Acidosi – 1

ACIDOSI – Introduzione
Il mantenimento di uno stabile giusto rapporto acido-base è una componente vitale dell’omeostasi corporea.
Oltre cento diagrammi, nomogrammi, equazioni e regole sono state introdotti per rappresentare il rapporto acido-base: lungi dal semplificare le cose, queste diverse rappresentazioni hanno contribuito a complicarle a causa dell’introduzione di diversi nuovi termini e definizioni.

Terminologia e definizioni
Molta gente sperimenta difficoltà a capire il rapporto acido-base.
Molte di queste difficoltà derivano dall’assenza di familiarità con la terminologia impiegata. Se noi abbiamo una scarsa comprensione dei comuni termini come neutro, pH, acidosi metabolica, eccesso di basi, ecc., non deve sorprendere che abbiamo anche difficoltà a capire, i concetti, i modelli, le sindromi descritte.
Indicatore acido-base: Piaccametro
Vedi: Terminologia e definizioni dell’equilibrio acido-base

Continua nel sito: http://www.unipa.it/~lanza/gtai/acido-base/abindexit.html#Rep
vedi anche: http://digilander.libero.it/itisaltamura/arizona/acqua/acidibasi.html
vedi anche: Acidosi 1  + Acqua basica e cancro + Iperacidosi + Acidosi organicheAlcalosi + Proprieta’ dell’acqua + INFORMAZIONE, CAMPO UNIVERSALE e SOSTANZA – Campi MORFOGENETICI

Se vuoi conoscere il tuo stato di Benessere e migliorarlo con queste speciali apparecchiature modernissime,  di bioelettronica in risonanza, prenota via mail la consulenza QUI. Il test permette anche di analizzare qualsiasi prodotto esistente e la sua compatibilita’ o meno, con il soggetto analizzato….

—————————————————————————————————————————

CONTROLLO dell’ACIDITÀ
L’acidosi è uno stato pericoloso del nostro organismo: crea stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, sofferenza della mielina del sistema nervoso, aumento delle tossine e quindi dei radicali liberi…
Normalmente è sottovalutata, malgrado la gravità dei disturbi che può procurare. Il livello di acidità del nostro organismo va perciò tenuto sotto controllo.

Il metodo migliore è il controllo dell’acidità delle urine, che può essere effettuato facilmente da chiunque. Basta procurarsi in farmacia un misuratore del pH (cartina di tornasole): sono venduti sotto forma di stiks (striscioline) o di rotolini di carta speciale (più economici). L’acidità si misura in tre momenti della giornata:
– seconda urina del mattino
– prima di pranzo
– prima di cena.

Basta staccare un pezzo di strisciolina dal rotolo e bagnarne la punta mentre si orina.
La parte bagnata cambia colore: sulla scala colorata riportata sulla confezione si può rilevare il numero relativo e segnarlo sulla scheda che preparerete.
La misurazione deve continuare per 10-15 giorni.

È essenziale per la salute del nostro organismo che il pH delle nostre urine non scenda sotto 7 (l’ideale sarebbe 7,3). Normalmente se l’alimentazione è equilibrata, l’acidità rientra nella norma, ma non sempre, perché le cause dell’acidificazione sono numerose:

  1. a) l’assunzione eccessiva di alimenti acidificanti per tutti (proteine animali, cereali, legumi, zucchero, tè, caffè, alcol);
    b) la carenza di oligoelementi e vitamine
    c) le sostanze chelanti provenienti dall’inquinamento
    d) la scarsità di ossigenazione nei soggetti sedentari
    e) un’insufficienza funzionale endocrina
    f) il sovraffaticamento fisico
    g) disturbi degli organi emuntori (per es. insufficienza renale)
    h) l’uso di farmaci di tipo chimico
    i) alcuni stati psicologici (collera, preoccupazione, paura, ecc.)

Occorre agire il più possibile contro tutti questi fattori. Se il pH rimane comunque basso (sotto il 7) occorre intervenire con un deacidificante: Per un intervento saltuario bastano il bicarbonato o il citrato di sodio (normalmente si usa un cucchiaino raso di bicarbonato o colmo di citrosodina una o due volte al giorno, a metà mattino e prima di coricarsi). Se il problema dovesse prolungarsi occorre usare un deacidificante con basso contenuto di sodio, come l’Alcabase od il Basenpulver o l’Erbasit.

Ma, lo ripeto, occorre evitare di pensare che basti correggere l’acidità con un deacidificante: l’acidità delle urine è sintomo di uno squilibrio quasi sempre alimentare.
Bisogna quindi innanzi tutto correggere l’alimentazione con una dieta più equilibrata.
Ecco una tabella di sostanze acidificanti, neutre o deacidificanti che vi può aiutare a correggere l’alimentazione. Non occorre (anzi non si deve) eliminare tutte le sostanze acidificanti della prima colonna, ma solo equilibrarle con le altre, eliminando le più gravi (in neretto)

Alimenti acidificantiAlimenti neutriAlimenti alcalinizzanti
AlcoolAlbicocche (fresca e secca)Acqua pura non gasata
Aragosta (e crostacei in genere)AnanasAglio
AvenaArancieAlghe marine
BirraBananeAnguria
BurroCavolfioreBroccoli
Cacao, cioccolatoCaroteCannella
CarrubeCiliegieCastagna
Caseina (formaggi, ecc.)CipolleCavolo verza e rapa
Confetture con zucch. biancoDatteriFagiolino
Cozze, vongoleFagioli (freschi e secchi) e faveIogurt magro
Crusca d’avenaFichiIndivia
Dolcificanti artificialiFormaggio di capraLamponi
FormaggiFragoleLenticchie
FrittiGrano, pane e pasta integr.Limone limetta
Gelati cremosiGrano saracenoMandarini
LardoLatte (vaccino e caprino) interoMango
LiquoriLattugaMelassa
MaialeLimoniMelone
Manzo, vitello, ecc.MelanzaneMore
Oli idrogenatiMelePapaia
Mais e polentaMielePatate dolci
NoccioleMirtilliPeperoni
NociOlio di oliva biologici spremuti a freddoPesche nettarine
Piselli verdi (non i secchi)Olio di semi biol. spremuti a freddoPiselli mangiatutto (taccole)
PistacchioPatatePomodoro
PolloPerePompelmo
PorroPescePrezzemolo
Prugna (fresca e secca)PescheRadicchio verde e rosso
SegaleRiso (d’acqua e integrale)Sale marino
SoiaTacchinoSalsa di soia
Uova (la chiara)Uova (il tuorlo)Semi di papavero
VinoUva e uva passaSenape (foglie e germogli)
ZuccheroZuccaTopinambur
Zucchino

Ricordatevi che, occorre bere molto (soprattutto lontano dai pasti): un litro e mezzo di acqua al giorno (due litri d’estate) a pH sopra il 7,35
Tratto da: http://www.metodokousmine.it/Altro-acidit.html

Calcio: Pochi sanno che il cavolo crudo contiene il doppio di calcio del latte intero. Il Calcio è un antiacido per eccellenza.

Se vuoi conoscere il tuo stato di Benessere e migliorarlo con queste speciali apparecchiature modernissime di Bioelettronica per risonanza , prenota via mail la consulenza QUI.
Esso permette anche di analizzare qualsiasi prodotto esistente e la sua compatibilità o meno, con il soggetto analizzato….

Recommended For You

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. - Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm + https://pattoverascienza.com - info@mednat.news - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero: VANOLI GIOVANNI PAOLO (G.P.) - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Difensore dei Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere