall’ambito scientifico il problema; il 90% delle scoperte reali sono avvenute “per caso” e non perché si ricercava ciò che si è trovato !

Anche per la “medicina ufficiale” che non è una scienza esatta, si è “lavorato” in questo modo.
La medicina occidentale (detta allopatica) con un approccio riduzionista isola le parti malate e cura il sintomo (non la vera ed unica malattia dei viventi) con farmaci contenenti principi attivi sintetici (cioè tossici), mentre l’approccio con le medicine tradizionali è olistico, la diagnosi è totale e grande attenzione è riservata all’ambiente (corporeo ed esterno), all’alimentazione ed all’utilizzo di rimedi-farmaci NON di sintesi chimica.
La Medicina Naturale invece, tende a rimuovere il sintomo eliminandone le cause prime, con varie terapie basate su tecniche appropriate, le sole che si basano sulla concezione della salute come lo stato di ordine, e cura ogni disordine patologico con medicine di tre categorie (vegetale, animale, minerale) per determinare l’ordine e l’equilibrio con il temperamento individuale.
La cura della propria guarigione consiste fondamentalmente in una trasmutazione-trasformazione psico/mentale raggiunta con l’opportuna informazione fornita dalle Leggi della Medicina Naturale. Essa e’ quindi tutta impostata per ottenere e mantenere il massimo Benessere Psicofisico .
L’igiene ambientale, corporale, alimentare e l’acqua pura da bere, il pensare ed agire con Giustizia, Verità ed Amore anche per la Natura ed i suoi abitanti, sono la Base per la Perfetta Salute
Uno dei principi fondamentali della Medicina Naturale è questo: “Ciò che NON si Esprime, si Imprime” ….sull’organismo !
La Medicina Naturale insegna anche che l’unica forma terapeutica naturale per l’Autoguarigione, è il Crudismo, l’utilizzo delle terapie naturali ed il rispetto delle Leggi della Natura per se stessi e per l’ambiente !
Continua e seguito su: Fisica dell’Intenzione, un nuovo modo di fare Medicina – vedi anche: BioElettronica

Vedi QUI come lavora la Natura in agricolture sui vari Terreni agricoli, cosa e come nascono le piantine; la similitudine spiega molto bene come nascono le “malattie” cosiddette dai medici della medicina ufficiale, in realtà solo sintomi dell’UNICA malattia = l’Ammalamento, nei vari Terreni fisiologici, la matrice del corpo umano !

Sintesi:
Per una PERSONA SANA (di mente), la cosiddetta “MALATTIA”, in realta’ l’ammalamento, ed è un NORMALE PROCESSO di tentativo di AUTO-GUARIGIONE del NOSTRO ORGANISMO e NON VA CURATA con i FARMACI TOSSICI che cercano se ci riescono, di CURARE i SINTOMI MA NON la CAUSA e CREANO di conseguenza un PROCESSO di INTOSSICAZIONE e di INFIAMMAZIONE (ASIA), che nel tempo e’ foriero di qualsiasi sintomo chiamato impropriamente “malattia” dal raffreddore a quelli  anche DEGENERATIVI.
La fase di ammalamento inizia quindi nello Spirito (errori cosci od inconsci) poi scende nel cervello (Ipofisi-ipotalamo), poi l’informazione scende nella Tiroide generando malfunzionamento nella principale centralina di smistamento delle informazioni/energia anche biochimica che viene anche ad essere alterata nelle sue funzioni e nelle informazioni che invia a tutti gli organi del corpo di cui e’ la centralina in quanto li gestisce, assieme all’intestino, che è l’altra centralina dei processi biochimici derivanti dai cibi e sostanze immesse nel tubo digerente, per apportare informazione ed energia biochimica per il funzionamento o meno delle cellule e quindi delle funzioni del corpo, cioè dell’ammalamento o della Perfetta  Salute.

CONCLUSIONE :
Noi siamo responsabili delle cause delle nostre “malattie” e la CURA E’ agire primariamente nella nostra mEnte e quindi indirettamente mettere in atto i meccanismi della guarigione nel nostro cervello e dei suoi componenti e quindi della tiroide e dell’intestino. Occorre quindi MIGLIORARE lo STILE di VITA, per mantenere e/o far tornare un normale equilibrio di salute in cui molto probabilmente potremmo evitare quasi tutte le malattie, specie quelle degenerative…
Queste le regole principali da rispettare:
Alimentazione sana crudista e secondo il proprio tipo di sangue, lavorare, fare sport, stile di vita ottimistico, rispetto di se stessi, degli altri e della Natura, ecc.
In caso contrario lo stress cronico sopraggiunge e distrugge lentamente ma fortemente l’organismo. Se lo si cura con i farmaci tossici che portano anche alla dipendenza si peggiora la situazione.
Bisogna curare innanzitutto la nostra mEnte; l’Essere umano (la Persona) principalmente è costituito da una parte il fisico e dal Suo Spirito (il guidatore) divenendo un’anima vivente Terrestre, e la mente influenza fortemente il corpo …e viceversa.
Non ci si ammala per colpa dei germi, dei batteri, dei virus, del destino o del patrimonio genetico, che possono essere solo ed alle volte concause, per le tossicità indotte da ognuno di essi, se essendo eterologhi (estranei), vengono introdotti nell’organismo.
La genetica incide minimamente sulla percentuale di malattie e in gran parte ridimensionabili attraverso un corretto stile di vita.
Il diabete e il cancro non arrivano dall’esterno: è il corpo che li sviluppa. L’obesità non si prende: è il corpo che accumula grasso.
Il mal di testa, il mal di schiena, l’artrite, l’impotenza, non si prendono: sono tutte condizioni patologiche che il corpo sviluppa dal suo interno.
Cosi come l’autismo, la tubercolosi, la distrofia, la sclerosi, l’epatite, il morbillo, la varicella, il tifo, la poliomielite (i vari tipi di paralisi), la meningite, la difterite, vaiolo, ecc., tutte le cosiddette “malattie” del terreno fisiologico per aver trasgredito i punti sopra indicati, che i vaccini facilmente, seminano, slatentizzano, infettano ecc., nei piccoli bambini.
Ci ammala perché vengono violate le Leggi naturali che ogni organismo vivente, a seconda della sua specie, deve rispettare.
Quando la popolazione assume standard di vita sbagliati, viola le leggi naturali e si alimenta con prodotti industrializzati, le persone incominciano ad ingrassare, ad ammalarsi, a sviluppare i disturbi della civiltà moderna.
Le malattie sono dovute soprattutto a causa della cattiva/errata alimentazione dovuta a cibo cotto, industrializzato, che causa carenze nutrizionali (nonostante la sovralimentazione), tossine introdotte e/o accumulate, stress psicofisico, caos elettromagnetico,  aria ed acque malsane, insalubri, quindi le cellule del corpo restano affamate e assetate per carenza di veri nutrienti, ossigeno compreso e vanno in stress ossidativo, il metabolismo varia ed i sintomi dei vari malesseri compaiono.

vedi:  Resettare la sanità e la medicina + Riordino della sanità con la Medicina Naturale + Riforma Sanitaria secondo la MedNat  + BioElettronica

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, del TRUST estero VANOLI G.P. e difensore dei: - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *