Felicità e pressione sanguigna

La felicità abbassa la pressione
La pressione arteriosa media è un indice affidabile della serenità degli abitanti di un paese. Quanto più è bassa, tanto più le persone si sentono felici.
È la conclusione di una curiosa ricerca condotta all’Università di Warwick, in pubblicazione su “National Bureau of Economie Research“, che per la prima volta ha correlato l’indice di felicità di una nazione con la pressione dei suoi abitanti non solo con la loro ricchezza. «Abbiamo trovato che l’ipertensione rappresenta un parametro molto affidabile per valutare lo stato generale di serenità degli abitanti di una nazione». I risultati non sono certo consolanti per il nostro paese.

Ai vertici del benessere ci sarebbero gli abitanti dei paesi nordici, Finlandia esclusa, seguiti da Olanda, Irlanda, Francia, Lussemburgo. L’Italia si trova nella seconda metà della classifica e precede paesi come la Germania e il Portogallo.
Lo studio ha preso in esame 15 mila persone in numerosi stati del vecchio continente. A ognuno sono state chieste informazioni sulla vita, sul livello di soddisfazione generale, sullo stato di salute generale con particolare riferimento alla condizione psicologica.
Infine sono stati valutati i livelli di pressione arteriosa e si è considerata anche l’ipertensione pregressa. I valori pressori, a detta di Andrew Oswald dell’Università di Warwick, potrebbero diventare in futuro un fattore chiave per valutare lo stato di salute economico e psicologico di un’intera nazione.

Questa tecnica prevede l’apprendimento di modalità di respirazione particolarmente salutari.
Si possono usare anche tecniche di feed back muscolare, per favorire il rilassamento o anche tecniche di feed back più complesse, miranti a favorire una condizione elettroencefalografica particolare chiamata ritmo alfa.
Molto semplice è anche il feed back termico. In questo caso il rilassamento si associa a vasodilatazione e aumento di temperatura superficiale, per cui il paziente riferisce un piacevole senso di calore.
Conclusione logica, se la felicità abbassa la pressione, significa che di conseguenza l’infelicità l’aumenta….

DOMANDA ai medici allopati: Come è possibile che si “giudichi”, nella medicina ufficiale, solo la “materia” capace di avere effetto su altra materia, quando invece è, per esempio, l’immateriale “logica matematica” che da sola può avere effetto sul  funzionamento di un microprocessore ?
Quindi anche questa è la dimostrazione lampante dell’influenza costante dello Spirito sulla materia !

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, del TRUST estero VANOLI G.P. e difensore dei: - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *