Energia, di che si tratta ? facciamo chiarezza..

ENERGIA, cosa è ?
Nessuno al mondo fino ad ora ha specificato che cosa è la cosiddetta “Energia”, ne hanno descritto le funzioni, ma MAI di cosa si tratta e cosa è !
Vediamo ora invece, di descrivere cosa sarebbe questa “energia” cosi misconosciuta secondo il nostro pensiero, che appare non solo logico ma anche veritiero.

Il termine è oggi piuttosto familiare ad ognuno di noi, in quanto ogni giorno lo utilizziamo con una certa frequenza, con un’accezione generica e quasi sempre impropria, e che generalmente fa riferimento all’intensità con la quale svolgiamo le nostre attività quotidiane.

Per quanto radicato nella nostra quotidianità il concetto preciso è sconosciuto, ne abbiamo un’idea vaga, intuitiva, che afferisce in maniera marginale a quello che identifica realmente in termini fisici che appaiono.

Dal momento che si tratta di un concetto fondamentale per comprendere molti fenomeni fisici abbiamo deciso di approfondirlo attraverso questa breve ed esaustiva guida sull’argomento.

Il termine “Energia”, è stato utilizzato per la prima volta in ambito scientifico nel 1619, nel Harmonices Mundi di Keplero. Fornire una definizione univoca e precisa non è semplice in quanto non identifica qualcosa di materiale, di tangibile, ma una grandezza fisica astratta, una o più forze dell’UniVerso e quindi proprietà intrinseca dell’InFinito.
Essa è un termine ampiamente utilizzato nel linguaggio comune, ma comunque rappresenta un concetto per ora puramente astratto.

Iniziamo dalla Definizione della parola “Energia” dei e dai dizionari di italiano:
Capacità che un corpo o un sistema di corpi ha di compiere lavoro, sia come e. in atto, cioè che opera nel processo in cui si produce un lavoro ed è a esso commisurata, sia come e. potenziale, suscettibile di tradursi in atto attraverso opportune, varie trasformazioni”. – Tratto da: Teccani.it
L’energia sarebbe quindi la capacità di un corpo di compiere lavoro (rappresenta infatti la capacità di indurre un cambiamento nell’universo).
Tutte le forme di energia, che vedremo qui in seguito, possono essere ricondotte a tre tipi principali: l’energia cinetica, l’energia potenziale e l’energia di massa.

L’energia è la grandezza fisica che misura la capacità di un corpo o di un sistema fisico di compiere lavoro, a prescindere dal fatto che tale lavoro sia o possa essere effettivamente attuato”.[1]

Il termine energia deriva dal tardo latino energīa, a sua volta tratto dal greco antico ἐνέργεια enérgheia, “azione, lavoro in atto, capacità di agire“. Da εν- (en-) “dentro, in” e da έργον (ergon) “lavoro, azione”. L’attitudine a produrre qualsiasi movimento o qualsiasi attività. La capacità di compiere lavoro.
Questa parola era già stata usata da filosofo greco Aristotele,[2] che deriva da ἐνεργής energhès (o l’equivalente ἐνεργός energós), ‘che ha forza di fare’, che opera’, ‘attivo’;[3] questi termini derivano dalla composizione della particella ἐν en (dentro) con il termine ἔργον érgon, ‘vigore fisico’, ‘opera’, ‘lavoro’.[1]
Aristotele introdusse però anche il termine in ambito filosofico per distinguere la δύναμις dýnamis, la possibilità, la “potenza” propria della materia informe, dalla reale capacità (ἐνέργεια) di far assumere in atto realtà formale alle cose.[4]

La parola italiana “energia” non è direttamente derivata dal latino, ma è ripresa nel XV secolo dal francese “énergie”.[5]
In Francia “énergie” è usato dal XV secolo nel senso di “forza in azione”, con vocabolo direttamente derivato dal latino, mai con significato fisico. In Inghilterra nel 1599 “energy” è sinonimo di “forza o vigore di espressione”. Thomas Young è il primo a usare, nel 1807, il termine energy in senso moderno»[6]

Il concetto di energia può emergere intuitivamente dall’osservazione sperimentale che la capacità di un sistema fisico di compiere lavoro diminuisce a mano a mano che questo viene prodotto. In questo senso l’energia può essere definita come una proprietà posseduta dal sistema che può essere scambiata fra i corpi attraverso il lavoro (vedi Trasferimento di energia)”.
Tratto in parte da:  https://it.wikipedia.org/wiki/Energia

Dal punto di vista fisico l’energia è un qualcosa che non si crea, né si distrugge, ma si trasforma, è la capacità di un sistema di compiere lavoro. L’unità di misura dell’energia è il “Joule” (simbolo: J), chiamata così in onore di James Prescott Joule e dei suoi esperimenti sull’equivalente meccanico del calore.
Si definiscono queste funzioni/forza in Joule: Un joule equivale a 1 newton  metro.

L’energia esiste in varie forme, ognuna delle quali possiede una propria equazione dell’energia.
Alcune delle più comuni forme di energia sono le seguenti:
– energia chimica: è sviluppata o assorbita nel corso di reazioni chimiche.
– energia cinetica: energia posseduta da un corpo a causa del suo movimento.
– energia elastica: data dal lavoro che un corpo elastico compie nel riprendere la configurazione originaria dopo essere stato deformato dall’intervento di forze esterne.
– energia elettrica: è generata dalla dinamica delle cariche elettriche.
– energia meccanica: data dalla somma di energia cinetica ed energia potenziale.
– energia nucleare od atomica: è generata da trasformazioni nei nuclei degli atomi.
– energia potenziale: è conservata all’interno di un corpo in virtù della sua posizione e dell’influenza delle forze generate da altri corpi.
– energia radiante: energia che si propaga sotto forma di onde elettromagnetiche.
– energia termica (calore): è generata dal movimento di atomi e molecole all’interno dei corpi.

Tutto ciò che abbiamo qui evidenziato, però descrive solamente le “Funzioni” e non cosa è nei fatti questa Energia !
Infatti, come possiamo notare entrambe le definizioni non spiegano cos’è esattamente l’energia, ma soltanto come funziona o cosa potrebbe fare in presenza di determinate condizioni.
L’energia è comunque regolata da una legge che prende il nome di ‘principio di conservazione’: può trasformarsi, ma non può generarsi, né scomparire.

Ora esaminiamo e spieghiamo cosa è l’Energia
L’InFinito contiene il Tutto, quindi anche l’energia del VuotoQuantoMeccanico, cioè l’InFinito Vuoto che è in realtà tutto pieno, è stato chiamato dagli antichi: Etere, raffigurato come un InFinito “mare” formato da In-Form-Azioni (Si definisce informazione il risultato derivante dall’interpretazione di un insieme di dati finalizzata all’apportare un incremento delle conoscenze di un individuo pensante)…..che vi “galleggiano” dentro, “dati” (sotto Vedi ***) da elaborare per il Tutto, che è una infinita “mente elaborativa” composta da Luce, Tachioni/Fotoni, che è il “mare” di queste informazioni con la sostanza sottostante che è in continua pulsazione/ movimento dell’onda stazionaria che lo identifica” e lo compone, e dal e nel quale si forma e galleggia l’InFormAzione (il dato) che poi si trasforma in un “continum” in Mater-ia e questa in InFormAzione, secondo la Legge universale detta “Neghentropia” = accumulo dell’InFormAzione – vedi Luigi Fantappié, Pierre Teilhard de Chardin, Jean Emile Charon, ed altri…); questo mare che si muove oscillando in se stesso, segue le leggi della fluidodinamica, e che quindi si manifesta con la sua infinita pulsazione sussultoria/vibrazione/movimento, e ciò in ogni punto di sé, in quanto è semplicemente una InFinita “onda stazionaria” alla cui base esiste ed emana principalmente la forza detta “debole”, base di ogni cambiamento, trasformazione, modifica della materia. (*L’Energia Scalare è l’energia del cosiddetto “vuoto/pieno” o “prana” contenente l’InFomAzione (ciò che si sta formando), il Progetto Vita eterna intelligente, dell’UniVerso quindi è anch’Egli intelligente, e degli UniVersi intelligenti possibili, che sono presenti da sempre nell’InFinito e che evidenziano tempo, spazio, “con l’apparente, detta impropriamente forza di gravità”, che in realtà sono il risultato delle forze di “attrazione e repulsione”, che si esprimono sempre in due sensi/versi opposti ma complementari = Ynn e Yang e le conseguenti forze chiamate, energia elettromagnetica, dinamica, ecc.) e questa infinita onda stazionaria/mare/etere, eternamente vibra/pulsa – es. ne parlano nella teoria delle strighe -, nelle sue varie e molteplici forme attraverso ed in sé stessa, ovvero per mezzo ed anche ed in primis manifestando la Luce (Energia/frequenza) che è nel fatti In-form-Azione (ciò che si sta manifestando ed è sinonimo della parola “Spirito”) ed il “suono”, altro tipo di frequenza, formando con queste sue varie funzioni, la Materia  che osserviamo nel Finito, manifestazione dell’InFinito VuotoQuantoMeccanico.
Vedi***: Un “dato (dal latino datum che significa dono, cosa data) è una descrizione elementare codificata di un’informazione, un’entità, di un fenomeno, di una transazione, di un avvenimento o di altro.

Questa “InFormAzione/Luce”crante in eterna pulsazione, è la costituzione o funzione di questo Vuoto QuantoMeccanico, composto da questa onda stazionaria permeante l’InFinito, che è ovviamente vibrazione – battito – espansione – contrazione) in ogni punto di sé, manifestando anche e nell’InFinito, la “materia” = Informazione condensata, fino  agli Enti od Esseri che si evidenziano mediante i vari Io Sono (Prima persona singolare, coniugata in tempo presente del verbo Essere con coniugazione all’Infinito), i quali sono i punti di osservazione dell’InFinito Vuoto Quanto Meccanico, manifestando in ogni punto di sé, attraverso i vari Enti/ essenze/esseri = Io sono che manifestano la “materia pensante” del “progetto intelligente” i quali, osservando l’UniVerso, lo fanno esistere ed esperimentano la Vita quale Progetto di Vita eterna, per acquisire InFormAzioni da elaborare e distribuire a questa immane “onda stazionara” che le supporta, come un hard disk che memorizza elabora e rende disponibili le informazioni in esso contenute.
Praticamente l’energia è il Pensiero/pensato/in-form-azione (ciò che si sta formando) del VuotoQuantoMeccanicoEterePrana, attuato nel progetto di vita eterna ed intelligente che ha uno scopo: Amare per riconoscersi, vedersi, toccarsi, trasformarsi, per riconoscersi e riconoscere l’UniVerso, che è la manifestazione fisica/materia, del Progetto vita intelligente, nella via dell’Am-Or dell’InFinito
* Energia scalare:
l termine “scalare” fu coniato nel 19° secolo dal matematico scozzese James C. Maxwell, che per primo ipotizzò l’esistenza di una forma di energia più sottile e potente dell’energia elettromagnetica. Successivamente il padre dell’energia elettromagnetica moderna, Nikola Tesla, riuscì a costruire una macchina in grado di assorbire questa energia dal “vacuum” (vuotoquantomeccanico) dell’UniVerso e trasformarla in energia elettrica utilizzabile da chiunque, ma i suoi studi non furono riconosciuti e sviluppati dalla comunità scientifica, salvo nelle applicazioni dei motori ad corrente alternata e poche altre cose, tutte però in mano solamente alle aziende che detengono l’energia nel mondo intero e solo in tempi relativamente recenti la fisica quantistica ha iniziato a studiarla  ed a spiegarla come afferma Max Planck: “Esiste un campo unitario di energia che unisce tutto il creato”.
L’Energia Scalare è quindi l’onda stazionaria eternamente presente che pulsa/vibra, è quindi l’energia del vuoto/pieno anche dell’Universo manifestazione dell’InFinito, cioè essa è un’energia infinita che è stata sempre presente e mai avrà fine, e che ha da sempre manifestato con le sue infinite funzioni, la materia intelligente nello  tempo e nello spazio, mediante le su varie funzioni/forze = forze attrattive/repulsive (Ynn e Yang) ed energia elettromagnetica ecc., in questo infinito “mare” chiamato VuotoQuantoMeccanico / Etere, nel quale tutto si manifesta e viene osservato dagli infiniti Io sono quali punti   di osservazione dell’InFinito stesso, manifestando la Vita eterna ed i suoi “Io sono” senzienti e quindi Viventi, che a livello umano  si “incarnano” nelle Persone fisiche con un Nome e Cognome per potersi identificare e farsi riconoscere con precisione, che vengono alla luce terrestre totalmente libere, cioè sovrane e quindi preGiuridiche, quali apolidi in apolidia e che subito DOPO la nascita vengono rese SCHIAVE con il loro certificato di nascita (UOMO di PAGLIA = FINZIONE PERSONA GIURIDICA e relativo COD. FISCALE che sono solo un pezzo di carta o plastica, nel quale viene scritto il COGNOME e NOME in Maiuscolo per differenziare la Persona fiscica umana dalla FINZIONE che fra parnetesi ha scritto sui suoi documenti il COGNOME PRIMA del NOME, in totale contrasto con l’Art 6 C.C. italiano.

Ritornando all’Energia:
Questa “Onda Scalare”, non è rilevabile dagli attuali strumenti a disposizione della scienza, ma ed è l’energia che sostiene ogni forma di vita e di energia nell’UniVerso e negli UniVersi possibili.
Inoltre  l’energia Scalare non si contamina, non si deteriora e non decade MAI, Ella è.

Visionate questo video che descrive molto bene ciò che divulghiamo

Questa in sintesi ciò che noi definiamo essere l’Energia/Prana/Etere, in un mare infinito di Pensiero/Spirito che è nei fatti: In-form-azione (bit di luce in vibrazione continua e quindi di ciò che si sta formando), cioè è pensiero/Spirito che contiene e quindi ha insita in sé, il Progetto Vita eterna a disposizione di tutti gli Esseri viventi, quali partecipanti di esso.
Il tutto allo stato potenziale che però si manifesta/appare in un continum senza fine, mai creato, sempre esistito in potenza e nella e con la Materia intelligente che si manifesta, quindi l’energia è la materializzazione dello Spirito/pensiero (materializzato)  che genera e manifesta, il desiderio del Progetto di Vita eterna e quindi movimento/azione materializzata in ciò che vediamo, tocchiamo, gustiamo, amiamo, ecc., nella materia che conosciamo e che serve per elaborare altra inFormAzione di redistribuire all’InFinito VuotoQuantoMeccanico informato.

Per questa ragione l’UniVerso  e/o gli universi possibili avrebbero senso, solo se intesi come dimensioni material-Spirituali e manifestati per il Progetto Vita InFinita…ove si manifesta tutto ciò che vive ed ha percezione di sé, il Vivente !
Ciò significa che tutta la materia dell’UniVerso (o dei possibili infiniti altri UniVersi) a qualsiasi livello, è trascinata e messa in movimento da infiniti vortici di spazio centromossi dai vari infiniti punti del VuotoQuantoMeccanico/Etere con ed attraverso le leggi della Fluidodinamica, quali buchi neri toroidali, che osservano e manifestano la materia, ed i vari Io sono sono lo Spirito che osserva la sua manifestazione, come un “Dio” immanente presente all’InFinito in ogni punto di sé attraverso i vari “Io sono” dei Viventi = Io sono colui che è !
– vedi anche: Sintesi, scopo della Vita terrestre + Teoria delle Apparenze

Recommended For You

About the Author: Administrator

dr. Jean Paul Vanoli, esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. - Consulente di: https://mednat.news - curriculum.htm -  info@mednat.news + https://pattoverascienza.com   - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del Trust°/Stato Persona, estero: VANOLI GIOVANNI PAOLO (VANOLI G.P. - VGP) - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Difensore dei Diritti dei batteri e virus/esosomi, cioè della Vita/Natura in genere
Consenso ai cookie con Real Cookie Banner