BERGAMO (Italy), le Autopsie negate…scoperto il segreto del perché

Intervista esclusiva: le autopsie di Bergamo nell’anno 2020, sconsigliate dal Ministero della “salute”….

L’autopsia (esame post mortem) è l’attività settoria eseguita per disposizione dell’autorità giudiziaria dal medico legale. E’ un esame medico dettagliato e attento del corpo e degli organi della persona dopo la morte per stabilire modalità, causa e i mezzi che l’hanno causata. Nell’autopsia giudiziaria bisogna anche stabilire l’ora della morte desumibile dai fattori cadaverici.
Continua QUI:
https://gargiulomedicolegale.it/servizi/autopsia.html

Conosci Omnis Research ?
E’ un gruppo di ricercatori che stanno portando avanti un’importante ricerca sul virus ed eseguendo le autopsie sui corpi di Bergamo hanno scoperto cose incredibili che ovviamente nessuno ha voluto rivelare.
Abbiamo intervistato uno di loro che ci ha raccontato in cosa consiste la ricerca e cosa è stato scoperto, e ti posso garantire che non è nulla di buono!
La censura non fa differenze: come censurano noi, censurano anche te e tutti gli altri siti web che cercano di fare vera informazione.
Quindi, prima che questa intervista scottante venga eliminata dal web, ti chiedo una cosa: ci aiuti a diffonderla finché siamo in tempo ?

Ecco l’intervista, By Morris San – 23/06/2021
Morris San ha intervistato Mr. X il 21/06/2021.
Mr. X (nome di fantasia per proteggere l’identità di questa persona) rappresenta il gruppo di ricerca Omnis Research che da oltre 15 mesi lavora in segreto per scoprire cosa c’è dietro a tutto quello che sta succedendo. Attraverso analisi di laboratorio e prove scientifiche hanno scritto un rapporto scaricabile dal loro sito web omnisresearch.care con tutti i risultati delle loro scoperte.

Le DOMANDE dell’INTERVISTA

  1. Avete pubblicato una ricerca e dei documenti che evidentemente scottano e fanno paura, visto che quando li abbiamo divulgati sulla nostra piattaforma Numero 6.org abbiamo subito un attacco informatico ai server. Di cosa si tratta e come è nata la vostra ricerca ?
  2. Perché avete scelto l’anonimato ?
  3. Come stanno procedendo le vostre ricerche ? Su cosa state lavorando oggi?
  4. Cosa è successo al laboratorio a marzo 2020 ?
  5. Come siete entrati in possesso del protocollo di sviluppo del Sars-Cov, con tutto l’elenco dei laboratori e dei ricercatori coinvolti ?
  6. Voi mi avete parlato di una scoperta straordinaria. Come è avvenuta e di cosa si tratta ?

Morris San è uno youtuber ed imprenditore di successo con oltre 120,000 followers. Morris sta lavorando duramente per portare avanti un’informazione pulita e senza censura. Questo anche grazie alle molte interviste a personaggi importanti con cui Morris si confronta quotidianamente.

Qui trovate il video dell’intervista:
https://numero6.org/intervista/intervista-top-secret-1/

All’inizio di questa FASULLA epidemia, negli ospedali si sono ben guardati, per avallare una epidemia a loro dire pericolosa, come i mass media pagati da Big Pharma, hanno propagandato fino ad ora,  di fare le necessarie autopsie per capire se veramente erano morti per il presunto covid19/sars-cov2, od invece per altre malattie pregresse o per l’incompetenza o malafede dei medici ospedalieri….

Visionate il video di un magistrato italiano che Denuncia in Senato (IT)  gli atti criminali attuati verso la popolazione
https://www.facebook.com/francesco.spiga.545

La giusta accusa si basa su quanto riportato nella “sezione c” della circolare (che è reale ed è la n.15280 del 2 maggio 2020), quella dedicata agli “Esami autoptici e riscontri diagnostici”, e ne riporta integralmente il punto 1:
“per l’intero periodo della fase emergenziale non si dovrebbe procedere all’esecuzione di autopsie o riscontri diagnostici nei casi conclamati Covid 19, sia se deceduti in corso di ricovero presso un reparto ospedaliero sia se deceduti presso il proprio domicilio”.

La frase è reale e coincide con quanto riportato nel documento originale, presente sul sito del Ministero della Salute.
E quindi in tutta italia NON si sono fatte “autopsie”, per controllare il perché sono morti quei malati….se le avessero fatte, le terapie nocive attuate, non sarebbero state applicate ed i malati non sarebbero deceduti per una semplice influenza, purtroppo malcurata negli ospedali da medici impreparati o pagati per fare ciò che hanno fatto….

ANSA) – CATANIA, 22 MAG – La mancanza di autopsie eseguite sui decessi Covid 19 rappresenta un “lockdown della scienza” in Italia. Lo sostengono medici delle Università di Catania, Foggia e Catanzaro che hanno pubblicato sul “Journal of clinical medicine” un articolo sull”opportunità mancata’ perché, rilevano, “su 9.709 articoli scientifici redatti, soltanto sette hanno riportato indagini istologiche” e “sono state descritte solo due autopsie complete e la causa della morte è stata elencata come Covid-19 in UNA sola di esse”.

La morte per Covid 19 – o con Covid 19 – è ancora un’incognita legata a quadri variabili. In tale contesto l’autopsia è una ‘fotografia’ di quanto accaduto nell’organismo umano e di quali siano state le effettive cause del decesso, ed è proprio l’autopsia, partendo dall’accertamento delle cause, a fornire elementi per poter poi definire quali siano le terapie migliori in caso di malattia“, sostiene Cristoforo Pomara, dell’università etnea, che ha coordinato il lavoro dei medici.

Vedi questa intervista:
https://www.simlaweb.it/rimozione-blocco-autopsie-covid/

Infine ecco cosa dice un noto filosofo
https://www.facebook.com/watch/?v=788950775078075

Commento NdR: le autopsie sono state sconsigliate ai medici ospedalieri e non, per non dimostrare l’inesistenza dei morti per il cosiddetto virus covid19/sarc-cov2, che invece era stato falsamente accusato di aver provocato le morti…..e per non dimostrare l’imperparazione e l’imperizia dei medici ospedalieri che hanno praticato protocolli ministeriali assassini sui malati, perché le autopsie avrebbero dimostrato quelle azioni criminali, fatte sui malati di influenza….malcurati in ospedale !…

Recommended For You

About the Author: Admin

dr. Jean Paul Vanoli - Giornalista Investigativo da 40 anni specializzato in Sanità, Medicina naturale e Bioelettronica - Consulente di https://mednat.news - https://pattoverascienza.com - info@mednat.news - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero: VANOLI GIOVANNI PAOLO (G.P.) - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Difensore dei Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere