Equilibratore Ionico ed energie elettrostatiche

Energia elettrostatica
In fisica, l’energia potenziale elettrica, anche detta energia potenziale elettrostatica, è l’energia potenziale del campo elettrostatico. Si tratta dell’energia posseduta da una distribuzione di carica elettrica, ed è legata alla forza esercitata dal campo generato dalla distribuzione stessa.
vedi: Descrizione anche dei Danni

L’elettricità statica è il risultato di una differenza di potenziale esistente fra un oggetto caricato positivamente e uno caricato negativamente. Anche se il verificarsi di scariche elettrostatiche può sembrare un evento inevitabile e inesorabile, soprattutto nei mesi in cui il clima è freddo e secco, la soluzione a questo problema è molto più semplice di quello che si pensa. Dopo aver compreso il perché si manifesta una scarica di elettricità statica, potrai applicare dei semplici accorgimenti per ridurre il verificarsi di questo spiacevole fenomeno elettrico. Inoltre, sarai in grado di controllare come l’elettricità statica carica il tuo corpo, riducendo il fastidio della scarica elettrica innescata dal contatto con superfici conduttrici.

Utilizza un umidificatore.
L’elettricità statica è molto più presente negli ambienti in cui l’aria è molto secca, soprattutto nei mesi invernali quando gli ambienti domestici sono riscaldati e il livello di umidità presente nell’aria si riduce ulteriormente. Aumenta il livello di umidità all’interno della tua casa o sul luogo di lavoro utilizzando un umidificatore. Le piccole particelle di acqua presenti nell’aria umida contribuiscono a dissolvere velocemente la carica elettrostatica.
Avere delle piante nei locali domestici o negli ambienti di lavoro contribuisce a incrementare il livello di umidità presente nell’aria.
Puoi creare un semplice umidificatore portando a bollore dell’acqua usando il piano cottura. Se lo desideri, puoi anche aromatizzare l’acqua con le tue fragranze preferite, ad esempio cannella o scorze di agrumi.

Strofina i rivestimenti in tessuto con delle salviette ammorbidenti per l’asciugatrice.
Queste salviette contengono un prodotto ammorbidente e possono essere utilizzate per trattare la fodera del divano di casa o il rivestimento dei sedili dell’automobile. Questo accorgimento riduce l’elettricità statica che si crea a contatto con questi materiali. Le salviette ammorbidenti per l’asciugatrice aiutano a neutralizzare la carica elettrostatica.

Mantieni la tua pelle ben idratata. Applica sul corpo una crema idratante subito dopo la doccia o prima di vestirti. In alternativa applica una crema idratante sulle mani a intervalli regolari durante l’arco della giornata.
La pelle secca facilita il manifestarsi di scariche elettrostatiche, idratandola con regolarità creerai quindi una sorta di barriera che impedisce al corpo di caricarsi di elettricità statica.

Cambiati gli abiti.
Se indossi dei vestiti creati con tessuti sintetici (poliestere e nylon) cambiali in favore di tessuti più naturali, come il cotone, che sono meno inclini ad accumulare elettricità statica.  Se i tuoi abiti si caricano comunque di elettricità statica, prova a trattarli con delle salviette ammorbidenti per l’asciugatrice o con una piccola quantità di lacca per capelli.

Indossa delle scarpe in grado di dissipare l’elettricità statica.
Indossa delle calzature dotate di suola in cuoio. Al contrario della comune gomma usata per le suole, che favorisce l’accumulo di elettricità statica, il cuoio è un materiale eccellente capace di ridurre il manifestarsi delle scariche elettrostatiche.
Prova a indossare diverse tipologie di scarpe per poter provare con mano quali riducono al minimo il manifestarsi di scariche elettrostatiche. Quando sei in casa, se puoi, cammina a piedi nudi.
Talvolta le suole delle scarpe indossate da chi lavora a contatto con apparati elettronici sono dotate di filamenti creati con del materiale conduttore per scaricare a terra la carica elettrostatica presente nel corpo.

Aggiungi del bicarbonato durante il lavaggio della lavatrice.
Prima di avviare il ciclo di lavaggio della lavatrice, aggiungi nel cestello 45 g di bicarbonato. Il bicarbonato crea una barriera che impedisce alle cariche positive e negative di generare elettricità statica.
In base alla quantità di bucato da lavare, potresti avere la necessità di modificare la quantità di bicarbonato necessaria. Nel caso di un carico di grandi dimensioni, puoi aggiungere circa 90 g di bicarbonato, mentre per un bucato leggero puoi usarne solo 1-2 cucchiai.
Il bicarbonato agisce anche come addolcente per l’acqua e ammorbidente per i tessuti.
Usa l’aceto. Quando la lavatrice sta per iniziare il programma di risciacquo, mettila in pausa e versa nel cestello 60 ml di aceto di vino bianco, quindi riavvia il programma di risciacquo.
In questo caso l’aceto agisce sia come ammorbidente per i tessuti che come deterrente contro l’elettricità statica per il bucato.
Inserisci un piccolo asciugamano umido nell’asciugatrice. Negli ultimi 10 minuti del programma di asciugatura, imposta la temperatura di lavoro dell’elettrodomestico al livello più basso, quindi aggiungi nel cestello un piccolo asciugamano umido. Al termine attendi che l’asciugatrice concluda il programma selezionato.
L’asciugamano umido aiuta a mantenere la corretta umidità dell’aria all’interno dell’asciugatrice, impedendo che si accumuli elettricità statica nei tessuti.

Scuoti i vestiti.
Non appena il ciclo di asciugatura giunge al termine, rimuovi dall’asciugatrice tutti i vestiti e scuotili immediatamente uno a uno. Questo accorgimento impedirà l’accumulo di elettricità statica.
In alternativa, per ridurre ulteriormente la carica statica dei tuoi vestiti, puoi scegliere di farli asciugare all’aria usando un comune stendibiancheria.

Attacca una spilla da balia sui tuoi vestiti.
Posizionala in un punto nascosto dei tuoi indumenti, per esempio nella parte posteriore del colletto della camicia oppure nella cucitura dei pantaloni. Il metallo di cui è costituita la spilla dissiperà la carica elettrostatica presente nei tessuti evitando il manifestarsi di una fastidiosa scarica elettrica.
Attaccando la spilla su una cucitura interna dei pantaloni la renderai invisibile, ma garantirai comunque l’effetto antistatico desiderato.

Fai scorrere una gruccia in metallo sui tuoi vestiti.
Strofina il lato inferiore della gruccia (quello più lungo) avanti e indietro sul tessuto. Questo accorgimento contribuisce a ridurre la carica elettrostatica presente nelle fibre perché gli elettroni si trasferiscono sul metallo della gruccia.

Porta con te un oggetto metallico.
Tieni sempre in tasca un ditale da cucito o una moneta in metallo e usali per toccare gli oggetti in metallo prima di farli entrare direttamente a contatto con la pelle nuda.
In pratica non farai altro che scaricare a terra. La carica elettrica presente nel tuo corpo verrà trasferita all’oggetto metallico invece che accumularsi.

Quando ti trovi in una stazione di servizio, fai in modo che nessuno entri o esca dalla tua automobile. In caso contrario il tuo corpo potrebbe caricarsi di elettricità statica per poi scaricarsi con una pericolosa scintilla nel momento in cui toccherai la pompa del distributore o mentre avvicini la pistola al bocchettone del serbatoio del carburante.

Conserva i materiali volatili e infiammabili lontani dalle zone in cui si verifica l’accumulo di elettricità statica.
Quando fai uso dell’ammorbidente su tappeti o superfici similari, cerca di non camminarci sopra finché la superficie non è completamente asciutta. Le suole delle scarpe inumidite di ammorbidente possono diventare molto scivolose.
Quando maneggi liquidi o polveri infiammabili, assicurati che tutti gli oggetti che possono essere conduttori elettrici siano collegati a una messa a terra.
Tratto da: it.wikihow.com

Fonti e Citazioni
–  http://www.stylemepretty.com/living/2012/12/01/how-to-get-rid-of-static-electricity/
–  http://www.familyhandyman.com/electrical/how-to-reduce-static-electricity-in-the-house/view-all
http://www.stylemepretty.com/living/2012/12/01/how-to-get-rid-of-static-electricity/

Ecco per tutti Voi  l’Apparecchiatura Bio Elettronica più efficace in assoluto, per scaricare alla massa terra ogni energia elettrostatica del corpo, SEMPRE presenti anche negli stati infiammatori

Realizzato in tutta sicurezza, con un sistema di collegamento a filtro elettronico protetto e regolabile tra l’organismo da SCARICARE in modo NATURALE e la terra a potenziale negativo, tramite una efficace presa di terra dell’impianto elettrico esistente, che è la soluzione ideale; oppure con un apposito raccordo ad una conduttura dell’acqua, il rubinetto della cucina o del bagno o collegandosi al tubo di mandata del calorifero, controllando che il collegamento faccia una buona massa terra.
Accertarsi con sicurezza con uno strumento che la TERRA utilizzata sia efficace, pena il NON FUNZIONAMENTO dell’apparato.

Si informa che per le case costruite in Italia dopo il 1984, è impossibile collegare l’apparato alle condutture dei caloriferi o dell’acqua per scaricare verso massa, in quanto per legge tutte quelle condutture devono essere isolate dalla terra, per cui occorre utilizzare la massa dell’impianto elettrico.

L’apparato è trasportabile ovunque e di facilissimo uso.

Questa apparecchiatura NON utilizza per la scarica elettronica verso massa, nessuna energia esterna a quella del corpo umano, la batteria interna serve solo a far funzionare il filtro ed il conta minuti (Timer) elettronico.

L’Equilibratore, scaricando le eccedenti cariche elettropositive di un determinato spettro di frequenze, accumulate inevitabilmente negli organismi viventi per: inquinamento atmosferico; inquinamento dei cibi e delle acque utilizzate come bevande, alimentazione sbagliata o troppo raffinata; cibi troppo cotti; vestiti non tessuti con filati naturali ma sintetici o scarpe non adatte; inquinamento da farmaci e vaccini; tensioni emotive tipo ansie, stress, tachicardie, paure, insonnie ecc., riordina automaticamente ed elettronicamente i campi elettrici corporei, riattivando anche il potere osmotico cellulare e corporale malgrado le loro complessità.

Questo riordino elettronico passivo, rimetterà in circolazione nel corpo le tossine accumulate, le quali verranno eliminate attraverso le normali vie: feci, urina, saliva, muco, pelle, lacrime ecc.

Questo nuovo strumento elettronico aiuterà anche tutti coloro che desiderano vivere secondo i princìpi della Natura.
Le infiammazioni più profonde verranno ad essere ridotte e/o eliminate non solo con questo apparato, ma anche con una sana alimentazione biologica naturale (di tipo biodinamico) e Crudista, con l’uso di integratori disintossicanti e dell’Equilibratore Ionico per un periodo di 3 mesi.

Ogni corpo umano adulto contiene liquidi per circa il 70% del proprio peso e questi liquidi od acque sono il nostro “Terreno”.
Le alterazioni bio elettrochimiche (intossicazioni) di questi liquidi sono le concause dello scatenamento di TUTTE le malattie, essendo la Causa Primaria la Trasgressione alle Leggi del Creato.

I nostri progenitori oltre a vivere secondo natura, camminavano con i piedi nudi a contatto della terra; questa pratica impediva il sovraccarico di energia elettropositiva.

Oggigiorno non abbiamo più tale abitudine, perciò ci carichiamo sempre più di questa energia; anche la cottura dei cibi è determinante per l’improvvisa ossidazione che essa induce nei corpi viventi e che si trasforma com’è noto, in cariche elettropositive.

L’isolamento del contatto diretto dei piedi con la terra ed altri fattori che abbiamo prima descritto, producono una carica elettrostatica anomala e la variazione del campo elettromagnetico corporeo dell’uomo modificando la carica degli atomi, che per la perdita di elettroni si trasformano in ioni positivi.

Nel tempo questi fattori elettronici con le intossicazioni fisiche, portano a precise patologie, queste poi si trasmettono geneticamente attraverso il DNA.

Oggi possiamo dire che ci “folgoriamo” lentamente in questo modo: Le scarpe ci isolano dal suolo: camminiamo su superfici isolanti e molto spesso sintetiche, quindi elettrostatiche.

I nostri vestiti facilmente sintetici attirano ancor più elettricità.

L’aria è sempre più carica di energia elettropositiva per via delle linee ad alta tensione, le centrali elettriche, televisori, PC, computer, cellulari, trasmissioni radio/tv, telefoni portatili, militari e civili, radar, radioterapie, raggi X, elettrodomestici, motori elettrici vari, impianti elettrici interni delle case e sopra tutto le continue immissioni nell’atmosfera di agenti tossici, il più grave dei quali è il Tritio +, emesso dagli scarichi delle centrali nucleari.

Le emissioni di onde radio elettriche sono in costante aumento attorno a noi.

Viviamo in “gabbie di Faraday”, le costruzioni in cemento armato e molte volte a notevole distanza dal suolo.
Risultato ? “malattie della civiltà” dovute anche a questa lenta folgorazione, sovraccarica di energia positiva; ecco perché consigliamo anche ai sani di SCARICARSI ogni tanto, con l’Equilibratore ionico.

AVVERTENZE d’USO:
L’apparecchio è concepito in modo da realizzare facilmente al proprio domicilio e nelle migliori condizioni di sicurezza con la messa a terra (che deve avere un’impedenza al di sotto dei 30 Ohm – cavo marrone o nero), alla SCARICA controllata di un organismo.

Ogni messa a terra inconsiderata e prolungata NON deve essere effettuata senza il filtro elettronico; in genere, salvo certi casi nel quale il tempo di scarica puo’ essere duplicato o triplicato, deve essere limitata nel tempo NON piu’ di 100 minuti al di’, e senza prendere freddo.

Quando si è collegati (cavo rosso) ci si trova in stato di scarica e dopo la durata prefissata dal TIMER, un Bip segnalera’ la fine del periodo di scaricavi e potrete staccarvi dall’apparecchio.

Anche se lo regolate al massimo potete anche diminuire la durata della scarica, con l’apposito Timer, che va regolato come volete fino ad un massimo di 99 minuti.

Coloro che soffrono d’insonnia, ansie, tachicardie, paure, stress ecc., una volta collegati con l’apparecchio, attenderanno che il sonno o la calma si manifesti, nel frattempo potranno lavorare, leggere, guardare la televisione od altro.
L’efficacia dell’apparecchio è legata anche a queste condizioni:

Le applicazioni devono essere in genere effettuate giornalmente, per un minimo di 2 settimane fino ad un massimo di 3, per la prima volta.

Successivamente si consiglia di utilizzare l’apparato di tanto in tanto e non più di 2 settimane al mese.

Durante il periodo di applicazione si consiglia oltre ad una sana alimentazione biologico naturale (di tipo biodinamico), l’uso di integratori Naturali per il riordino della flora batterica intestinale.

Si raccomanda di non preoccuparsi se dopo alcune applicazioni vi sarà un leggero aggravamento dei propri disturbi, questi sintomi sono la prova che l’organismo sta lavorando automaticamente per eliminare le tossine accumulate che hanno prodotto il disturbo riscontrato.

Queste applicazioni sono utili anche a TUTTI coloro che lavorano a contatto con malati di qualsiasi genere e soprattutto ai Prano terapeuti, medici e paramedici.

Questo dispositivo serve anche nella terapia anti dolore, opportune applicazioni locali effettuate con un puntale, oppure sfregando localmente la parte dolorante con la pinza rossa a coccodrillo, riduco o tolgono certi tipi di dolore in un tempo che varia da pochi secondi ad 1 ora di applicazione, questo senza intossicare il paziente con farmaci.

Istruzioni per l’uso: Nella confezione, vi sono 2 cavi.
Il cavo Rosso va collegato con la spina coccodrillo all’organismo, per mezzo di un anello; l’altro capo va collegato all’apparecchio con l’apposito jack in quello femmina con il foro piu’ piccolo.
Il cavo Marrone o Nero deve essere collegato all’apparecchio con l’apposito jack nero alla boccola femmina che trova sull’apparecchio in alto a destra, l’altro capo deve essere collegato alla massa a terra dell’impianto elettrico con l’apposta presa maschio bianca o nera, togliendo il coccodrillo che in questo caso non è necessario.
Quest’ultimo serve se dovesse andare in campeggio, attaccando ad un piolo infisso nella terra con il coccodrillo l’apparecchio, esso funzionerebbe ugualmente bene nello scaricare l’organismo.
Per chi volesse utilizzarlo a letto, per la notte, per non sentire l’avvisatore acustico alla fine del periodo di tempo segnalato dal temporizzatore, deve premere 2 volte sul pulsante start/stop (pulsante centrale).

IMPORTANTE: Chi fosse interessato all’acquisto di questo apparato elettronico qui descritto, come Equilibratore Ionico, scrivete a: [email protected]ews  – costo € 250 + spese postali di contrassegno.

Dopo e/o durante, una tecnica di disintossicazione, eliminazione di amalgami dentali, deionizzazione, disinfiammazione, è opportuno fornire all’organismo, Fermenti lattici multibatterici, enzimi, prodotti dell’Alveare (miele, pappa reale, propolis) ed aceto di mele con miele (1 cucchiaino di uno e dell’altro)

Ricordiamo che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell’organismo.

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. - Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm + https://pattoverascienza.com - [email protected] - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero: VANOLI GIOVANNI PAOLO (G.P.) - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Difensore dei Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere